NAVIGA IL SITO
Home » Video » Approfondimenti » Come uscire dalla crisi? Cosa dicono industriali, sindacati e banchieri

Come uscire dalla crisi? Cosa dicono industriali, sindacati e banchieri

Una crisi devastante, che ha portato alla perdita di 750mila posti di lavoro in 5 anni. Come uscirne? Ecco cosa ne pensano Squinzi (Confindustria), Camusso (Cgil), Bonanni (Cisl) e Cucchiani (IntesaSanpaolo)

di Mauro Introzzi 18 apr 2013 ore 13:17

Ogni giorno in Italia chiudono i battenti 41 imprese. Negli ultimi cinque anni ne abbiamo perse 79.000 e con loro se ne sono andati anche 750mila posti di lavoro. Troppi. Numeri che generano preoccupazione e che descrivono una situazione non più sostenibile dal nostro Paese, come ha denunciato Confindustria nel convegno della piccola industria di Torino.
(Dichiarazioni di Squinzi - Confindustria)

Un monito alla politica è arrivato anche dal segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, che ha chiesto al Governo un intervento più deciso contro i grandi evasori e a favore della formazione.
(Dichiarazioni di Camusso - Cgil)

Anche il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, ha puntato l'indice contro il mondo della politica. Troppi i cantieri che non vengono aperti o che vengono bloccati da paletti legali o da una burocrazia eccessiva. Opere come le infrastrutture che sono però necessarie al mondo economico e a quello imprenditoriale. 
(Dichiarazioni di Bonanni - Cisl)

Una buona notizia, per gli imprenditori, potrebbe arrivare dal sistema creditizio. In un futuro, forse non troppo lontano, ottenere un prestito dalle banche potrebbe essere più facile.
(Dichiarazioni di Cucchiani - IntesaSanpaolo)
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

Il REI è il nuovo sussidio introdotto a inizio marzo dal governo Gentiloni. Vediamo a chi spetta, requisiti e importo del reddito di inclusione sociale. Continua »

da

ABCRisparmio

Bonus Mamma domani: 800 euro per tutte. Richieste dal 4 maggio 2017

Bonus Mamma domani: 800 euro per tutte. Richieste dal 4 maggio 2017

Dal 4 maggio 2017 è possibile richiedere il bonus mamma domani. 800 euro, richiedibili negli ultimi mesi della gravidanza, per affrontare le prime spese per il nascituro Continua »