NAVIGA IL SITO
Home » quotazioni » Azioni

FIAT

  • Variazione: 0,00%
  • Prezzo: 0,000
  • Ultimo dato: 10/10

  • Apertura:0
  • Minimo - Massimo 0,000 - 0,000
  • Chiusura precedente:6,94
  • Volumi:25.417.012,00
  • Denaro:0,000 x 0,000
  • Lettera:0,000 x 0,000

Commenta
341
Commenti dal 312 al 341
(341)

Lukino Risparmiatore venerdì, 1 giugno 2012

iniziativa Fiat

TORINO - Chi compra un'automobile del gruppo Fiat pagherà benzina e gasolio un euro per tre anni. L'iniziativa del Lingotto è in risposta al caro carburante e arriva dopo l'aumento delle accise di 2 centesimi deciso dal governo per finanziare gli aiuti ai terremotati. Al momento dell'acquisto il cliente riceverà una card che permetterà di pagare il carburante 1 euro al litro sulla rete dei distributori Ip sino al 31 dicembre 2015. La carta permetterà un rifornimento totale di 2.000 litri, corrispondenti a circa 45.000 Km, percorrenza media di circa due anni e mezzo di utilizzo.
Fonte Ansa.it

n° 341
Sergio giovedì, 1 settembre 2011

Pengyou, squalo, giorgio, ecc..... siete ancora vivi?

Il mio direttore di baca da tempo ha dismesso il "fai da te" per cercare di comprendere quello che gli dico. Ma voi, che fine avete fatto?.
Mi rivolgo soprattutto a Pengyou, non avevi detto che ti saresti fatto risentire?.
A tutt'oggi la logica con la quale hai acquistato le risparmio francamente mi sfugge, ma non è questo il punto. I consigli che non si pagano (profumatamente), soprattutto quelli di carattere finanziario, non si ascoltano. Io ho fatto addirittura di più, in tempi non sospetti ho spiegato TECNICAMENTE le ragioni della vendita e, credetemi, non capita tutti i giorni di accedere a simili fortune. Se siete vivi fatevi sentire.

n° 340
mario 1961 martedì, 9 agosto 2011

cosa succede su fiat

ma ha un senso quello che vediamo succedere su fiat?
per chi come me ha creduto al titolo e aderito allo spin off e poi acquistato a 7,4€, che deve fare ora?
possibile che in questo forum sia tutto muto con quello che succede?
grazie

n° 339
ipertreder (sergio) mercoledì, 10 agosto 2011

R: cosa succede su fiat

Gentile amico, hai letto la mia polemica con Pengyou e squalo?. Alcuni mesi fa ho scritto che € 7,43 era il pull back di € 8,18 e quindi costituiva un'ottima occasione per vendere. Ho scritto anche del meraviglioso tempismo con il quale Fiat aveva introdotto lo sdoppiamento del titolo ( detesto gli esterofilismi perchè nella finanza vengono usati per confondere le già confuse idee dei piccoli risparmiatori, facendoli sentire degli intenditori). Il crollo di questi giorni era annunciato da tempo per cui non bisogna affatto meravigliarsi. Ad esempio l'agenzia S. & P., dopo aver tagliato il rating dell'America ci ha speculato (DJ Idx a - 5,49 lunedì e ieri il riacquisto a + 3,98). Ora, immagino che non hai letto nulla di tutto questo oppure hai rirenuto più valide le insensate ragioni di Pengyou che, a torto, dice di venire dalla mia stessa scuola.
Se, infine vuoi capire cosa devi fare, ti consiglio di andare a leggere il grafico di Fiat che, è molto più eloquente di 1000 parole (spike).

mario 1961 mercoledì, 10 agosto 2011

R: R: cosa succede su fiat

egregio, finalmente qualcuno che anima questo forum.
dunque dopo aver partecipato allo spin off di gennaio e l'incremento dei primi di luglio dove ho guadagnato bene (peccato con pochi soldi), avevo pensato che, con la semestrale ottima di Industrial e la analoga di ord. avrei guadagnato quei 20-30 cent. che, ci stavano proprio tutti.
grave errore e per giunta con molti più soldi.
dopo lo stillicidio a meno 5 e meno 10 ieri ho venduto in grave perdita a 5,15, mi sa che ho fatto bene.
oggi faccio piccoli movimenti intraday, e nello specuifico ho acquistao all'ultimo minuto di oggi ISP a 1,13.
che ne pensi?
sono novellissimo, ma spero non idiota.
grazie e ciao

ipertrader mercoledì, 10 agosto 2011

R: R: R: cosa succede su fiat

Gentile lettore, Fiat andava venduto alla rottura di 6,13. Ho scritto dello spike perchè, malgrado la prossima discesa, graficamente dice che dovrà risalire anche se, per il momento, segnali di inversione e appoggi non ne ha ancora costruiti. Stesso discorso vale per Intesa, troppo precipitoso l'acquisto (ma non ti preoccupare, è il problema di tutti i neofiti che comprano sulla debolezza anzicchè sulla forza) e, per il momento dico che andrà sotto gli € 1,13 e, segnali di inversione non ancora se ne vedono. Bisogna perciò attendere la chiusura della prossima settimana.
P.S.: con le somme che hai impiegato, sai che oggi avresti guadagnato una fortuna con altri strumenti finanziari?
Cordialità.

mario 1961 giovedì, 11 agosto 2011

sono curioso

egregio,
stamane all'apertura ho venduto ISP a 1,16, poco, ma col segno +, una vera rarità oggi.
ho effettivamente avuto paura che il rimbalzo che si pensava ovvio, oggi non ci sarebbe stato...vedremo.
essendo io una persona del tutto normale (famiglia, mutuo, lavoro, ecc) i risparmi servono ma altrettanto devono essere "movimentati" e per questo ho approcciato la borsa e, devo dire, con non poche soddisfazioni, fino ai primi di luglio, inizio della madre di tutte le crisi.
ho annullato tutto il capitale guadagnato e in percentuale sono al -5% capitalizzato, tuttavia ho ancora in pancia un bel po' di rogne, che tuttavia pensavo solide anzi veri gioielli (enel, eni, generali, stm) mi sono invece disfatto dei bancari e delle amate (fino a 10 gg fa) fiat, con conseguenze drammatiche.
il mio capitale però, un po' acciaccato c'è ancora.
adesso tocca a te...ciao

Ipertrader venerdì, 12 agosto 2011

R: sono curioso

Gentilissimo amico, come avevo scritto due giorni fa, ieri Intesa è andato sotto gli euro € 1,13 ( per l'esattezza 1,06). Tecnicamente, intorno agli 1,21 dovresti venderne una metà per non accusare perdite nell'eventuale spread tra acquisto e ribasso allo stop loss pari al minimo. Come ho già avuto modo di scrivere, su questo sito mi sono trovato occasionalmente per leggere di quanti sciocchi sprovveduti avrebbero acquistato il titolo magnificando lo sdoppiamento del medesimo, ridendoci un po' sopra.
Credo anche di aver già detto che, da circa dieci anni, non acquisto azioni perchè hanno l'evidente problema di produrre guadagni SOLO in caso di trend positivo dei mercati azionari, mentre, in periodi come questi, non puoi fare altro che rimanere alla finestra e subire pesanti perdite se non operi con i mezzi tecnici che garantiscono le dovute protezioni. Io opero acquistando e vendendo alcuni indici che, per volumi, non sono soggetti a questi repentini cambiamenti di rotta. E' altrettanto ovvio che, per accedere a tanto, mi servo di una piattaforma tecnica (a pagamento) le cui operazioni avvengono pressocchè in tempo reale con visualizzazione dei grafici e introduzione ordini sui medesimi. Il resto lo fanno le mie cognizioni ultra decennali di analisi tecnica che solo uno studio matto e disperatissimo, unitamente ad una passione senza limiti, alla propensione e alle inevitabili capacità personali, possono farti imparare.
Credo di essere stato abbastanza chiaro.
Cordialità.

Pengyou mercoledì, 25 maggio 2011

Fiat risp. e Priv.

Ormai è arcinoto che fra non molto (comunque entro fine anno)avverrà la fusione con Chrysler.Non entro nei fondamentali, negli algoritmi, nelle curve di Gann etc. ma solo in ottica finanziaria. A questo punto le azioni Risp. et Priv. non hanno alcuna ragione di esistere, in quanto gli Americani non sanno nemmeno cosa sono. Quindi? La conversione in azioni ordinarie è prossima. Visto che la differenza è di circa € 1,5lascio a Voi trarre le conclusioni. Non penso che sia un investimento da sottovalutare, in un ottica di medio termine. A titolo informativo io sono dentro con le risp. ad un prezzo medio di poco oltre gli € 6,00 e le tengo fino alla conversione. In caso contrario mi accontento del consueto dividendo che comunque quest'anno è stato pari a € 0,31.Saluti a tutti.

n° 338
simone sabato, 4 giugno 2011

R: Fiat risp. e Priv.

ti appoggio..io sto accumulando sulle debolezzeecredo che la conversione avverrà in autunno

GIO giovedì, 28 aprile 2011

fiat

bho! io con fiat ci guadagno e spero per fine anno di fare un bel 50%

n° 337
Ipertrader venerdì, 13 maggio 2011

R: fiat

Ciao Giò, dovresti dirmi il giorno in cui hai acquistato Fiat per far conoscere il prezzo di carico. Personalmente credo che 7,43= sia il pull-back di 8,18= per cui trai tu le conclusioni.
P.S.: ai poveri acquirenti di Fiat sfuggono però molti dati; pur volendo prescindere dall'ebidta, basta guardare il perfetto tempismo con cui è stato effettuato lo spin off per trarre le dovute conseguenze.

Ipertrader mercoledì, 20 aprile 2011

Ci siamo!

Meravigliosa occasione per vendere!!

n° 336
Sergio mercoledì, 23 marzo 2011

Pengyou e Squalo, dove siete?

Sono andato a rivedere il grafico Fiat e, sorpresa delle sorprese, la settimana successiva ai miei post il titolo ha piazzato uno spettacolarissimo bearish engulfing top!!!. Ho analizzato i supporti e le resistenze ma, questa volta, non vi anticipo niente perchè dovete studiare (e tantissimo) da voi per capire ciò che oggi il titolo dice in modo inequivocabile.
P.S.: Più volte ho rimeditato i post di squalo cosicchè il nick più appropriato sarebbe quello di sardina (non te la prendere, scherzo!!).

n° 335
Forsesonopazzo mercoledì, 19 gennaio 2011

Pero' se facessero le macchine sarebbe meglio.

penso che tra la quotazione del titolo e i dati societari ci sia un legame labilissimo

penso che tra i dati societari e la reale capacità di giocare un ruolo sul mercato carmaker ci sia un gradino ulteriore

alla fine se fai macchine contano le macchine che fai.

la "vecchia" Fiat, di Cantarella & C, aveva in testa la riduzione dei costi e ha prodotto la cinquecento polacca (la scatoletta, la ricordate?)

la "nuova" Fiat, di De Meo & C, aveva in testa l'incremento dei margini di contribuzione (lezione imparata dalla Mini) e ha prodotto la 500 (usando una delle poche ricchezze che la Fiat ha, le icone).

la Fiat di Marchionne non parla di auto, ma di gestioni finanziarie. se fai modelli sbagliati non li vendi, e non li vendi perche' costano 300 euro in piu' delle altre.

l'incidenza del costo diretto di manodopera incide intorno al 5 per cento, se DIMEZZI il costo del lavoro puoi scontare il 2,5%, 25 per mille, 500 eurini su una vettura da 20mila. IN quella fascia di prezzo oggi Fiat soffre sia rispetto a chi vende piu' caro, sia rispetto a chi vende scontato. Non è questione di soldi.

E' questione di regole. Se con l'accordo di Mirafiori fossimo "piu' vicini" alle condizioni di costo indiane, avrebbe un senso industriale. Ma le distanze sono cosi' lontane che è come fare un salto verso il sole.

Le professionalità che hanno fatto i numeri di Fiat stanno abbandonando la barca, ed è tempo di giocare le carte sul tavolo finanziario globale, altro che un nuovo pianale per il segmento C.

Certo, ci si potrà ancora fare dei soldi. Ma la vedo nera.

n° 334
v.decio giovedì, 20 gennaio 2011

R: Pero' se facessero le macchine sarebbe meglio.

IL SEGRETO PER FAR UTILI E' VENDERE UN PRODOTTO IMMAGINE AD UN PREZZO DOPPIO RISPETTO AL MERCATO ,poi ti ritrovi al 99% un rottame che a 50000 KM èfinito .

Forsesonopazzo venerdì, 21 gennaio 2011

R: R: Pero' se facessero le macchine sarebbe meglio.

> IL SEGRETO PER FAR UTILI E' VENDERE UN PRODOTTO IMMAGINE AD UN PREZZO DOPPIO RISPETTO AL MERCATO ,poi ti ritrovi al 99% un rottame che a 50000 KM èfinito .

esisterebbe anche la strada di vendere un prodotto immagine a un prezzo doppio rispetto agli altri, non vendere un rottame e fare TU il prezzo di mercato. Si chiama Mini, per dire. Lo stabilimento di Cowley da cui esce questa gallina dalle uova d'oro in un certo momento fatturava DA SOLO piu' di tutta FGA.

Fai roba bella, pagala cara, vendila carissima, incatena i clienti, sorreggia tra lenzuola di seta.

Sergio mercoledì, 12 gennaio 2011

Per Pengyou

Gentile amico, da oltre 13 anni sono appassionato di analisi tecnica. Se frequento questo sito è solo per attestare, in modo scritto, la tendenza di alcuni titoli nel prossimo futuro. A me i titoli non interessano poichè, da tempo, lavoro con alcuni indici i quali, per volumi, hanno l'indubbio vantaggio di non essere così gravemente speculativi e di lasciarti la doppia opzione (vendere/comprare). Il titolo Fiat è, per il risparmiatore, la storia della più assoluta delusione (prova ad affermare il contrario).
Se "il pachiderma" - così veniva definito - ha deciso di mettersi a improvvisamente a correre, lo fa solo per gabbare i soliti ingenui.
A tale proposito verrei anche ricordarti cosa si diceva a fine degli anni novanta su Tiscali (€ 130,00=): "E' un titolo dalle grandissime potenzialità, il futuro è internet e Tiscali è il futuro", in altre parole quello che molti come te attualmente magnificano su Fiat. Morale: oggi Tiscali quota € 0,079=, qualche nulla in più, qualche nulla in meno!!. Ovviamente non dico che sarà la stessa cosa con Fiat ma, i rialzi di questo inizio anno, sono il frutto di semplici speculazioni cosicchè, se il referendum di domani sarà negativo, il titolo verrà immediatamente affossato; al contrario continuerà la speculazione al rialzo ma, solo in funzione di un prossimo, annunciatissimo crollo!!.
Come diceva un mio concittadino, meditate gente, meditate.
Cordialità.

n° 333
squalo domenica, 16 gennaio 2011

R: Per Pengyou

io sono convinto che ci sarà un destyling di tiscali. Quell'epoca d'oro dei rialzi del 100% in giorno sono un ricordo lontano perchè frutto di pura speculazione

pengyou mercoledì, 12 gennaio 2011

ancora su Fiat

Caro Sergio ti ringrazio ed apprezzo non poco il tuo stile di esprimerti anche se non siamo sulla stessa lunghezza d'onda-almeno per quanto riguarda Fiat. ( io parlo di quella attuale e non di quella sovvenzionata per decenni). Vediamo gli sviluppi e ci aggiorniamo più avanti. Per tante ragioni che non vinca il no al referendum, ma se anche così fosse non concordo con l'affossamento:anzi. Con quel meditate, meditate gente mi sa che arriviamo dalla stessa scuola. Cordialità at auguri.

Sergio venerdì, 7 gennaio 2011

Come ti truffo il piccolo risparmiatore

Questa dello sdoppiamento del titolo è l'ultima frontiera per gabbare, ancora una volta, i piccoli risparmiatori. La trovata dei "furbetti del quartierino" è semplicissima: far acquistare Fiat ordinaria, e buttare giù Fiat industriale. A prezzi stracciati il market di Fiat Industriale inizierà ad acquistare avendo contestualmente provveduto ad azzerare le ordinarie (ancora in mano a troppi parenti Agnelli).
Prendete appunto, fra qualche anno qualcuno dirà che avevo ragione.

n° 332
pengyou sabato, 8 gennaio 2011

R: Come ti truffo il piccolo risparmiatore

Caro Sergio permettimi di dissentire totalmente dalle tue affermazioni. Lo sdoppiamento o spin off è una operazione semplicemente geniale che il mercato sta apprezzando oltre ogni più rosea previsione. Non si poteva più tenere insieme due sistemi industriali/commerciali così diversi. A mio avviso questa operazione porterà alla conversione delle priviligiate e delle risparmio che non hanno nessuna ragione di esistere. Voglia augurarmi di non sbagliare, ma stavolta la Fiat farà veramente passi da gigante rivoluzionando un intero sistema che porterà benefici all'intero Paese. Quindi anche il piccolo risparmiatore ne trarrà grandi benefici. Una volta tanto incoraggiamo quello che abbiamo in casa. Ciao et buona domenica.

Sergio martedì, 11 gennaio 2011

Per Pengyou

Gentile amico, dalla risposta datami devo constatare che, per l'ottimismo profuso, lei sarebbe la preda ideale dell'attuale finanza speculativa. Vorrei ricordare che la Fiat, grazie alle opzioni put piazzate alla Crysler, la stava facendo andare in fallimento (o come direbbe lei, con esterofilismo inutile, in default). Ora che l'operazione è conclusa il "market maker" dell'azienda sta rivolgendo le sue attenzioni al mercato locale. Mi asclti quindi e prenda nota: se vuole essere un risparmiatore oculato, non si faccia turlupianare dalle sirene, non rischi nemmeno un euro su Fiat, ci sono un'infinità di titoli e di occasioni enormemente migliori. D'altra parte l'ebidta sulle Fiat ordinarie parla chiaro!!!
Cordialità.

squalo mercoledì, 12 gennaio 2011

R: Per Pengyou

se pensi di parlare con una persona che appartenga al parco buoi, hai sbagliato palazzo. Dopo le mazzate del 2000 non sono più entrato sui titoli a prezzi massimi, ho sgobbato studiando l'analisi tecnica e macroeconomia per evitare le fosse e scoprire le pepite

pengyou martedì, 11 gennaio 2011

R: Per Pengyou

Caro Sergio cerchiamo di fare un po' di chiarezza. Nel tuo precedente msg del 7 c.m scrivi :" fra qualche anno qualcuno dirà che avevo ragione." Fra qualche anno in termini finanziari può significare un millenio. Da settembre ad oggi sulla galassia Fiat si sta riversando in borsa una valanga di soldi. Possibile che siano tutti babbei? Io non sono un oculato risparmiatore, ma investo laddove credo in un progetto e specialmente negli uomini. Quindi grafici, analisti, promotori li ascolto con piacere, ma con tante riserve.Mi sembra di capire nel tuo scritto un certo timore del cambiamento. Ti va questa massima che risale circa al 1990? se c'è una capacità che ritengo essenziale, è quella di saper padroneggiare la regia del cambiamento: essere quindi capace di risolvere entro vincoli di tempo via via più stretti problemi strategici. La posta in gioco, nella competizione internazionale, è elevatissima. Vincere o scomparire.
Mi sono dilungato un po', ma se da oltre dieci anni l'Italia è asfittica ci sarà pure un motivo. Ciao et saluti.
P.S. certamente Fiat non è un titolo per cassettista e/0 risparmaitore a lungo termine.

squalo domenica, 9 gennaio 2011

R: R: Come ti truffo il piccolo risparmiatore

sono d'accordo con te per tre motivi:
1) il titolo non potràscendere molto perchè è una forte realtà industriale
2) il titolo fiat ha un notevole peso sull'indice per cui se scende l'indice va a picco
3) la fiat sta seguendo la stessa politica industriale della volsguagen che è volata in questi ultimi anni. altro che truffa

Sergio martedì, 11 gennaio 2011

Per squalo

Ha per caso idea dell'indebitamento Fiat e del mercato (in crisi) del settore? Fiat Industrial ha un futuro, quello dell'auto no.
Della serie: come gli squali fanno la fine delle sardine a piagnucolare improbabili rimborsi come coloro che hanno creduto in Parmalat!!!!
Il trucco è vecchio come il cucù, ovvero, portare in alto il titolo, farlo acquistare dagli allocchi e polverizzarlo (Vedi Telecom).
P.S.: Cos'è la volcsuagen?
Saluti!!!

alinghi83 martedì, 4 gennaio 2011

fiat

Sergio Marchionne.... fai vOlare la FIAT... tu sei un vero MANAGER....!!!!

n° 331
edmondo mercoledì, 15 dicembre 2010

risposta per Decio

La Fiat è quella che tutti sanno, ma passare alla DR5 è da folli........!
Informati bene: è una bufala, non vale nemmeno il prezzo che tu dici!
Se vai a vedere sui blog il giudizio di chi l'ha comprata ti metti le mani nei capelli... spero che tu li hai!
Un vecchio detto dice: chi meno spende più spende! Fai molta attenzione e auguri!

n° 330
DECIO mercoledì, 15 dicembre 2010

R: risposta per Decio

Non ho acqustato nulla perchè avevo una FORD KA incidentata e adesso l'ho riparata, cmq ho provato la DR2 su strada e non le ho trovato nessun difetto in + rispetto alla panda ha anche i cerchi in lega con gomme che la panda si sogna .

Luca mercoledì, 8 dicembre 2010

Vola Fiat!!!

Fiat ha fatto un affare con Chrysler e ora il mercato premia... Fiat tra qualche anno eserciterà l'opzione su Chrysler e arriverà a detenerne il 51% delle azioni; inoltre adesso andrà a produrre in Serbia a costo zero, visto che i salari sono bassissimi, il governo serbo non gli farà pagare le tasse sugli utili per qualche anno, ed inoltre in questo modo potrà esportare in tutto l'est europa, soprattutto in Russia... inoltre i dati sulle vendite delle auto in Brasile sono ottimi, e lì Fiat è uno dei maggiori produttori e venditori di auto... quindi mi sembra che il rally di Fiat si completamente giustificato, le ultime mosse societarie sono state azzeccate, e Marchionne sta portando una società sull'orlo del fallimento ed essere uno dei costruttori leader mondiali, presenti in ogni parte del mondo, grande Marchionne!!!

n° 329
Decio mercoledì, 15 dicembre 2010

R: Vola Fiat!!!

Peccato che noi qui le FIAT non c'è le possiamo + comprare : mi sono fatto fare un preventivo per la Panda 1242 dinamyc 11.950 € senza sensori di parcheggio e fendinebbia la medesima macchina con 2 vetri el. in + con i sensori ei fendi della DR, 1300 cc costa con pubblicità per un anno ( si tengono le scritte DR autodesive sulle fiancate, cofano e portellone ) 6900 € ...... sono 4000 € in + .

maurizio domenica, 31 ottobre 2010

fiat

più le auto fanno schifo più il titolo sale.....questa è la borsa

n° 328
s21 mercoledì, 8 dicembre 2010

R: fiat

scusa se e poco fiat e la mamma di tutte le case automobilistiche ... se nn lo saii pensi che altre case nn abbiano problemi

corvo venerdì, 15 ottobre 2010

una magia italiana

Oggi nel giorno in cui vengono dati i dati sulle immatricolazioni fiat è uno dei migliori titoli del listino come ormai da giorni. I dati parlano di un insuccesso nel campo automobilistico con quote che si riducono e vendite calate del 20% ma probabilmente il prezzo non deriva da questo....ce la speculazione sulla nascita di due società ...su chi si prenderà + debiti...su...non lo so su cosa, ma ho capito che i risultati economici nel mercato attuale contano poco...conta la speculazione...vuol dire che ne prendero atto e agirò di conseguenza

n° 327
Aldo mercoledì, 22 settembre 2010

Fiat

mercati azionari sono diventati talmente speculativi che ci sono operatori che lavorano un’ora all’apertura e un’ora alla chiusura. Tanto, spiegano, in mezzo non succede niente, se non un po’ di altalena. E questo perché le grandi case concentrano l’attività all’inizio e alla fine della giornata borsistica nel tentativo di far segnare ai listini quello che vogliono loro. Quello che accade in mezzo non fa storia e è lasciato nelle mani degli operatori minori.
Dal bog di Turani

n° 326
Fiom giovedì, 17 giugno 2010

Tp 11 euro

Dopo l'ok a pomigliano, tp a 11 prima della fine dell'estate. Oppure tutte le agenzie di rating sono impazzite....

n° 325
Ankros martedì, 13 aprile 2010

Il gioco

Per Fiat il gioco si sta facendo duro

n° 324
s21 mercoledì, 8 dicembre 2010

R: Il gioco

quando il gioco si fa duro ... i duri iniziano a gicare

Ankros lunedì, 5 aprile 2010

W la FIAT

VIVA VIVA la FIAT,chissa' che Marchionne tiri fuori qualche altro gioco di prestigio dal suo cilindro

n° 323
andrea martedì, 2 marzo 2010

La colpa è la nostra

La fiat rischia di diventare antipatica? Belle parole con gli italiani che comprano x il 70% macchine straniere mi pare che già ora non gli sta tanto simpatica. Poi vi lamentate che chiudono termini imerese. Ma va, riflettete prima di parlare alla fiat non saranno santi ma gli italiani se lo meritano questo xke se almeno fiat vendesse x il 50% vedi se termini veniva chiusa....

n° 322
v.decio martedì, 2 marzo 2010

R: La colpa è la nostra

hai ragione : i motori sono ottimi la 500 è stato un boom però ci sono alcuni modelli che vanno rifatti vedi multipla croma ulisse panda e la bravo non è stata un gran chè .

v.decio domenica, 21 febbraio 2010

Ter.Imerese

Basta risolvere come risolvono i francesi quando sono in crisi : fare un modello di successo con motori economici che a FIAT non mancano , pensate ad un auto sportiva che diventi famiglire ed anche pickup ..... si puo fare alla grande .

n° 321
v.decio venerdì, 19 febbraio 2010

30 anni fà

Nel 82 la ditta per cui lavoravo, appartenente al gruppo FIAT , offriva i pacchetti azionari 1000 azioni a 14000 £ l'una : sono passati 30 anni meditate gente.

n° 320
v.decio venerdì, 19 febbraio 2010

30 fà

Nel 82 lavoravo in un azienda del gruppo FIAT ed acquistai il paccheto di 1000 azioni che la ditta offriva a 14.000£ anzichè 17000£ valore di mercato. Dopo 30 anni che cosa ho in mano un pugno di mosche.

n° 319
Max lunedì, 15 febbraio 2010

la discesa si ferma a 7,50?

ciao, secondo voi la discesa si fermerà a 7,50 oppure c'è il risco d'andare anche oltre? Grazie del parere. ciao.

n° 318
Genius mercoledì, 10 febbraio 2010

FIAT un'orgoglio per l'italia

Poche sono le cose che ci fanno riconoscere come italiani buoni all'estero e la fiat è una cosa di queste...ma forse i nostri cari ministri non l'hanno capito..spero che si ravvedano sugli incentivi e non con tempi ministeriali altrimenti dovremo confidare sempre nel genio di Marchionne...

n° 317
v.decio domenica, 21 febbraio 2010

R: FIAT un'orgoglio per l'italia

Noi dobbiamo capire che per fare i soldi non dobbiamo portare le ns. ditte in Cina o in Messico perchè all'estero ci chiamo per la ns. inventiva e facilità di avere molte idee e quindi è qui che dobbiamo restare.

Patina mercoledì, 10 febbraio 2010

R: FIAT un'orgoglio per l'italia

Non solo Fiat, am abbiamo tantissime altre realtà in ogni campo che dovrebbero renderci orgogliosi. Ma quando la smetteremo di autoflagellarci? Poi smettiamola con questa cretinata del PIGS, visto che i primi posti spettano di diritto sacrosanto agli anglosassoni? Bravo Genius.

Genius mercoledì, 10 febbraio 2010

R: R: FIAT un'orgoglio per l'italia

...E Marchionne si inventa la join-venture russa, gli investimenti messicani...mentre in Italia non si pensa a favorire la produzione...

fdele sabato, 9 gennaio 2010

azienda di stato

Fiat legalmente dvrebbe rendere i soldi agli Italiani,hanno sempre condiviso
le perdite con tutti ed PRIVATIZATO gli utili,i SIG.AGNELLI con gli utili sono andati in giro x la terra x aumentare le produzioni,sempre con la privatizzazione degli utili.SALUTI

n° 316
cranio mercoledì, 10 febbraio 2010

R: azienda di stato

> Fiat legalmente dvrebbe rendere i soldi agli Italiani,hanno sempre condiviso
>
> le perdite con tutti ed PRIVATIZATO gli utili,i SIG.AGNELLI con gli utili sono andati in giro x la terra x aumentare le produzioni,sempre con la privatizzazione degli utili.SALUTI

darietto sabato, 9 gennaio 2010

x tutti

nel 2010 fiat diventerà una leader mondiale nel suo settore? per me ha messo le basi. ma senza incentivi statali chissà . cosa ne pensate? bye

n° 315
ROBYFRAMBRO lunedì, 11 gennaio 2010

R: x tutti

le premesse ci sono tutte.... adesso attendiamo la tremestrale e vediamo....

ROBYFRAMBRO venerdì, 20 novembre 2009

storno

che storno.... speriamo sia solo una parentesi veloce....

n° 314
ROBYFRAMBRO giovedì, 12 novembre 2009

quesito

qualcuno sà spiegarmi perchè da 3 giorni a questa parte alle 16.30 circa il titolo fa + 0,00% perdendo quello che ha guadagnato in giornata?

n° 313
mix martedì, 3 novembre 2009

xpromotore e x tutti

se unicredit arriva a 1 io ti pago 3 cene non una!!!
comunque voglio dire a tutti che se veramente unicredit arriva a 1 nessuno ti potrà più dire niente in caso contrario è meglio che tu te ne vada dal forum, perchè queste sparate non fanno bene a nessuno....
aspettiamo....

n° 312
Il software e la tecnologia del sito web relativo alle quotazioni sono stati sviluppati da Teleborsa SpA. I dati relativi al Mercato Italiano sono di Borsa Italiana e hanno un ritardo di 20 minuti. I dati delle Borse Estere sono differiti di 15 o 20 minuti e sono forniti da Interactive Data. L'ora indicata in tutte le quotazioni è quella italiana
da

Soldi e Lavoro

CrowdFundMe: un modo alternativo di fare imprese grazie alla rete

CrowdFundMe: un modo alternativo di fare imprese grazie alla rete

Il crowdfunding è uno strumento efficace e democratico per la ricerca di finanziamenti per un progetto attraverso un “appello” alla “folla” degli internauti Continua »

da

ABC Risparmio

Migliori conti correnti a zero spese di febbraio

Migliori conti correnti a zero spese di febbraio

Per gestire i tuoi soldi in modo sicuro e conveniente non c’è niente di meglio di una banca online: scopri i migliori conti correnti a zero spese di febbraio Continua »