NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Obbligazioni Italia » IL RENDIMENTO DEL BOT ANNUALE BALZA AL 6,087%

IL RENDIMENTO DEL BOT ANNUALE BALZA AL 6,087%

di Edoardo Fagnani 10 nov 2011 ore 11:09 Le news sul tuo Smartphone
La Banca d’Italia ha comunicato che nell’asta di oggi dei Bot con scadenza 15 novembre 2012 (Quotazioni BOT) sono stati collocati tutti i titoli offerti dal ministero dell’Economia e delle Finanze (5 miliardi di euro l’ammontare complessivo). La domanda è stata sostenuta, con 9,95 miliardi di euro di titoli richiesti. Il rapporto di copertura (rapporto tra ammontare richiesto e quantitativo offerto) è stato di 2, in forte aumento rispetto all’1,88 dell’asta di ottobre. Il rendimento lordo di aggiudicazione è balzato al 6,087%, che equivale a un prezzo di aggiudicazione di 94,172.
Secondo le elaborazioni di Assiom Forex, supponendo l’applicazione di commissioni massime, il rendimento composto netto (minimo) del BOT annuale è pari al 4,957%.

Nella precedente asta di ottobre il rendimento dei Bot annuali era stato pari al 3,57%. In quell’occasione le richieste erano state pari a 13,13 miliardi di euro, su un ammontare offerto di 7 miliardi.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: bot
da

SoldieLavoro

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

Il REI è il nuovo sussidio contro la povertà. Verrà erogato dal gennaio 2018 sulla nuova Carta Rei. Vediamo a chi spetta, requisiti e importo del reddito di inclusione sociale Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »