NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » obbligazioni italia » E per Monti ora scatta l'allarme BTP (La Repubblica)

E per Monti ora scatta l'allarme BTP (La Repubblica)

di Mauro Introzzi 19 giu 2012 ore 08:04 Le news sul tuo Smartphone
Secondo quanto riportato da La Repubblica il premier Monti è preoccupato dal livello raggiunto dai rendimenti dei BTP. Il nostro paese, infatti, non può permettersi rendimenti così elevati. A far tremare il nostro paese le somme da collocare nei prossimi mesi: da qui a fine anno resta da collocare circa la metà di quei 450 miliardi di euro previsti per il 2012. E la tedesca Bild ci fa i conti in tasca e evidenzia che entro il 2014 l'Italia avrà bisogno di 670 miliardi di nuovi crediti per pagare quelli vecchi.
Allo studio ci sono varie possibilità per tenere sotto controllo i rendimenti, ma ogni proposta incontra la netta indisponibilità dei tedeschi. Nel corso del G20 a Los Cabos, però, è passata l'idea che chi ha adottato il Fiscal Compact debba avere costi sostenibili di finanziamento.

QUOTAZIONI BTP
Tutti gli articoli su: btp

da

Soldi e Lavoro

La ripresa economica inizia nei distretti industriali

La ripresa economica inizia nei distretti industriali

Già in territorio positivo negli ultimi due anni, il fatturato dovrebbe crescere del 3,2% l’anno nel 2015 e nel 2016. In crescita anche la redditività. Più moderata invece la ripresa per le imprese Continua »

da

ABC Risparmio

Le tasse sulla casa potrebbero aumentare ancora

Le tasse sulla casa potrebbero aumentare ancora

Dovessero scattare le “clausole di stabilità” previste dalla Legge di stabilità 2015, tra il 2015 e il 2018 le tasse sulla casa potrebbero aumentare complessivamente di 72,7 miliardi Continua »