NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Obbligazioni Italia » CTZ maggio 2019, il rendimento resta sotto lo zero

CTZ maggio 2019, il rendimento resta sotto lo zero

Il rendimento lordo è stato fissato al -0,22%. Sono stati collocati titoli per un ammontare complessivo di 1,5 miliardi di euro, su una richiesta di 3 miliardi

di Edoardo Fagnani 26 set 2017 ore 11:29

CTZ, I RISULTATI DEL COLLOCAMENTO

La Banca d’Italia ha comunicato che nell’asta di oggi dei CTZ con scadenza 30 maggio 2019 (nona tranche, codice ISIN: IT0005256471) sono stati collocati titoli per un ammontare complessivo di 1,5 miliardi di euro, al massimo della forchetta indicata dal ministero dell’Economia e delle Finanze, compresa tra un miliardo e 1,5 miliardi di euro.

 

CONSULTA: QUOTAZIONI CTZ

 

CTZ, RENDIMENTO E TASSO DI COPERTURA

tassi_10La richiesta dei CTZ è stata di 3 miliardi, che equivale a un rapporto di copertura (ammontare di titoli richiesti su titoli offerti) di 2, in aumento rispetto all’1,68 dell’asta di agosto per il titolo.

Il rendimento lordo resta negativo ed è stato fissato al -0,22%, rispetto al -0,139% del collocamento del CTZ di agosto.

 

CTZ, I RISULTATI DEL COLLOCAMENTO DI AGOSTO

Nella precedente asta del CTZ la richiesta del titolo era stata di 3,36 miliardi di euro, rispetto a un’offerta di 2 miliardi.


Attualmente l’importo in circolazione dei titoli è di oltre 12,15 miliardi di euro.

Tutti gli articoli su: ctz , asta ctz Quotazioni: CTZ ZC MG19 EUR
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »