NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » mercati esteri » Nokia, i nuovi giudizi degli analisti dopo la trimestrale

Nokia, i nuovi giudizi degli analisti dopo la trimestrale

di Edoardo Fagnani 20 lug 2012 ore 11:54 Le news sul tuo Smartphone
Raffica di tagli di target price su Nokia, dopo la diffusione dei risultati trimestrali.
Gli analisti di Nomura e UBS hanno sforbiciato il prezzo obiettivo sul colosso finlandese, portandolo rispettivamente a 1,9 euro e a 1,6 euro. Gli esperti delle due banche d’affari hanno confermato il giudizio “Neutrale”. Sulla stessa lunghezza d’onda Barclays, che ha portato il target price da 3,15 euro a 2,15 euro, ribadendo il rating “Equalweight” (neutrale).
Al contrario, Société Générale ha migliorato il giudizio su Nokia, portandolo da “Sell” (vendere) a “Hold” (mantenere).
Il Credit Suisse, invece, ha ribadito l’indicazione di acquisto delle azioni.

Nel secondo trimestre del 2012 Nokia ha registrato un giro d’affari di 7,54 miliardi di euro, in flessione del 19% rispetto ai 9,29 miliardi realizzati nello stesso periodo dello scorso anno. Il risultato operativo è stato negativo per 826 milioni di euro, rispetto al rosso di 487 milioni del periodo aprile-giugno del 2011. Il colosso finlandese ha terminato il trimestre in esame con una perdita per azione di 0,38 euro.
A fine giugno Nokia poteva contare su liquidità per 4,2 miliardi di euro.
I vertici dell’azienda hanno anticipato che il terzo trimestre sarà ancora difficile e hanno segnalato la necessità per la divisione Devices&Services di tornare a generare un flusso di cassa positivo.

TUTTE LE NEWS DALLA RETE SU NOKIA

Tutti gli articoli su: nokia , nomura , ubs , barclays , société générale , credit suisse Quotazioni: NOKIA CORPORATION

da

Soldi e Lavoro

Assunzioni: le figure più richieste nel 2014

Assunzioni: le figure più richieste nel 2014

Economisti e ingegneri elettronici si confermano anche per il 2014 al top della domanda di profili di laureati espressa dalle imprese. In un'infografica i dati di Unioncamere sulle assunzioni previste Continua »

da

ABC Risparmio

Come sono andate in Italia spesa pubblica e tasse dal '97 ad oggi

Come sono andate in Italia spesa pubblica e tasse dal '97 ad oggi

Tra il 1997 e il 2014 entrate fiscali e spesa pubblica hanno corso più velocemente dell’economia. Lo sostiene la CGIA. I dati sono a prezzi correnti, incorporano l’inflazione. Continua »