NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » mercati esteri » Manchester United: grande club, pessimo investimento

Manchester United: grande club, pessimo investimento

Dando seguito ai rumor dell’ultimo periodo, la scorsa settimana il Manchester United ha presentato la sua richiesta per l’IPO (Initial Public Offering) sulla Borsa di New York (NYSE)

di Redazione Soldionline 12 lug 2012 ore 15:07
Articolo a cura di Sverrir Sverrisson, Equity Analist di Saxo Bank

Dando seguito ai rumor dell’ultimo periodo, la scorsa settimana il Manchester United ha presentato la sua richiesta per l’IPO (Initial Public Offering) sulla Borsa di New York (NYSE). Secondo le voci iniziali, il club puntava a raccogliere un miliardo di dollari per ridurre il suo debito. Tuttavia, il target attuale è di 100 milioni, anche se non è ancora stato dichiarato il numero di azioni. Anche altri dettagli devono ancora essere resi pubblici, ma concentriamoci sulla performance finanziaria del club negli ultimi tre anni, gli stessi messi in evidenza nei documenti presentati.

Aumento delle entrate
La crescita dei ricavi di una squadra di calcio dipende in gran parte dalla performance sul campo. Il maggiore potenziale di crescita del Manchester United è all’interno del suo segmento commerciale, poiché il club è in grado di far leva sul suo potente brand così come ha fatto in Asia negli ultimi anni. Questo segmento rappresenta la maggiore fonte di guadagno.
Gli incassi delle giornate sono strettamente correlati al numero di partite giocate dalla squadra, cioè a quanto è positiva la performance della squadra nelle competizioni nazionali ed europee, oltre alla Champions League. La crescita di questo segmento, tuttavia, è in parte ostacolata dalla capacità dello stadio e dalla lunghezza della stagione calcistica.
I ricavi mediatici derivano dai diritti televisivi posseduti dal club a livello globale. Da quest’anno il contratto triennale per la stagione calcistica inglese è cresciuto del 70% in termini di valore, pertanto il Manchester United sperimenterà di certo una crescita in questo segmento in futuro.

LEGGI LE ULTIME, DALLA RETE, SUL MANCHESTER UNITED

Un buon aumento delle entrate nel 2011, al 15.7% dopo un basso 2.9% dell’anno precedente. Per nove mesi, fino a marzo 2012, il Manchester United è riuscito ad aumentare gli incassi del 6% rispetto all’anno precedente, e gli introiti commerciali sono cresciuti del 16.8% sull’anno.
In generale, in passato la crescita è stata buona per la maggior parte dei segmenti, specialmente quello commerciale. Tuttavia, tutti i flussi di entrate riflettono la performance complessiva del club e potrebbero arrestarsi con una sola stagione negativa in cui il club non dovesse riuscire a qualificarsi per la Champions League. Il campionato inglese è diventato ancora più competitivo nell’ultimo periodo, con il principale avversario dello United e il Manchester City, che si è aggiudicato il titolo lo scorso anno; quindi potrebbe accadere l’impensabile se il Manchester United non riuscisse a qualificarsi per le maggiori competizioni europee.

Tutti gli articoli su: ipo , manchester united

da

Soldi e Lavoro

I genitori disoccupati sono oltre 1 milione

I genitori disoccupati sono oltre 1 milione

Un milione e 182 mila sono i genitori italiani, tra i 25 e i 64 anni, con uno o più figli che nel 2014 erano disoccupati e in cerca di un lavoro Continua »

da

ABC Risparmio

Come si calcola la Tasi 2015

Come si calcola la Tasi 2015

Manca meno di un mese alla scadenza della prima rata della Tasi 2015. In molti comuni si pagherà con aliquote e detrazioni del 2014. Vediamo in questa breve guida come si calcola la prima rata Continua »