NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » mercati esteri » Facebook: opportunità, rischi e volatilità

Facebook: opportunità, rischi e volatilità

Peter Bo Kiaer, Strategist e Equity Analyst di Saxo Bank, si concentra sull’impatto che la nuova ondata di offerta di azioni di questo autunno avrà sul prezzo di Facebook

di Redazione Soldionline 14 ago 2012 ore 15:35
a cura di Peter Bo Kiaer Strategist & Equity Analyst di Saxo Bank

Questa analisi si concentra sull’impatto che la nuova ondata di offerta di azioni di questo autunno avrà sul prezzo di Facebook.

La performance finanziaria

La tabella mostra l’evoluzione dei valori reali e stimati di Facebook. I guadagni trimestrali sono cresciuti da 432 milioni di USD a 1.184 miliardi da metà 2010. Computando la combinazione di ARPU (rendita media per utente) e dei nuovi clienti si ottiene un aumento dei guadagni a livello trimestrale di 2.9 miliardi nel 2017. Il rapporto prezzo/guadagni nel modello scende da 56.8 alla fine del Q2 del 2012 a 22.3 nel 2017, sulla base del prezzo di chiusura recente di 20.7.

facebook-11_1

Questo sulla base di profitti annuali di 11 miliardi. Il tasso di crescita diminuisce dai livelli attuali del 50% al 14%, costituito per il 4% circa dalla crescita dell’ARPU e per il resto dagli utenti.

facebook-12

Ho ipotizzato un margine di reddito netto al 18%, livello del 2010 e del 2011. Questo potrebbe essere troppo prudente, poiché c’è un potenziale crescita che spingerà il margine di reddito netto. Il margine stimato del 18% porterà ad un reddito netto di quasi 2 miliardi di USD nel 2017.

Valutazione

Lo sviluppo negli EPS è mostrato nel grafico sottostante ed è basato su poco più di 2.14 miliardi di azioni.

facebook-13

Un declino nel rapporto prezzo/guadagni da circa 100 a 22 nel 2017 ha maggiore senso ed è più incoraggiante, poiché il prezzo dell’IPO di 38 USD avrebbe lasciato il rapporto a 40 nel 2017 – un valore assurdo.
Tutti gli articoli su: facebook , wall street Quotazioni: Facebook Inc Class A

da

Soldi e Lavoro

Decontribuzione per i neoassunti a tempo indeterminato

Decontribuzione per i neoassunti a tempo indeterminato

Allo stato attuale, il taglio dei contributi per i nuovi assunti a tempo indeterminato avrà un tetto: 6.200 euro all'anno. Calcoli sulla decontribuzione per i neoassunti a tempo indeterminato Continua »

da

ABC Risparmio

Come si fa a Guadagnare in borsa

Come si fa a Guadagnare in borsa

Giocare o investire? Seguire la moda del momento o regole ferree? Vediamo in questo articolo come sia possibile guadagnare in borsa Continua »