NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » La posizione rispetto all'Europa ritorna a essere leggermente più offensiva

La posizione rispetto all'Europa ritorna a essere leggermente più offensiva

Giudichiamo positivi i risultati del recente vertice europeo relativi alla soluzione da adottare per salvare il sistema bancario spagnolo

di Redazione Soldionline 4 lug 2012 ore 14:51
Articolo a cura di Swisscanto

Giudichiamo positivi i risultati del recente vertice europeo relativi alla soluzione da adottare per salvare il sistema bancario spagnolo. Per quanto riguarda l’iniziativa per la crescita, la politica europea ha dimostrato capacità d'azione. Forse è stato fatto un importante passo verso il superamento della crisi del debito europeo.

Le decisioni emerse dal più recente vertice di Bruxelles hanno portato a un allentamento della pressione sui mercati e pertanto a un ritorno alla propensione al rischio, perlomeno sul breve termine. Permane altresì il rischio che si tratti di una distensione solo temporanea. Un ritorno all'avversione al rischio è possibile in qualsiasi momento, perché l'Italia potrebbe essere la prossima nazione a finire al centro dell'interesse dei mercati. Per il resto dell'anno in corso, gli indicatori economici della penisola segnalano il pericolo di una recessione, più profonda di quanto originariamente atteso. Si giungerà a una soluzione definitiva della crisi del debito europeo solo se si delineerà un miglioramento della competitività dei paesi altamente indebitati, ma finora tale caso non si è ancora verificato.

I titoli di Stato italiani e spagnoli continuano a essere classificati come troppo rischiosi. Siamo tuttavia consapevoli del fatto che in questo caso si può giungere a un rally intermedio o persino a una svolta.

A fronte dei risultati del vertice, abbiamo aumentato leggermente la nostra esposizione delle azioni europee in base alle loro valutazioni allettanti
In ambito azionario prevediamo, perlomeno nel frattempo, una diminuzione dell'elevata avversione al rischio a seguito di una leggera riduzione dei rischi politici di origine europea. Tuttavia, non è ancora chiaro se il vertice appena concluso sarà effettivamente l'ultimo della serie di vertici di crisi europei o se la situazione dei mercati si inasprirà nuovamente. L’esposizione alle azioni europee, sinora neutrale, verrà leggermente aumentata. Manteniamo l'attuale sovraesposizione alle azioni USA perché, nonostante alcune ricadute, la ripresa economica d'Oltreoceano prosegue a ritmo moderato.

Tutti gli articoli su: europa , spagna

da

Soldi e Lavoro

La cassa integrazione nel primo trimestre 2014

La cassa integrazione nel primo trimestre 2014

Esplode la richiesta di Cig, con oltre 100 milioni di ore registrate lo scorso mese, ben oltre gli 80 milioni mediamente conteggiati da gennaio 2009 ad oggi. In un'infografica i dati Cgil sulla Cig Continua »

da

ABC Risparmio

Lo spesometro entra nel vivo

Lo spesometro entra nel vivo

Il nuovo strumento in mano del Fisco per controllare le spese dei contribuenti inizia ad avere i primi dati su cui indagare. Avrà anche funzioni deterrenti, ma nel mirino andranno le spese più corpose Continua »