NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » forex commodities » La Merkel dice no

La Merkel dice no

Siamo vicini all’inizio del summit di giovedì e venerdì, dal quale, guardando le diverse price action ci si aspetta qualcosa, ma in fondo in fondo non più di tanto e soprattutto, non qualcosa di concreto ed operativo nel breve termine

di Redazione Soldionline 27 giu 2012 ore 10:31
Articolo a cura di FXCM.it

Siamo vicini all’inizio del summit di giovedì e venerdì, dal quale, guardando le diverse price action ci si aspetta qualcosa, ma in fondo in fondo non più di tanto e soprattutto, non qualcosa di concreto ed operativo nel breve termine. E questo sarebbe veramente negativo e destabilizzante per la fiducia degli investitori e non solo, il che potrebbe non essere ancora l’evento scatenante di reazioni definitive e direzionali del mercato, ma che potrebbe porre le basi affinchè questo avvenga e, stando alle stime della Lagarde del FMI, i tre mesi prospettati per salvare l’euro non lasciano spazio ad ulteriori rimandi. Il problema è che la Merkel ha risposto indirettamente al piano che prevede l’introduzione degli eurobond da parte dell’Unione Europea presentato da Van Rompuy e che sarà sul tavolo dell’imminente vertice dicendo che fino a che sarà in vita, questo non accadrà. Non proprio le parole migliori in preparazione di questo incontro.  Tutto questo sta portando a movimenti di mercato molto volatili e nervosi, che rendono l’operatività di breakout la più profittevole, appunto nel breve periodo e ci attendiamo volatilità sostenuta fino a fine settimana. Attenzione dunque all’utilizzo della leva finanziaria, si raccomanda sempre di porre attenzione ad essa, ma in momenti particolari come questo occorre essere ancora più attenti.

eurusd_161
EurUsd – grafico orario

Tutti gli articoli su: forex , fxcm , angela merkel , fmi , eurobond

da

Soldi e Lavoro

Il ddl delega sul lavoro

Il ddl delega sul lavoro

La riforma del lavoro riprende il cammino nell'Aula del Senato in particolare sulla questione del reintegro (previsto dall'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori) Continua »

da

ABC Risparmio

Le nuove regole per pagare con il modello F24

Le nuove regole per pagare con il modello F24

Novità per i pagamenti con F24. Per tributi superiori ai 1.000 euro o qualora il modello presenti la compensazione di almeno un credito, l’F24 dovrà essere pagato online Continua »