NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » forex commodities » ESM approvato e Fed sotto i riflettori

ESM approvato e Fed sotto i riflettori

Ci troviamo di fronte a mercati molto tecnici, che alternano fasi di salita a correzioni date da prese di profitto che però, non sono in grado di spingere i prezzi della maggior parte degli strumenti finanziari

di Redazione Soldionline 13 set 2012 ore 10:16
Articolo a cura di FXCM.it

Ci troviamo di fronte a mercati molto tecnici, che alternano fasi di salita a correzioni date da prese di profitto che però, non sono in grado di spingere i prezzi della maggior parte degli strumenti finanziari sotto i punti di supporto più importanti. Ieri è stata l’ennesima giornata durante la quale abbiamo assistito ad aumenti di volatilità legati all’aumento della propensione al rischio, che hanno portato il dollaro americano a perdere ulteriormente terreno a livello globale, il tutto in seguito alla comunicazione ai mercati da parte della Corte Costituzionale Tedesca del riconoscimento della legittimità del meccanismo di stabilità europeo (ESM), anche se il suo utilizzo sarà condizionato dall’accettazione del popolo tedesco, per qualsiasi contributo che dovesse superare i 190 miliardi di euro.

L'ESM in un video:



Si apre così la possibilità che vengano effettivamente staccati aiuti alla Spagna e che venga attivato il meccanismo calma spread spiegato da Draghi ormai una settimana fa, fattori importanti che sono stati fissati prima di quanto ci dovrà dire la Federal Reserve questa sera. Riprendiamo velocemente un pezzo dell’articolo di ieri mattina per capire in cosa potrebbe consistere un nuovo piano di QE3: “Il fatto che il mercato del reddito fisso stia mostrando i tassi fermi fino al 2015 ha fatto aumentare molto la probabilità che la Fed intervenga con acquisti di titoli di stato sulle scadenze più lunghe, questa volta tramite la creazione di moneta e quindi andando ad inciccionire il proprio bilancio anziché tramite l’Operation Twist, dove si finanzia l’acquisto di titoli di lungo tramite la vendita di titoli a breve.” Qualcuno prende il miglioramento dell’occupazione americana (8.1% vs 8.3% precedente) come un potenziale fattore che manterrà la Fed ferma, qualcuno dice che il pericolo di importare nuova inflazione farà lo stesso, qualcuno dice che i dati migliori degli ultimi tempi sul fronte vendite al dettaglio possano in qualche modo essere una scusa.


eurusd_192
EurUsd – grafico giornaliero

Noi non sappiamo cosa avverrà, i dati mostrano che sui mercati degli swap overnight e su quello dei bond i tassi sono previsti bassi fin’oltre il tanto famigerato 2013, il che ha fatto oggettivamente aumentare le possibilità di assistere a un nuovo round di acquisti di titoli. La big question riguarda ora il quando questo avverrà. L’unico motivo per cui la Fed potrebbe stare ferma oggi è da ritrovarsi nel fatto che l’operazione di twist della curva è ancora in essere, per cui si potrebbe evitare di appesantire gli acquisti che metterebbero un maggior numero di dollari in circolazione.

Tutti gli articoli su: forex , fxcm , esm , fed

da

Soldi e Lavoro

Decreto Lavoro: i principali provvedimenti

Decreto Lavoro: i principali provvedimenti

Apprendistato, Contratti a Termine e di Solidarietà, Contributi e Maternità. In un'infografica i principali contenuti del Decreto Lavoro, su cui il governo ha messo la fiducia nelle scorse ore Continua »

da

ABC Risparmio

I migliori prestiti a confronto per comprare l’auto nuova o usata

I migliori prestiti a confronto per comprare l’auto nuova o usata

Son finiti i tempi in cui era possibile acquistare un’automobile in contanti. Qui un confronto tra i migliori prestiti per l’acquisto dell’auto e alcuni consigli per scegliere il finanziamento Continua »