NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Economia e Politica » Rassegna stampa economica del 17 luglio 2017

Rassegna stampa economica del 17 luglio 2017

di Edoardo Fagnani 17 lug 2017 ore 07:50 Le news sul tuo Smartphone

BTp, opportunità da valutare con attenzione (Plus)

Plus, l’inserto del sabato de Il Sole24Ore ha analizzato il recente andamento dei titoli di stato europei. Nelle ultime settimane, infatti, è aumentata la volatilità sulle obbligazioni, anche in conseguenza delle recenti dichiarazioni del numero uno della BCE, Mario Draghi, che hanno fatto supporre la possibile riduzione degli stimoli monetari. Anche i titoli italiani non hanno fatto eccezione a questo trend; in particolare, dalla fine di giugno il rendimento del titolo con scadenza a 10 anni è salito dal 2% al 2,3%. Tuttavia, secondo alcuni operatori le prospettive per i titoli di stato italiani, almeno nel breve termine, non sono completamente sfavorevoli, con riferimento agli altri bond dell’area euro. Ronald Van Steenweghen, senior portfolio manager di Degroof Petercam Am, ha segnalato che “L’Italia si posiziona bene nel contesto delle obbligazioni Ue perché il settore finanziario si sta ripulendo e ciò avvantaggia la crescita”. Inoltre, secondo Plus, “nel medio periodo le emissioni del Tesoro italiano potrebbero patire l’aumento della volatilità e nell’arco di un anno iniziare una fase di discesa”.

 

Una chance per il FTSEMib (Milano Finanza)

Milano Finanza ha focalizzato l’attenzione sull’andamento del mercato azionario italiano. Il settimanale finanziario ha evidenziato il trend rialzista del FTSEMib, che ha beneficiato dei nuovi massimi registrati dall’indice del comparto bancario, dopo la soluzione alla crisi delle banche venete e del Monte dei aschi di Siena. La buona intonazione degli istituti italiani ha consentito al principale indice italiano di “oltrepassare il bordo superiore della fascia di andamento laterale che lo costringeva dal 26 maggio, ostacolo individuato a 21.271 punti, generando un primo segnale rialzista, che dovrà essere confermato dalla capacità di oltrepassare il massimo dell’anno segnato il 16 maggio a 21.828 punti”. Secondo Milano Finanza il FTSEMib avrebbe la forza di arrivare a quota 22mila punti, ma solo nel caso dovesse continuare il trend rialzista del settore bancario, in quanto Enel (uno dei titoli con maggiore peso nell’indice) potrebbe essere frenata dal rialzo del rendimento delle obbligazioni, mentre ENI resta strettamente correlata all’andamento del prezzo del petrolio.

 

Decreto sulle popolari venete: conti (amari) per i risparmiatori) (L’Economia)

L’Economia, l’inserto del lunedì del Corriere della Sera ha dato ampio risalto ai risparmiatori coinvolti nella crisi della Popolare di Vicenza e di Veneto Banca. Il settimanale ha segnalato che il decreto del governo, unito all’intervento di IntesaSanpaolo, ha messo al riparo i correntisti, gli obbligazionisti senior e i dipendenti. Al contrario, per gli ex azionisti non è prevista alcuna forma di tutela, nonostante il comportamento degli ex manager dei due istituti. Si tratta di 200mila risparmiatori, molti dei quali hanno sottoscritto gli aumenti di capitali lanciati dalle banche nel biennio 2013/2014.

 

Ruggiero: “Tiscali rinasce con fibra e LTE” (Affari&Finanza)

Affari&Finanza, l’inserto del lunedì del quotidiano La Repubblica, ha intervistato Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Tiscali ed ex numero uno di Telecom Italia. Il manager ha messo l’accento sul rilancio dell’ex star della new economy, segnalando due fattori di discontinuità tecnologica: “la possibilità di costruire reti LTE, ossia 4G, sulle nostre frequenze ex WiMax e l’arrivo di Open FIber che ci mette a disposizione fibra ottica in misura crescente”. Secondo Ruggiero, questa strategia dovrebbe consentire a Tiscali di ottimizzare la base clienti, riducendo la dipendenza dalla banda comprata da Telecom Italia, con un forte impatto positivo sulla marginalità del gruppo. Il primo obiettivo della società - ricorda Affari&Finanza – è quello di chiudere il 2017 con un risultato netto positivo: si tratterebbe del primo utile della storia dell’azienda.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: rassegna stampa
da

SoldieLavoro

Libretto famiglia: cos'è e come funziona

Libretto famiglia: cos'è e come funziona

Per i lavori occasionali di cui una famiglia può avere bisogno. Come acquistarli e come pagare con i nuovi voucher del Libretto famiglia Continua »

da

ABCRisparmio

Come integrare la pensione anche cominciando tardi

Come integrare la pensione anche cominciando tardi

Sarebbe meglio cominciare presto, ma per chi va in pensione adesso i cambiamenti del sistema pensionistico avvenuti negli ultimi decenni non erano prevedibili quando era, appunto, presto Continua »