NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Economia e Politica » Buone opportunità dalle small e mid cap europee

Buone opportunità dalle small e mid cap europee

Per le società a piccola o media capitalizzazione, mediamente caratterizzate da bilanci estremamente sani, si aprono interessanti opportunità d’investimento nel lungo periodo

di Redazione Soldionline 29 apr 2014 ore 16:00
A cura di Guido Marveggio gestore del JB Europe Small & Mid Cap Stock Fund di Swiss & Global Asset Management

I titoli di small/mid cap europee sono risultati vincenti nel 2013. Il MSCI Europe Small & Mid Cap lo scorso anno è salito in euro del 33,41% e ha iniziato bene anche il 2014. Nonostante ciò, il nervosismo che ha caratterizzato le borse globali negli scorsi mesi e il conseguente aumento della volatilità hanno un po' smorzato l’entusiasmo per i titoli a piccola e media capitalizzazione. In modo particolare la riduzione della crescita in Cina, il rallentamento dei riscatti delle obbligazioni ad opera della Fed e la recente crisi geopolitica in Ucraina hanno gravato sullo scenario degli investimenti ad alto rischio.

guido-marveggio-swiss-global-asset-managementECONOMIA IN RIPRESA IN EUROPA
Ciò nonostante, la situazione economica in Europa continua a migliorare seppur lentamente, come dimostrano i dati mensili dell’indice dei direttori degli acquisti. Le oscillazioni valutarie esercitano sicuramente un freno sulla ripresa, con la conseguenza che gli analisti modificano le loro valutazioni sull’intero mercato al ribasso. I progressivi miglioramenti delle singole imprese sono pertanto visibili solo in parte.

BUON POSIZIONAMENTO DELLE PMI
Nel lungo periodo si aprono tuttavia interessanti opportunità d’investimento. Molte PMI hanno un’elevata quota di fatturato in Europa e sono pertanto poco interessate dalle oscillazioni valutarie. Sebbene l’attuale valutazione delle small e mid cap europee possa essere considerata equa, il potenziale incremento degli utili possibile nei prossimi anni (vedi grafico seguente) si riflette solo parzialmente in questa valutazione. Molte aziende si sono infatti riposizionate negli anni della crisi e possono pertanto ottenere solidi utili e un buon cash flow anche senza crescita del fatturato. Con il continuo miglioramento della situazione economica, le aziende dovrebbero tuttavia registrare di nuovo aumenti di fatturato, che in una prima fase potrebbero essere assorbiti senza ingenti investimenti. In questo modo si aprirebbe la strada a utili decisamente maggiori e a una performance ancora migliore delle PMI europee. Non va sottovalutato nemmeno il fatto che molte aziende presentano bilanci estremamente sani.

eps-europa-2008-2014
Tutti gli articoli su: swiss global
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Circa 10 euro come paga oraria minima per tutti i lavoratori dipendenti non coperti dai CCNL. Il salario minimo legale è uno dei punti più importanti del progremma del PD Continua »

da

ABCRisparmio

APE social 2018: come funziona, domanda e requisiti

APE social 2018: come funziona, domanda e requisiti

Ape social è un'indennità di accompagnamento alla pensione di vecchiaia. Vediamo a chi spetta, quali sono i requisiti e come fare la domanda Continua »