NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » UBI Banca rispetta i requisiti patrimoniali fissati dalla BCE per il 2018

UBI Banca rispetta i requisiti patrimoniali fissati dalla BCE per il 2018

di Edoardo Fagnani 28 dic 2017 ore 18:31 Le news sul tuo Smartphone

ubibanca-logoUBI Banca ha comunicato che al termine dello SREP (Processo di Revisione e Valutazione Prudenziale – Supervisory Review and Evaluation Process), la BCE ha stabilito che, per il 2018, l'istituto dovrà rispettare, a livello consolidato un nuovo requisito minimo di CET1 pari all’8,625% e un requisito minimo di Total SREP Capital Requirement pari al 10,25%. Aggiungendo il Capital Conservation Buffer dell’1,875%, si perviene a un requisito minimo in termini di Total Capital Ratio di Vigilanza del 12,125%.

UBI Banca ha precisato che i requisiti per il 2018 tengono conto dell’inclusione delle tre banche acquisite nel maggio 2017.

 

Al 30 settembre 2017 l'istituto poteva contare su un CET1 Ratio phased in dell’11,65% (fully loaded del 11,54%) e un Total Capital Ratio phased in del 14,32% (fully loaded del 14,2%), ben al di sopra dei requisiti minimi richiesti.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: ubi banca , srep Quotazioni:
da

SoldieLavoro

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Circa 10 euro come paga oraria minima per tutti i lavoratori dipendenti non coperti dai CCNL. Il salario minimo legale è uno dei punti più importanti del progremma del PD Continua »

da

ABCRisparmio

APE social 2018: come funziona, domanda e requisiti

APE social 2018: come funziona, domanda e requisiti

Ape social è un'indennità di accompagnamento alla pensione di vecchiaia. Vediamo a chi spetta, quali sono i requisiti e come fare la domanda Continua »