NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » Azioni Italia » UBI Banca (+4,9%) guida il rialzo delle banche

UBI Banca (+4,9%) guida il rialzo delle banche

di Edoardo Fagnani 28 ago 2012 ore 17:58 Le news sul tuo Smartphone
Spunti importanti per i bancari.
UBI Banca ha terminato la giornata con un rialzo del 4,89% a 2,702 euro. L’istituto ha terminato il primo semestre del 2012 con un utile netto di 159,54 milioni di euro, in flessione del 36,6% rispetto ai 251,71 milioni realizzati nei primi sei mesi dello scorso anno. Al contrario, l’utile netto normalizzato (escludendo le componenti non ricorrenti) è cresciuto del 72,1% a 120,5 milioni di euro. A fine giugno il Core Tier1 era salito al 10,24%, mentre il Tier1 si era attestato al 10,75%. UBI Banca ha precisato di non aver alcuna esposizione in titoli di stato di paesi “a rischio”, mentre l’ammontare dei titoli di stato italiani in portafoglio era pari a 17,9 miliardi di euro. Il management di UBI Banca ha precisato che, data l’attuale situazione dei mercati finanziari, risulta difficile effettuare previsioni sull’andamento del secondo semestre.
Mediobanca è balzata del 3,66% a 3,734 euro. Gli analisti di Equita sim hanno migliorato la valutazione sull’istituto di Piazzetta Cuccia, portandolo a 4,4 euro per azione. Gli esperti hanno anche migliorato da “Hold” (mantenere) a “Buy” (acquistare) il giudizio sul titolo.
Monte dei Paschi di Siena ha registrato un progresso dell’1,97% a 0,2433 euro. In giornata si sono riuniti i vertici dell’istituto toscano per l’esame dei risultati del primo semestre del 2012.
Per lo stesso motivo si sono riuniti i vertici del Banco Popolare (+0,62% a 1,13 euro), della Popolare di Milano (+0,8% a 0,4019 euro) e della Popolare dell’Emilia Romagna (+2,32% a 4,322 euro).
Unicredit ha guadagnato lo 0,19% a 3,142 euro, mentre IntesaSanpaolo è scesa dello 0,41% a 1,221 euro.

da

Soldi e Lavoro

La ripresa economica inizia nei distretti industriali

La ripresa economica inizia nei distretti industriali

Già in territorio positivo negli ultimi due anni, il fatturato dovrebbe crescere del 3,2% l’anno nel 2015 e nel 2016. In crescita anche la redditività. Più moderata invece la ripresa per le imprese Continua »

da

ABC Risparmio

Le tasse sulla casa potrebbero aumentare ancora

Le tasse sulla casa potrebbero aumentare ancora

Dovessero scattare le “clausole di stabilità” previste dalla Legge di stabilità 2015, tra il 2015 e il 2018 le tasse sulla casa potrebbero aumentare complessivamente di 72,7 miliardi Continua »