NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » Azioni Italia » Piazza Affari chiude in rialzo

Piazza Affari chiude in rialzo

Avvio di settimana con un’intonazione positiva per Piazza Affari e per le principali borse europee. Sotto i riflettori i bancari, dove brilla la stella di Mediobanca

di Edoardo Fagnani 27 ago 2012 ore 17:50
Avvio di settimana con un’intonazione positiva per Piazza Affari e per le principali borse europee. L’agenzia Fitch ha confermato il rating sovrano sull’Italia, fissato ad “A-”, anche se le prospettive per i prossimi trimestri restano negative. I vertici dell’agenzia hanno precisato che il focus nel futuro prossimo sarà sull’evoluzione della situazione economica e politica in Europa e sul trend dei tassi di interesse. Sotto i riflettori i bancari, dove brilla la stella di Mediobanca. Tra gli editoriali spicca il balzo di RcsMediaGroup. Ottime performance anche per Cell Therapeutics e Prelios.
Il FTSEMib è salito dello 0,89% a 15.013 punti, mentre il FTSE Italia All Share ha messo a segno un progresso dello 0,86% a 15.903 punti. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,89%) e il FTSE Italia Star (+0,45%). Volumi in calo, anche in conseguenza della chiusura della borsa di Londra. Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 923,2 milioni di euro, rispetto agli 1,45 miliardi di venerdì. Su 308 titoli trattati, 211 hanno terminato la giornata con un rialzo, mentre i segni meno sono stati 85. Invariate le restanti 12 azioni.
L’euro è sceso a 1,25 dollari. L’oro si è confermato a 1.675 dollari.

CONSULTA tutte le quotazioni dei titoli del FTSE MIB


Sotto i riflettori i bancari
.
Mediobanca ha terminato la giornata con un rialzo del 4,53% a 3,602 euro. Secondo quanto riportato da alcune agenzie stampa, l’istituto di Piazzetta Cuccia potrebbe valutare l’ipotesi di separare le attività di consulenza finanziaria da quelle bancarie vere e proprie. Nel secondo segmento di attività finirebbero anche le partecipazioni detenute in Generali, RcsMediaGroup e Telco. Tuttavia, Mediobanca avrebbe smentito di avere allo studio un piano di questo tipo.
Seduta nervosa per il Monte dei Paschi di Siena, dopo il forte rialzo registrato nelle ultime due settimane. Il titolo dell’istituto toscano ha subito un ribasso dell’1% a 0,2386 euro. Il Sole24Ore di sabato ha anticipato che la Consob non avrebbe accertato la presenza di “mani forti” nel recente rally registrato da Monte dei Paschi di Siena. Di conseguenza, nessun grosso azionista avrebbe fatto il suo ingresso nel capitale della banca.
Unicredit ha recuperato l’1,1% a 3,136 euro. Il Corriere della Sera, riprendendo un pezzo del Financial Times, ha segnalato che le autorità USA stanno indagando su HypoVereinsbank, la controllata tedesca della banca, per appurare se abbia violato l'obbligo di astenersi da rapporti con l'Iran.
UBI Banca è salita dell’1,34% a 2,576 euro. In giornata si è riunito il consiglio di amministrazione dell’istituto per l’esame dei risultati del primo semestre del 2012. i dati saranno comunicati domani mattina, prima dell’apertura di Piazza Affari.
IntesaSanpaolo ha guadagnato il 3,03% a 1,226 euro.

Fondiaria-SAI ha subito una flessione dello 0,6% a 1,002 euro. Secondo quanto scritto su Il Sole24Ore di sabato la famiglia Ligresti avrebbe presentato una lista di minoranza per il rinnovo del consiglio di amministrazione della holding Premafin (-0,17%).

Senza scossoni i petroliferi. Eni ha registrato un frazionale rialzo dello 0,52% a 17,5 euro. Segno più anche per Saipem (+0,64% a 37,85 euro). Gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato da 52 euro a 55 euro il prezzo obiettivo sulla società. In rialzo di oltre mezzo punto percentuale Tenaris (+0,79% a 16,66 euro). Progressi anche per Saras (+1,65% a 0,864 euro) ed Erg (+0,47% a 5,29 euro).

Tra gli editoriali spicca il balzo di RcsMediaGroup (+25,6% a 0,7 euro, dopo alcune sospensioni per eccesso di rialzo). L’amministratore della società editoriale, Pietro Scott Jovane, ha dichiarato che entro l’autunno sarà presentato un nuovo piano industriale. Il manager non ha voluto fornire anticipazioni sui dettagli del business plan.
Mediaset è salita del 3,78% a 1,621 euro. Dalle comunicazioni giornaliere fornite dalla Consob si apprende che l’8 agosto International Value Advisers ha ridotto la quota detenuta nel capitale del gruppo del Biscione, portandola dal 2,129% all’1,817%.

da

Soldi e Lavoro

Le tecnologie mobile producono risparmio per le aziende

Le tecnologie mobile producono risparmio per le aziende

APP, tablet e smartphone migliorano i servizi e abbattono i costi. Le tecnologie mobile fanno risparmiare 9 miliardi alle aziende. Lo dice uno studio dell’Osservatorio Mobile Enterprise Continua »

da

ABC Risparmio

Risparmiare sull’energia con piccoli accorgimenti sul consumo

Risparmiare sull’energia con piccoli accorgimenti sul consumo

Semplici abitudini per risparmiare sull’energia attraverso comportamenti virtuosi e accortezze da adottare quotidianamente. Per fronteggiare bollette che continuano a gonfiarsi Continua »