NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Nuovi massimi per Ferrari. La semestrale piace agli analisti

Nuovi massimi per Ferrari. La semestrale piace agli analisti

Da inizio anno le azioni del Cavallino Rampante hanno messo a segno un progresso del 69%. Dopo la semestrale diverse banche d’affari hanno incrementato la valutazione sull’azienda

di Edoardo Fagnani 8 ago 2017 ore 16:31

Sembra inarrestabile la corsa di Ferrari a Piazza Affari. Le azioni del Cavallino Rampante sono ormai a un passo da quota 100 euro, confermandosi il miglior titolo del 2017 tra le società del FTSEMib. Da inizio anno, infatti, Ferrari ha messo a segno un progresso del 69%, passando dai 55,3 euro della chiusura del 30 dicembre 2016 ai 93,5 euro fatti segnare ieri.

Le azioni hanno registrato un vero e proprio rally nel corso dell’ultimo mese: il 4 luglio Ferrari aveva terminato la seduta a quota 74,4 euro.

 

ferrari-logoLa corsa del titolo a Piazza Affari è andata di pari passo con la crescita operativa dell’azienda, come hanno mostrato i risultati del primo semestre comunicati la scorsa settimana.

Nella prima metà del 2017 Ferrari ha registrato ricavi per 1,74 miliardi di euro, in salita del 17% rispetto agli 1,48 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente. La prima metà dell’anno i è chiusa con un utile pari a 260 milioni di euro, in miglioramento del 48% rispetto ai 175 milioni di euro della prima metà del 2016.

Il gruppo, sulla base di questi conti ha deciso di confermare le stime sull’intero 2017. La attese prevedono circa 8.400 vetture consegnate, ricavi superiori a 3,3 miliardi di euro e un margine operativo lordo adjusted superiore ai 950 milioni.

 

LEGGI LA SEMESTRALE COMPLETA DI FERRARI: Ferrari, i conti del primo semestre 2017

 

Anche gli analisti che seguono la società hanno apprezzato i risultati semestrali di Ferrari; diverse banche d’affari, infatti, hanno incrementato la valutazione sull’azienda.

Nel dettaglio, Banca IMI ed Equita sim hanno alzato il prezzo obiettivo sul Cavallino Rampante, portandolo rispettivamente a 110,5 euro e a 85 euro; entrambe le banche d’affari hanno ribadito l’indicazione di acquisto delle azioni.

Sulla stessa lunghezza d’onda Banca Akros, che ha aumentato da 80 euro a 105 euro il prezzo obiettivo su Ferrari, in seguito alla revisione dei parametri di valutazione dell’azienda; gli esperti hanno confermato l’indicazione di accumulare le azioni in portafoglio.

Exane, invece, ha portato da 52 euro a 65 euro per azione la valutazione sul Cavallino Rampante, dopo la revisione delle stime sull’utile per il biennio 2017/2018; tuttavia, gli esperti hanno confermato il giudizio “Underperform” (farà peggio del mercato).

Indicazione simile da Société Générale, che ha incrementato da 49 dollari a 80 dollari il target price su Ferrari, ma ha ribadito l’indicazione di vendita delle azioni.

Tabella – I nuovi target price su Ferrari

BANCA D'AFFARI RATING TARGET PRICE
Banca IMI Buy 110.50 euro
(prec: 85.00 euro)
Equita sim Hold 85.00 euro
(prec: 82.00 euro)
Banca Akros Overweight 105.00 euro
(prec: 80.00 euro)
Exane Neutrale 65.00 euro
(prec: 52.00 euro)
Société Générale Hold 80.00 dollari
(prec: 49.00 dollari)
Tutti gli articoli su: ferrari Quotazioni: FERRARI
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »