NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » Azioni Italia » Milano nervosa: Fondiaria KO!

Milano nervosa: Fondiaria KO!

Alcune indicazioni interessanti dall’asta dei titoli di stato tedeschi: il rendimento del titolo con durata a due anni è risultato negativo. Riflettori accesi anche su Unipol

di Edoardo Fagnani 18 lug 2012 ore 17:46
Piazza Affari e le principali borse europee positive nella seduta odierna. Tuttavia, il progresso di Borsa Italiana è stato più limitato rispetto a Francoforte e Parigi, che hanno registrato rialzi tra l’1% e il 2%. Alcune indicazioni interessanti dall’asta dei titoli di stato tedeschi: il rendimento del titolo con durata a due anni è risultato negativo. Sempre protagonista la galassia Ligresti: spicca lo scivolone delle azioni e dei diritti di Fondiaria. Riflettori accesi anche su Unipol. Andamento nervoso per i bancari. Da segnalare l’ottima performance di Mediaset. Snam ha registrato un pesante ribasso, dopo che Eni ha annunciato la cessione del 5% del capitale.
Il FTSEMib è salito dello 0,43% a 13.594 punti, mentre il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,17% a 14.651 punti. Performance negativa per il FTSE Italia Mid Cap (-8,09%), mentre il FTSE Italia Star ha registrato un minimo rialzo (+0,1%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 1,53 miliardi di euro, rispetto agli 1,36 miliardi di ieri. Su 306 titoli trattati, 152 hanno terminato la giornata con un ribasso, mentre le performance positive sono state 131. Invariate le restanti 23 azioni.
L’euro si è riportato a 1,23 dollari, prima della pubblicazione del Beige Book. L’oro si mantiene a 1.580 dollari.

CONSULTA tutte le quotazioni dei titoli del FTSE MIB


Sempre protagonista la galassia Ligresti. Le azioni Fondiaria-SAI hanno subito uno scivolone del 44% a 2,746 euro, dopo essere rimaste più volte sospese per eccesso di ribasso. I diritti relativi all’aumento di capitale hanno ceduto l’11% a 8,46 euro.
Riflettori accesi anche su Unipol. Le azioni hanno perduto il 3,23% a 3 euro, mentre i diritti relativi all’aumento di capitale sono scesi del 25,6% a 1,45 euro. Moody’s ha peggiorato il rating sulla solidità finanziaria della compagnia, portandolo da "Baa3" a "Ba2", a seguito del downgrade del rating sovrano dell'Italia.
Per lo stesso motivo Moody’s ha peggiorato anche il rating sulla solidità finanziaria di Generali (-0,55% a 9,94 euro), portandolo da "A1" a "Baa1". Tuttavia, il giudizio sulla compagnia assicurativa rimane superiore a quello italiano. Intanto, gli analisti di Intermonte hanno peggiorato il rating su Generali, portandolo da “Outperform” (farà meglio del mercato) a “neutrale”.
Cattolica Assicurazioni ha guadagnato lo 0,73% a 8,95 euro. La compagnia ha confermato che il 23 luglio assegnerà gratuitamente ai propri soci un’azione ogni 20 possedute. Intanto, gli analisti di Intermonte hanno tagliato da 17 euro a 14 euro per azione la valutazione su Cattolica Assicurazioni. Tuttavia, gli esperti hanno confermato il giudizio “Outperform” (farà meglio del mercato).

Andamento nervoso per i bancari.
IntesaSanpaolo è salita del 2% a 0,9965 euro, mentre Unicredit ha subito un ribasso dello 0,93% a 2,558 euro. Société Générale ha sforbiciato il prezzo obiettivo sulle due banche, portandolo rispettivamente a 0,8 euro (dai precedenti 0,9 euro) a 3,6 euro (precedente 3,8 euro), nell’ambito di una revisione della valutazione dei maggiori istituti italiani e spagnoli. Gli esperti hanno confermato l’indicazione di vendita su IntesaSanpaolo e il giudizio “Buy” (acquistare) su Unicredit. Intanto, dalle comunicazioni giornaliere diffuse dalla Consob si apprende che il 13 luglio Leonardo Del Vecchio è diventato uno dei maggiori azionisti di Unicredit. Il socio è accreditato del 2,005% del capitale della banca. IntesaSanpaolo, invece, ha comunicato il lancio di un piano di riacquisto di propri titoli per un ammontare di 1,5 miliardi di euro.
Azimut ha recuperato lo 0,91% a 7,785 euro. Goldman Sachs ha limato a 10,4 euro il prezzo obiettivo sulla compagnia. Il precedente target price era di 10,5 euro. Intanto, la Consob ha comunicato che l’11 luglio Harris Associates ha ridotto dal 3,839% al 2,9% la quota detenuta in Azimut.

Tutti gli articoli su: piazza affari , fondiaria sai , unipol , snam Quotazioni: SNAM UNIPOLSAI

Commenti dal 1 al 4
(4)

redazione.soldionline lunedì, 30 luglio 2012

Quotazioni FonSai-Unipol

Gentili utenti buongiorno.
Nella giornata di giovedì seguiremo in diretta la giornata di FonSai e Unipol:
http://www.soldionline.it/notizie/azioni-italia/fonsai-e-unipol-giovedi-l a-cronaca-della-prima-giornata-post-aumento-di-cap itale
Saluti!
La redazione

n° 4
Leonardo lunedì, 23 luglio 2012

Diritti Fonsai

Al Dr. FAGNANI
come mai i diritti Fonsai quotano così poco. Generalmente i diritti dovrebbero valere il differenziale tra il prezzo dell'aumento di capitale ed il prezzo di mercato del titolo, per il nr. azioni in opzione. Mi sà dire dov'è la truffa ???

n° 3
redazione.soldionline lunedì, 23 luglio 2012

R: Diritti Fonsai

Gentile lettore, occorre tenere conto che i diritti di Fondiaria-SAI sono oggetto di forte volatilità, in quanto vengono considerati come un'opzione sull'acquisto delle nuove azioni. senza dimenticare che dopo il 25 luglio non potranno essere più trattati. Di conseguenza, è fisiologico che il loro valore diminuisca. E' successo per altri aumenti di capitale precedenti a quello di Fondiaria-SAI.

Spero di avere chiarito i suoi dubbi.

Cordiali saluti

Lo staff

alphonso lunedì, 23 luglio 2012

R: R: Diritti Fonsai

il vero problema è che questo adc ultradiluitivo ha costituito un vero bagno di sangue per i piccoli azionisti che non se la sono sentita di aderire per l'alto esborso che veniva loro richiesto...pochissimi sono riusciti a vendere i diritti unipol(continuamente sospesi)nei primi due giorni di contrattazione.. ripeto:una vera truffa ben orchestrata da mediobanca e unicredit con il braccio armato delle cooperative...

ugenti vito venerdì, 20 luglio 2012

aumento unipol che fare

premesso che questa operazione, potrebbe considerarsi un opa a costo zero per gli azionisti
prevalenti.nessuno dei piccoli azionisti avrà voglia di spendere € 40 per ogni azione posseduta(20 NUOVE AZIONI X € 2) le nuove azioni saranno sottoscritte dal consorzio di banche estere con mediobanca e unicredit. di conseguenza il controllo da parte di questi soggetti sarà del 91% di unipol del 81% di fonsai.tutto questo alla luce del sole, alla faccia dei piccoli azionisti,e con la complicità di chi dovrebbe vigilare( consob,borsa italiana,ecc.)

n° 2
alphonso mercoledì, 18 luglio 2012

truffa organizzata

l'adc unipol è una vera truffa splendidamente orchestrata ai danni dei piccoli azionisti...la consob come al solito vigila silente...complimenti!

n° 1
da

Soldi e Lavoro

Scuola, 30.000 nuove assunzioni

Scuola, 30.000 nuove assunzioni

In un'infografica i numeri delle assunzioni comunicate oggi dal ministro Giannini nella scuola con contratti a tempo indeterminato, su posti effettivamente vacanti e disponibili Continua »

da

ABC Risparmio

Come funziona la surroga del mutuo e perché richiederla adesso

Come funziona la surroga del mutuo e perché richiederla adesso

Con il taglio dei tassi d’interesse da parte della Bce alle banche questo è buon momento per investire. Finanziamenti vantaggiosi possono ottenersi con la surroga del mutuo Continua »