NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Le banche trainano il mercato. Mps superstar

Le banche trainano il mercato. Mps superstar

Bancari protagonisti della seduta di Piazza Affari. Ma se nella scorsa sessione i titoli del comparto erano stati forieri di ribassi oggi hanno spinto il mercato

di Mauro Introzzi 23 mag 2014 ore 17:35
Bancari protagonisti, come ieri, della seduta di Piazza Affari. Ma se nella scorsa sessione i titoli del comparto erano stati forieri di ribassi, nella giornata odierna hanno trainato Piazza Affari al rialzo. Speculare a ieri pure la prestazione del mercato in generale: se ieri è stato il peggiore tra i principali del Vecchio Continente oggi è quello che registra la migliore prestazione. Con una chiusura sui massimi di giornata.

QUOTAZIONE TITOLI DEL FTSE MIB

Così il FTSEMib ha registrato un rialzo dell’1,83% a 20.746 punti,
mentre il FTSE Italia All Share è salito dell’1,77% a 22.054 punti. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+1,28%) e il FTSE Italia Star (+0,91%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 2,4 miliardi di euro, rispetto ai 2,81 miliardi di ieri. Su 320 titoli trattati, 214  hanno terminato la giornata con un rialzo, mentre i segni meno sono stati 96. Invariate le rimanenti 10 azioni.

mercato_saleIn grande rialzo i bancari. Tra i migliori Monte dei Paschi di Siena,
salita del 5,93%. In queste ore HSBC ha alzato a “neutrale” il rating sulla società, dal precedente “underweight” (sottopesare), confermando il target price di 22 euro. La Popolare di Milano, che ha chiuso oggi il suo aumento di capitale, ha guadagnato il 3,28%. Molto bene la Popolare dell’Emilia Romagna (+4,58%).
In rialzo del 2,21% Unicredit. A margine del convegno Young Factor l'amministratore delegato di Unicredit, Federico Ghizzoni, ha dichiarato che la quotazione di Fineco "dovrebbe arrivare entro luglio".
In positivo Banca Carige, ieri al centro – da parte lesa -di una vicenda giudiziaria. Il titolo della banca genovese è salito dell’1,29%.
Tra i titoli del risparmio gestito molto bene Mediolanum (+5%).

È rimbalza anche un’altra protagonista, in negativo, della seduta di ieri: UnipolSai (+3,51%). Il titolo del gruppo assicurativo è stato penalizzato ieri dalle notizie legate a indagini sulla fusione con le società del gruppo Fondiaria-Sai, diventata operativa a inizio 2014.
Tra gli altri assicurativi Generali è salita dell’1,65%.

Tra gli energetici focus sulla coppia Enel. È salita del 2,67% Enel.
Nella giornata di ieri l’assemblea dei soci del gruppo ha approvato il bilancio 2013 e nominato il nuovo consiglio di amministrazione. Board che si è riunito oggi per nominare Francesco Starace quale amministratore delegato e direttore generale della società e controllare i requisiti degli altri amministratori.
Bene anche Enel Green Power (+2%)
. Morgan Stanley ha avviato la copertura sul titolo delle rinnovabili, con un rating “equalweight” (neutrale) e un target di 2 euro. Goldman Sachs ha invece migliorato a 2,12 euro il target price, confermando il giudizio “neutrale”.
Il consiglio di amministrazione di Enel Green Power ha preso atto delle dimissioni presentate da Francesco Starace quale amministratore, amministratore delegato e direttore generale della società a seguito della sua nomina ad amministratore di Enel e nominato per cooptazione Francesco Venturini quale amministratore della società.

Tra gli industriali bene Finmeccanica (+2,88%) e Fiat (+1,37%).
La controllante Exor ha guadagnato l’1,08% Mediobanca ha confermato il suo giudizio “neutrale” ma alzato il target price sulla holding a da 25 euro a 27,2 euro.

Tra i titoli a minor capitalizzazione molto bene Eems (+16,68%).
Tutti gli articoli su: monte dei paschi di siena , unipolsai Quotazioni: BCA MPS
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »