NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Generali, i conti dei primi nove mesi 2014. In crescita i prossimi dividendi

Generali, i conti dei primi nove mesi 2014. In crescita i prossimi dividendi

Il Leone di Trieste ha chiuso i primi tre trimestri dell’anno con un utile invariato rispetto allo stesso periodo all’anno scorso. Ma sarebbe salito senza componenti non ordinarie di reddito

di Mauro Introzzi 6 nov 2014 ore 08:46

Il Leone di Trieste ha chiuso i primi tre trimestri dell’anno con un utile invariato rispetto allo stesso periodo all’anno scorso. Ma sarebbe salito senza componenti non ordinarie di reddito. Il gruppo ha poi annunciato il riacquisto di alcuni titoli ibridi. E il responsabile finanziario ha parlato dei prossimi dividendi.

GENERALI: I CONTI DEI PRIMI NOVE MESI DEL 2014

Generali ha chiuso i primi nove mesi del 2014 con un risultato operativo al 30 settembre in crescita a 3,7 miliardi di euro, in miglioramento del 12,8% rispetto ai 3,3 miliardi dello stesso periodo del 2013. La posta ha registrato una forte accelerazione nel terzo trimestre (+20,8%) rispetto allo stesso periodo dell’esercizio 2013.

Il Leone di Trieste che così chiuso il periodo con un utile netto pari a 1,59 miliardi di euro, sostanzialmente in linea con quanto registrato nello stesso periodo dell’anno precedente. Sul risultato hanno influito alcuni non ricorrenti, in particolare relativi alla dismissione di BSI che ha generato un impatto negativo di 113 milioni di euro. L’utile post imposte riferito alle attività correnti mostrerebbe invece un incremento del 7,5%.

generali3GENERALI: PREMI VITA E DANNI

I premi complessivi si sono attestati a 51,3 miliardi di euro, in miglioramento del 6,4% rispetto a 12 mesi prima. Nel ramo vita i premi hanno raggiunto i 35,7 miliardi di euro, in crescita del 9,6%. Nel danni, invece, la raccolta è stata pari a 15,6 miliardi, con una live flessione (-0,2%)

GENERALI: RATIO PATRIMONIALI

Nei primi nove mesi l’attività di rafforzamento della solidità patrimoniale ha portato il Solvency I ratio a 160% (+19 punti base da fine 2013), comprensivo degli effetti della prossima acquisizione del restante 24% di Generali PPF Holding, che ha influito sull’indice per 7 punti percentuali. L’eccedenza è quindi pari a 11 miliardi di euro. L’indice – su base pro forma – si attesta a 169% tenuto conto anche della vendita di BSI.

GENERALI: OUTLOOK SUL 2014
Alla luce delle azioni intraprese, pur in presenza di un quadro macro-economico ancora incerto, in linea con i propri obiettivi strategici, il gruppo nel 2014 prevede un miglioramento del risultato operativo complessivo e sarà fortemente impegnato a completare i target del piano.

GENERALI: I PROSSIMI DIVIDENDI

Secondo quanto riportano le agenzie di stampa il responsabile finanziario del gruppo, Alberto Minali, avrebbe dichiarato che la società sarà in gradi di pagare un dividendo più alto rimuovendo il vincolo del 40% di payout.

GENERALI: RIACQUISTO DI TITOLI IBRIDI
Insieme alla trimestrale Generali ha annunciato un’offerta di riacquisto su tre serie di titoli ibridi in circolazione, con prima data di call nel 2016 e 2017, emessi da Generali Finance e garantiti da Assicurazioni Generali. I titoli in oggetto sono quelli con isin XS0256975458, XS0256975888, XS0283629946.
L’operazione rientra nella gestione attiva di Generali di rifinanziare in modo efficiente il proprio debito con prima data di rimborso nel periodo giugno 2016 - febbraio 2017. L’obiettivo è quello di ridurre il costo per interessi nel corso dei prossimi anni e ottimizzare la struttura del patrimonio di vigilanza. L’offerta, che si attende fornirà liquidità agli attuali investitori dei titoli, terminerà alle ore 17 del 13 novembre 2014.

 

Tutti gli articoli su: generali , terzo trimestre 2014 Quotazioni: GENERALI ASS
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »