NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » De Longhi colloca bond per 150 milioni

De Longhi colloca bond per 150 milioni

di Mauro Introzzi 14 giu 2017 ore 16:26 Le news sul tuo Smartphone

delonghi_6De Longhi ha perfezionato in data odierna l’emissione e il collocamento di titoli obbligazionari unsecured e non convertibili presso investitori istituzionali statunitensi per l’importo di 150 milioni di euro. L’emissione è finalizzata al rimborso di un private placement in essere di 85 milioni di dollari emesso nel 2012, e a raccogliere liquidità addizionale per le esigenze operative correnti del gruppo, approfittando così in modo opportunistico delle condizioni particolarmente favorevoli del mercato.

I titoli sono stati emessi in un’unica tranche e hanno una durata di 10 anni, con scadenza giugno 2027, e una vita media di 7 anni. Sulle obbligazioni maturano interessi dalla data di sottoscrizione a un tasso fisso pari al 1,65% annuo.

Il rimborso del prestito avverrà annualmente in quote costanti in linea capitale, la prima delle quali sarà dovuta a giugno 2021 e l’ultima a giugno 2027, fatta salva la facoltà per la Società di rimborso anticipato.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: de longhi , bond Quotazioni: DE'LONGHI
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Un reddito uguale per tutti, ricchi e poveri, non soggetto a condizioni o prove. E nemmeno a promesse di impegno lavorativo. E' questo, il reddito di cittadinanza Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »