NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Generali, ecco i risultati del 2016. Dividendo 2017 di 0,8 euro

Generali, ecco i risultati del 2016. Dividendo 2017 di 0,8 euro

I numeri hanno evidenziato un incremento della redditività operativa che si è attestata a livelli superiori al target, oltre a una redditività tecnica in costante miglioramento

di Edoardo Fagnani 16 mar 2017 ore 07:52

Generali ha diffuso i risultati del 2016. I numeri hanno evidenziato un incremento della redditività operativa che si è attestata a livelli superiori al target, oltre a una redditività tecnica in costante miglioramento.

 

CONTI GENERALI 2016: REDDITIVITA' IN AUMENTO

Generali ha terminato lo scorso anno con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di oltre 2,08 miliardi di euro, in aumento del 2,5% rispetto ai 2,03 miliardi contabilizzati nell’esercizio precedente; l’utile per azione è stato di 1,32 euro.

In miglioramento anche il risultato operativo, che lo scorso anno è aumentato dallo 0,9%, passando da 4,79 miliardi a 4,83 miliardi di euro; il management ha segnalato che il risultato ha beneficiato di una buona performance tecnica pur nell’attuale contesto dei mercati finanziari, e alla crescita anche del danni (+2,9%).

I premi lordi complessivi nel 2016 sono scesi del 3,9%, passando da 74,17 miliardi a 70,51 miliardi di euro, per effetto del calo registrato nel ramo vita (-6,3%).

 

CONTI GENERALI 2016: I DATI PATRIMONIALI

generali-logoA fine 2016 il patrimonio netto della compagnia ammontava a 24,5 miliardi di euro, in aumento del 4,2% dai 23,6 miliardi di inizio anno, beneficiando dell’utile del periodo che ha più che compensano l’erogazione del dividendo.

Sempre a fine esercizio l’Economic Solvency Ratio, che indica la solidità patrimoniale della compagnia assicurativa, era pari al 194%, in riduzione rispetto al 202% di inizio anno, in conseguenza al contesto economico sfavorevole e ad alcune modifiche regolamentari.

 

CONTI GENERALI 2016: LE INDICAZIONI PER I PROSSIMI ESERCIZI

Nonostante il difficile contesto e l’elevata volatilità dei mercati finanziari, ne 2017 il management prevede di aumentare la remunerazione degli azionisti in coerenza con il piano strategico già presentato al mercato. Nel segmento vita si rafforzerà il valore del portafoglio con un approccio di semplificazione e innovazione della gamma di soluzioni di prodotto. La gestione del segmento danni continuerà ad essere chiave per l'attuazione della strategia di Generali, che punta a diventare leader nel segmento retail in Europa, grazie al livello di assorbimento di capitale di tali prodotti che ne permette un’allocazione efficiente.

Inoltre, il management ha confermato i target per i 2018 e ha ricordato che, con riferimento al target di oltre 5 miliardi di euro dividendi aggregati al 2018, Generali ha raggiunto i 2,4 miliardi a fine 2016.

 

CONTI GENERALI 2016: IL DIVIDENDO 2017

Il management di Generali ha proposto la distribuzione del dividendo 2017, relativo all'esercizio 2016, per un ammontare di 0,8 euro per azione, in aumento rispetto agli 0,72 euro assegnati lo scorso anno; la cedola sarà staccata il 22 maggio e messa in pagamento il 24 maggio.

Il dividendo complessivo relativo alle azioni in circolazione è pari a 1,25 miliardi di euro, mentre il payout ratio si attesta al 60% dal 55,3% del 2015. Agli attuali prezzi garantisce un rendimento di oltre il 5,5%.

Tutti gli articoli su: generali , bilanci 2016 , dividendi Quotazioni: GENERALI ASS
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il congedo matrimoniale dal lavoro

Il congedo matrimoniale dal lavoro

Grazie al congedo matrimoniale il lavoratore, dopo aver contratto un matrimonio di validità civile, può assentarsi dal lavoro senza utilizzare le sue ferie Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato: istruzioni per l'uso

730 precompilato: istruzioni per l'uso

Dal 18 aprile 2017 sul sito delle agenzie delle entrate sarà disponibile il modello 730 precompilato. Una semplificazione per la dichiarazione dei redditi Continua »