NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Il FTSEMib torna sopra quota 22mila. Brilla MPS, male Saipem

Il FTSEMib torna sopra quota 22mila. Brilla MPS, male Saipem

Piazza Affari e le principali borse europee in forte rialzo nella seduta odierna. Da segnalare anche le ottime performance registrate da FCA e Salini Impregilo

di Edoardo Fagnani 9 lug 2015 ore 17:46

Piazza Affari e le principali borse europee in forte rialzo nella seduta odierna. Resta sotto controllo la questione Grecia: ieri il governo di Atene ha trasmesso ieri la richiesta ufficiale urgente per un prestito triennale. Intanto, la cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha ribadito che la BCE fornirà liquidità alle banche greche solo fino a domenica. Seduta positiva per i bancari, dove spicca il progresso messo a segno dal Monte dei Paschi di Siena. Da segnalare il ribasso di Saipem, dopo che Gazprom ha deciso di recedere dal contratto siglato con l’azienda italiana nell’ambito del progetto South Stream. Da segnalare anche le ottime performance registrate da Fiat Chrysler Automobiles e Salini Impregilo.
Il FTSEMib ha terminato la seduta con un progresso del 3,51% a 22.269 punti, mentre il FTSE Italia All Share ha guadagnato il 3,43% a 23.760 punti. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+2,98%) e il FTSE Italia Star (+2,49%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 3,47 miliardi di euro, rispetto ai 3,54 miliardi di ieri. Su 328 titoli trattati, 257 hanno terminato la giornata con un rialzo, mentre i segni meno sono stati 60. Invariate le rimanenti undici azioni.
L’euro ha oscillato intorno agli 1,105 dollari. L’oro è risalito a 1.165 dollari.

CONSULTA le quotazioni dei titoli del FTSE MIB

mercato_positivo2Seduta positiva per i bancari.
Ottima giornata per il Monte dei Paschi di Siena. Il titolo dell’istituto toscano ha guadagnato il 5,78% a 1,592 euro. Nel corso di un’intervista pubblicata su MF, il presidente della banca senese, Alessandro Profumo, ha ribadito che sono in corso colloqui per eventuali alleanze e ha escluso un eventuale “spezzatino” dell’istituto.
Unicredit ha registrato un progresso del 4,34% a 5,89 euro. Gli analisti di Oddo Securities hanno alzato da 5,6 euro a 7,5 euro il prezzo obiettivo sulla banca guidata da Federico Ghizzoni, in seguito al miglioramento delle stime per il biennio 2016/2017. Gli esperti hanno anche migliorato il giudizio e ora consigliano l’acquisto delle azioni.
Molto bene anche IntesaSanpaolo (+4,63% a 3,21 euro).

Spunti importanti tra i petroliferi.
Vendite su Saipem che ha subito un ribasso del 2,34% a 8,565 euro. Il colosso russo Gazprom ha deciso di recedere dal contratto siglato con l’azienda italiana nell’ambito del progetto South Stream. Le clausole dell’accordo prevedevano la possibilità di rescissione, a fronte di un compenso determinato in coerenza con i termini e le condizioni del contratto. Per questo motivo, gli analisti di Citigroup hanno tagliato da 12 euro a 9 euro il target price su Saipem. Gli esperti hanno anche peggiorato da “Buy” (acquistare) a “Neutrale” il giudizio.
In flessione anche Tenaris (-0,43% a 11,54 euro). Mediobanca ha tagliato da 16,5 euro a 12,9 euro il target price sulla società. Gli esperti hanno anche peggiorato da “Outperform” (farà meglio del mercato) a “Neutrale” il giudizio.
ENI è balzata del 3,69% a 15,45 euro. Gli analisti di Raymond James hanno limato da 18,5 euro a 18 euro il target price sul colosso petrolifero. Tuttavia, gli esperti hanno confermato il giudizio “Outperform” (farà meglio del mercato).
Enel Green Power è salita del 2,87% a 1,828 euro. La società ha annunciato di aver siglato un contratto a lungo termine con Endesa Chile per la fornitura di energia rinnovabile. L’accordo ha un valore complessivo di 3,5 miliardi di dollari, rispetto a un investimento di 800 milioni.

Fiat Chrysler Automobiles ha guadagnato il 2,57% a 12,75 euro. Gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno tagliato da 14 euro a 13 euro il target price sull’azienda, in seguito alla riduzione delle stime sull’utile per azione per il biennio 2015/2016. Gli esperti hanno confermato l’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio. Parallelamente, Deutsche Bank ha ripreso la copertura sulla società guidata da Sergio Marchionne con un target price di 12,5 euro e l’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio.

Telecom Italia ha recuperato il 2,64% a 1,167 euro. Gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno alzato da un euro a 1,25 euro il target price sulla compagnia telefonica. Gli esperti hanno ribadito l’indicazione di acquisto delle azioni.

Prysmian è salita del 3,73% a 19,21 euro. Gli analisti di Goldman Sachs hanno ritoccato al rialzo il prezzo obiettivo sulla società, portandolo da 21 euro a 22 euro. Gli esperti hanno ribadito l’indicazione di acquisto delle azioni.

Moncler ha messo a segno un progresso del 4,61% a 16,1 euro. Banca IMI ha ritoccato al rialzo il prezzo obiettivo sulla società dei piumini, portandolo da 18,3 euro a 18,67 euro, sull’ipotesi di un generale miglioramento delle vendite nel secondo trimestre del 2015. Gli esperti hanno anche migliorato il giudizio e ora consigliano di incrementare le azioni in portafoglio.

Salini Impregilo ha terminato la giornata con un rialzo del 4,79% a 4,11 euro. La società si è aggiudicata il contratto per la costruzione di infrastrutture di urbanizzazione primaria a Shamal, un’area di sviluppo residenziale localizzata a circa 100 km dalla capitale Doha nell’estremo nord del Qatar. Il progetto, del valore di 300 milioni di euro, sarà completato nell’arco di 30 mesi.

 

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Circa 10 euro come paga oraria minima per tutti i lavoratori dipendenti non coperti dai CCNL. Il salario minimo legale è uno dei punti più importanti del progremma del PD Continua »

da

ABCRisparmio

APE social 2018: come funziona, domanda e requisiti

APE social 2018: come funziona, domanda e requisiti

Ape social è un'indennità di accompagnamento alla pensione di vecchiaia. Vediamo a chi spetta, quali sono i requisiti e come fare la domanda Continua »