NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Piazza Affari: il FTSEMib chiude la settimana in lieve calo

Piazza Affari: il FTSEMib chiude la settimana in lieve calo

Chiusura di settimana in lieve rosso per i principali indici di Piazza Affari. Negli Usa buone indicazioni dal report sull'occupazione di giugno

di Mauro Introzzi 7 lug 2017 ore 17:39

Chiusura in calo - lieve - per l'ultima seduta settimanale di Piazza Affari. Dopo l'apertura positiva di Wall Street le altre borse europee sono migliorate, pur senza arrivare in territorio positivo. I ribassi si sono estesi a tutti i settori. In difficoltà Mediaset.

Negli Usa buone indicazioni dal report sull'occupazione di giugno. L’economia Usa ha generato nel periodo 222mila nuovi posti di lavoro. I dati di aprile e maggio sono stati rivisti entrambi al rialzo. Aprile da +174mia a +207mila. Maggio da +138mila a +152mila. Il tasso di disoccupazione è salito al 4,4% dal 4,3% del mese precedente, in gran parte per la crescita della forza lavoro.


Al termine delle contrattazioni il FTSEMib è sceso dello 0,33% a 21.015 punti (21.081 punti il massimo di giornata e 20.922 punti il minimo). Il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,29%. Chiusura positiva, invece, per il FTSE Italia Mid Cap (+0,97%) e il FTSE Italia Star (+0,75%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 1,87 miliardi di euro, rispetto ai 2,45 miliardi di ieri; oggi sono passate di mano 422.123.036 azioni (562.496.800 nella seduta di ieri). Su 357 titoli trattati, 151 hanno terminato la giornata con un ribasso, mentre le performance positive sono state 187; invariate le restanti 19 azioni.

L’euro è rimasto poco sotto gli 1,14 dollari.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

mercato-incerto

Nei titoli a maggior capitalizzazione in calo Mediaset (-3,07%) che ieri ha presentato i palinsesti della prossima stagione televisiva. Gli analisti di Exane hanno deciso di abbassare da "hold" (mantenere) a "reduce" (ridurre le posizioni) il proprio giudizio sul gruppo del Biscione. Il target price è stato abbassato a 2,7 euro dai precedenti 3,5 euro.

 

Complessivamente in rosso i bancari. Dalle comunicazioni giornaliere diffuse dalla Consob si apprende che il 3 luglio BlackRock è diventato uno dei maggiori azionisti di IntesaSanpaolo (-0,91%) con una quota del 5,01% del capitale. La partecipazione è detenuta in gestione non discrezionale del risparmio.

Sempre dalle comunicazioni giornaliere diffuse dalla Consob si apprende che il 30 giugno Norges Bank ha ridotto la partecipazione detenuta nel capitale di Unicredit (invariata), portandola dal 3,311% al 2,578%.

Novità, infine, anche nell’azionariato di FinecoBank (-2,81%). Secondo le comunicazioni della Consob si apprende che il 27 giugno Wellington Management Group ha ridotto la partecipazione detenuta nel capitale di FinecoBank, portandola dal 5,199% al 4,879%.

 

Bene gli industriali, con Brembo (+1,72%), Prysmian (+1,18%) e STM (+1,23%).

 

Atlantia ha perso lo 0,77%. Il gruppo ha comunicato di aver lanciato e collocato con successo sul mercato una serie di obbligazioni del valore di 1 miliardo di euro e con scadenza 13 luglio 2027. Le obbligazioni sono state collocate con successo presso investitori istituzionali con una domanda quattro volte superiore all’offerta soprattutto proveniente da Francia, Italia, Regno Unito e Germania.
Le condizioni ottenute prevedono una cedola fissa pagabile ogni anno nel mese di luglio, a partire dal luglio 2018, e pari a 1,875%, un prezzo di emissione di 98,966 e un rendimento effettivo a scadenza pari a 1,99% (102 punti base sopra il tasso di riferimento mid-swap). La nota della società indica che i proventi dell’emissione potranno essere utilizzati per finanziare l’ordinaria attività di Atlantia, ivi incluso il finanziamento dell’offerta pubblica volontaria di acquisto lanciata da Atlantia sull’intero capitale sociale di Abertis.

 

In salita dello 0,39% Luxottica, che ha completato l’acquisizione del 100% di Óticas Carol. La transazione, del valore di circa 110 milioni di euro, ha ottenuto l’approvazione da parte dell’autorità antitrust brasiliana (CADE) e segna l’ingresso di Luxottica nel segmento del retail ottico in Brasile.

 

Due banche d'affari, Jp Morgan e Kepler Cheuvreux, hanno modificato il loro target price su Campari (+0,41%). La prima, che ha un rating "neutrale", ha portato da 5,5 a 5,8 euro il prezzo obiettivo sulla società delle bevande alcoliche mentre la seconda, che ha reiteratoil suo "hold" (mantenere), ha alzato il target da 5,6 a 6,2 euro.

 

In positivo Salini Impregilo (+2,28%). Il gruppo, e Lane Construction Corporation, si sono aggiudicate un contratto da 580 milioni di dollari per la realizzazione del Northeast Boundary Tunnel (NEBT) a Washington DC. Il contratto è stato assegnato alla joint venture tra Salini Impregilo, con una quota del 30%, e S.A. Healy (parte di Lane), con una quota del restante 70%, dal District of Columbia Water and Sewer Authority (DC Water). I lavori cominceranno ad inizio settembre 2017, per essere completati entro metà 2023, due anni in anticipo rispetto a quanto previsto dal Consent Decree. Salini Impregilo ed S.A. Healy stanno lavorando anche ad un’altra parte del Clean Rivers Project, l’Anacostia River Tunnel.

 

Una mezzo promozione, da parte di Kepler Cheuvreux, per Tod's (+1,08%). La banca d'affari ha alzato da "reduce" (ridurre) a "hold" (mantenere) il suo rating. Gli analisti della banca d'affari hanno preferito contestualmente tagliare, da 59 a 55 euro, il proprio target price.

 

Tra i titoli dello Star focus su Datalogic (+0,52%) che ha completato l’acquisizione della società SOREDI Touch Systems. L’operazione prevede un impegno finanziario complessivo massimo pari a 10 milioni di euro, di cui 8 milioni in contanti e 2 milioni in azioni proprie. A fronte di questa operazione, Datalogic ha acquisito il 100% delle azioni della società SOREDI Touch Systems e il marchio “SOREDI”.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: FINECOBANK MEDIASET S.P.A BREMBO
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Un reddito uguale per tutti, ricchi e poveri, non soggetto a condizioni o prove. E nemmeno a promesse di impegno lavorativo. E' questo, il reddito di cittadinanza Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »