NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Il FTSEMib chiude in rosso. Banche in generale rialzo

Il FTSEMib chiude in rosso. Banche in generale rialzo

Anche oggi in forte rialzo il BancoBPM. Vendite su Fiat Chrysler Automobiles: il dipartimento di giustizia degli Stati Uniti ha citato il gruppo guidato da Sergio Marchionne

di Edoardo Fagnani 24 mag 2017 ore 17:50

Piazza Affari e le principali borse europee hanno terminato la seduta odierna con ribassi frazionali, alla vigilia della riunione dell’OPEC. Secondo Nizam Hamid, ETF Strategist di WisdomTree, "il prezzo del greggio sta per attraversare una fase critica a causa delle pressioni esercitate sui Paesi membri affinché riducano la produzione". Lo strategist è convinto che il prezzo dell'oro nero continuerà ad essere volatile "anche se l’OPEC dovesse raggiungere un accordo per nuovi tagli alla produzione". Anche oggi in forte rialzo il BancoBPM. Giornata negativa, invece, per Fiat Chrysler Automobiles e Salvatore Ferragamo.

Il FTSEMib ha terminato la seduta odierna con un ribasso dello 0,21% a 21.370 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 21.290 punti e un massimo di 21.425 punti. Il FTSE Italia All Share è sceso dello 0,1%. Segno più, invece, per il FTSE Italia Mid Cap (+0,68%) e il FTSE Italia Star (+0,37%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 2,45 miliardi di euro, rispetto ai 2,53 miliardi di ieri; oggi sono passate di mano 623.169.136 azioni (647.836.152 nella seduta di ieri). Su 362 titoli trattati, 206 hanno terminato la giornata con un rialzo, mentre le performance negative sono state 141. Invariate le rimanenti 15 azioni.

L’euro è sceso sotto gli 1,12 dollari.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

mercato-azioniIn generale progresso i bancari, dopo le buone performance messe a segno ieri.

Anche oggi in forte rialzo il BancoBPM (+4,01% a 3,11 euro). Secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters la banca avrebbe ricevuto offerte comprese tra i 250 e i 300 milioni di euro per un portafoglio di crediti deteriorati del valore nominale di 750 milioni di euro (40% circa del valore nominale dei crediti). Le offerte saranno ufficializzate nella prima settimana di giugno. Intanto, la Consob ha comunicato che il 23 maggio AQR Capital Management ha incrementato lo “short” sul BancoBPM, portandolo al 5%.

Segno più anche per BPER Banca (+1,39% a 4,67 euro). Ieri l’istituto ha collocato una nuova obbligazione subordinata Tier2 con scadenza a dieci anni e richiamabile dopo 5 anni per un ammontare di 500 milioni di euro; il titolo avrebbe ottenuto richieste per oltre un miliardo di euro. Il rendimento è stato fissato al 5,125%.

Un minimo rialzo per Unicredit; il titolo dell’istituto guidato da Jean-Pierre Mustier ha guadagnato lo 0,06% a 16,88 euro. Dalle comunicazioni giornaliere diffuse dalla Consob si apprende che il 22 maggio Norges Bank ha ridotto la partecipazione detenuta nel capitale di Unicredit, portandola dal 3,183% al 2,992%.

Molto bene UBI Banca (+1,77% a 3,79 euro). Dalle comunicazioni giornaliere fornite dalla Consob si apprende che il 23 maggio B&G Master Fund ha aperto una posizione corta dello 0,5% sull'istituto; lo stesso giorno Oxford Asset Management ha incrementato dallo 0,55% allo 0,6% lo "short" sulla banca.

Segno meno, invece, per IntesaSanpaolo (-0,22% a 2,686 euro). L’amministratore delegato della banca, Carlo Messina, non esclude la possibilità di anticipare l’obiettivo di riportare il livello delle sofferenze dell’istituto ai valori precedenti la crisi bancaria. Attualmente, la tempistica è fissata al 2019.

Il Creval ha registrato un balzo dell’8,07% a 3,696 euro. Gli operatori hanno collegato la performance del titolo alle indiscrezioni relative a un possibile accordo con un soggetto nel comparto assicurativo.

 

Terna ha ceduto l’1,47% a 5,04 euro. Gli analisti di Banca Akros hanno peggiorato il giudizio sull’azienda, portandolo da “Accumulate” (accumulare) a “Neutrale”, in seguito al rialzo messo a segno dal titolo negli ultimi tre mesi. Gli esperti hanno confermato il prezzo obiettivo di 5 euro.

 

Fiat Chrysler Automobiles ha subito una flessione dello 0,58% a 9,44 euro. Il dipartimento di giustizia degli Stati Uniti ha citato il gruppo guidato da Sergio Marchionne. Secondo l’accusa la società automobilistica avrebbe alterato i test su 104mila modelli Jeep e Ram e ora rischierebbe una multa sino a 4,6 miliardi di dollari. La controllata statunitense di Fiat Chrysler Automobiles ha precisato che sta esaminando l’atto di citazione, ma è contrariata dalla decisione di avviare questa iniziativa giudiziaria. Intanto, gli analisti di Barclays hanno limato da 11 euro a 10,2 euro il prezzo obiettivo su Fiat Chrysler Automobiles; gli esperti hanno confermato il giudizio “Equalweight” (neutrale). Indicazione simile da Kepler Cheuvreux, che ha tagliato da 11 euro a 10 euro il target price sulla società automobilistica; gli analisti hanno confermato l’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio.

 

Leonardo ha guadagnato l’1,54% a 15,19 euro. L’agenzia Moody’s ha migliorato da “stabili” a “positive” le prospettive sul rating della società per i prossimi trimestri, apprezzando il rilancio dell'azienda negli ultimi tre anni, nonostante uno scenario complesso. Gli esperti hanno confermato a “Ba1” il rating sul debito a lungo termine della società aerospaziale.

 

Spicca il pesante ribasso di Salvatore Ferragamo (-5,19% a 26,85 euro). Secondo quanto riportato da alcune agenzie stampa i vertici dell’azienda avrebbero espresso cautela sulla redditività dell’azienda nel corso del 2017.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Circa 10 euro come paga oraria minima per tutti i lavoratori dipendenti non coperti dai CCNL. Il salario minimo legale è uno dei punti più importanti del progremma del PD Continua »

da

ABCRisparmio

APE social 2018: come funziona, domanda e requisiti

APE social 2018: come funziona, domanda e requisiti

Ape social è un'indennità di accompagnamento alla pensione di vecchiaia. Vediamo a chi spetta, quali sono i requisiti e come fare la domanda Continua »