NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » FTSEMib, la chiusura è negativa

FTSEMib, la chiusura è negativa

Giornata negativa per Saipem: la società di ingegneristica ha comunicato i risultati del primo trimestre del 2017 e ha confermato le stime sull'intero esercizio

di Edoardo Fagnani 21 apr 2017 ore 17:46

Piazza Affari e le principali borse europee hanno registrato variazioni frazionali nell’ultima seduta della settimana, alla vigilia del primo turno delle elezioni presidenziali francesi. Oggi è stata giornata di scadenze tecniche; sono arrivati a termine i contratti di opzione sulle azioni e sugli indici datati aprile 2017: il valore di regolamento del FTSEMib è stato fissato a 19.858 punti. Giornata negativa per Saipem, dopo la diffusione dei risultati trimestrali.

Il FTSEMib ha terminato la giornata con un ribasso dello 0,54% a 19.742 punti (minimo di 19.677 punti, massimo di 19.932 punti), chiudendo la settimana con un calo dello 0,16%. Il FTSE Italia All Share ha lasciato sul terreno lo 0,46%. In rosso anche il FTSE Italia Mid Cap (-0,39%) e il FTSE Italia Star (-0,61%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 2,83 miliardi di euro, rispetto ai 2,5 miliardi di ieri; oggi sono passate di mano 862.467.922 azioni (704.081.459 nella seduta di ieri). Su 353 titoli trattati, 212 hanno terminato la giornata con un ribasso, mentre le performance positive sono state 126; invariate le rimanenti 15 azioni.

L’euro è sceso a 1,07 dollari.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

mercato-scende_1Seduta nervosa per Saipem (-0,89% a 0,3891 euro). La società di ingegneristica ha comunicato i risultati del primo trimestre del 2017, periodo chiuso con ricavi per 2,26 miliardi di euro, in flessione del 20,3% rispetto ai 2,84 miliardi ottenuti nei primi tre mesi dello scorso anno. L’utile netto si è ridotto da 61 milioni a 47 milioni di euro. A fine marzo l’indebitamento netto era salito a 1,61 miliardi di euro, rispetto agli 1,45 miliardi di inizio anno. I vertici di Saipem hanno confermato le stime per l’intero esercizio, che dovrebbe chiudersi con ricavi nell’ordine dei 10 miliardi di euro e un utile netto superiore ai 200 milioni di euro; l’indebitamento netto dovrebbe attestarsi intorno agli 1,4 miliardi di euro.

 

Qualche spunto tra i bancari.

Vendite su Unicredit; il titolo dell’istituto guidato da Jean-Pierre Mustier ha ceduto l’1,73% a 13,64 euro. Il Corriere della Sera ha segnalato che nella compagine dei soci della banca, dopo il maxi aumento di capitale da 13 miliardi di euro dello scorso febbraio, gli azionisti esteri controllano circa due terzi del capitale.

 

Mediaset ha ceduto lo 0,27% a 3,628 euro. Gli analisti di Goldman Sachs hanno tagliato da 4,32 euro a 3,79 euro il target price sul gruppo del Biscione, in seguito alla revisione delle stime finanziarie per il biennio 2017/2018. In particolare, gli esperti hanno ridotto le stime sul fatturato per il periodo in esame, mentre hanno migliorato quelle sulla redditività. Goldman Sachs prevede che Mediaset possa chiudere l’esercizio in corso con ricavi per 3,79 miliardi di euro, un risultato operativo di 449,6 milioni e un utile per azione di 0,15 euro. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale”.

 

Moncler è scesa dell’1,19% a 21,67 euro. Gli analisti di Jp Morgan hanno alzato da 21,5 euro a 23 euro il target price sul gruppo dei piumini, ipotizzando un forte incremento dei ricavi nel primo trimestre del 2017. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Overweight” (sovrappesare). La stessa banca d’affari ha ridotto le stime finanziarie su Tod’s (-0,3% a 67,2 euro) per il biennio 2017/2018 e ha confermato il giudizio “Neutrale”.

 

Atlantia ha ceduto il 2,04% a 22,14 euro. Gli analisti di Bereberg hanno limato da 30 euro a 31 euro il target price sulla concessionaria autostradale, in seguito alla revisione dei parametri di valutazione dell’azienda. Gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni.

 

Anche oggi vendite sulla Juventus (-2,52% a 0,677 euro), in una giornata caratterizzata da scambi elevati: oggi sono passate di mano quasi 47 milioni di azioni. In mattinata sono stati definiti gli abbinamenti per le semifinali di Champions League. Nell’urna di Nyon la squadra bianconera ha pescato i francesi del Monaco; nell’altra semifinale si affronteranno il Real Madrid e l’Atletico Madrid.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: SAIPEM JUVENTUS FC UNICREDIT
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

Il REI è il nuovo sussidio introdotto a inizio marzo dal governo Gentiloni. Vediamo a chi spetta, requisiti e importo del reddito di inclusione sociale. Continua »

da

ABCRisparmio

Bonus Mamma domani: 800 euro per tutte. Richieste dal 4 maggio 2017

Bonus Mamma domani: 800 euro per tutte. Richieste dal 4 maggio 2017

Dal 4 maggio 2017 è possibile richiedere il bonus mamma domani. 800 euro, richiedibili negli ultimi mesi della gravidanza, per affrontare le prime spese per il nascituro Continua »