NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Piazza Affari, alla fine vince il rialzo

Piazza Affari, alla fine vince il rialzo

Chiusura in positivo, pur frazionale, per Piazza Affari e le principali borse europee. Sul finale i principali indici sono sconfinati in rosso, ma alla fine ha vinto il rialzo

di Mauro Introzzi 16 giu 2017 ore 17:50

Nonostante un tentativo di sconfinare in rosso alla fine a Piazza Affari esce il rialzo, anche se frazionale. In moderato denaro anche le altre borse del Vecchio Continente. Apertura poco brillante (e un successivo peggioramento) di Wall Street.

A Milano in dificoltà i bancari, mentre spiccano i progressi di alcuni industriale come CNH Industrial, oggetto di una promozione di Standard & Poor's. In rosso Fiat Chrysler Automobiles dopo un avvio positivo in scia ai dati delle immatricolazioni europee di maggio.
A inizio seduta venivano a scadere future e contratti di opzioni su azioni e indici con termine a giugno.

 

Il FTSEMib ha terminato la giornata con un progresso dello 0,45% a 20.941 punti (minimo di 20.801 punti, massimo di 21.042 punti). In rialzo dello 0,45% il FTSE Italia All Share. Segno positivo anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,47%) mentre il FTSE Italia Star ha guadagnato l'1,26%.

Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 3,69 miliardi di euro, rispetto ai 3,17 miliardi di ieri; oggi sono passate di mano 800.231.157 azioni (754.162.786 nella seduta di ieri). Su 361 titoli trattati, 197 hanno terminato la giornata con un rialzo, mentre le flessioni sono state 153; invariate le restanti 11 azioni.

Euro poco sotto gli 1,12 dollari.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

mercato-saleI bancari sono peggiorati sul finale in scia a indiscrezioni su Mps. Secondo l'agenzia di stampa Reuter sarebbe arrivato a un punto di stallo il piano per il recupero di Monte dei Paschi di Siena. Fortress ed Elliott, i 2 fondi di private equity che insieme ad Atlante 2 dovrebbero rilevare le cartolarizzazioni degli Npl dell'istituto senese, avrebbero interrotto i negoziati in corso con i vertici della banca di Rocca Salimbeni.

Nel settore in calo dello 0,39% UBI Banca dopo una giornata, il quinto giorno dell'aumento di capitale, iniziata e proseguita bene. I diritti collegati all'operazione sono scesi del 2,86%. Nel comparto in rosso anche Unicredit (-0,51%), IntesaSanpaolo (-0,39%), BPER Banca (-3,24%) e BancoBPM (-2,39%).

 

Tra i titoli a maggior capitalizzazione Fiat Chrysler Automobiles è scesa dello 0,78%. Il gruppo ha comunicato di aver registrato a maggio un incremento delle vendite dell'11,9% sul mercato europeo. FCA ha fatto meglio del mercato nel suo complesso, cresciuto del 7,7%.
La quota di mercato della società guidata da Fiat Chrysler Automobiles è pari al 7,7%, in crescita dello 0,3%. La società italoamericana è il quarto produttore automobilistico continentale.
Nei primi 5 mesi dell'anno il gruppo ha immatricolato 502.300 vetture, l'11,1% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente contro il 5,1% del mercato.

 

Standard & Poor's ha alzato il rating di lungo periodo di CNH Industrial (+1,66%) e della controllata CNH Industrial Capital LLC da “BB+” a “BBB-“.
Il rating di breve periodo della società è stato elevato da “B” a “A-3”. L’outlook è stabile.

 

L’agenzia di rating Moody’s ha pubblicato in data odierna un rapporto di aggiornamento in cui viene confermato per Saipem (-3,52%) il livello "Ba1" per il "corporate family rating", con outlook stabile, e per le “senior unsecured facilities” comprendenti tre emissioni obbligazionarie da 500 milioni di euro ciascuna effettuate a valere sul programma Euro EMTN di Saipem.

 

Atlantia (+0,43%) ha depositato presso la Comisión Nacional del Mercado de Valores (CNMV) nei termini previsti dalla legge spagnola il documento di offerta sulle azioni di Abertis, richiedendo allogano di controllo dei mercati iberici (l’equivalente della nostra Consob) la relativa autorizzazione.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: BPER BANCA UBI BANCA FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »