NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Bancari italiani: le valutazioni del Credit Suisse

Bancari italiani: le valutazioni del Credit Suisse

Bancari italiani oggetto di un report di Credit Suisse. Gli analisti della casa d’affari hanno evidenziato che le azioni del comparto sono state caratterizzate in questo 2014 da una continua volatilità

di Mauro Introzzi 26 nov 2014 ore 12:54

Bancari italiani oggetto di un report di Credit Suisse. Gli analisti della casa d’affari hanno evidenziato che le azioni del comparto sono state caratterizzate in questo 2014 da una continua volatilità. La causa di questo fenomeno è da ricercarsi negli investitori, spiazzati da una continua discordanza tra le valutazioni attraenti dei principali titoli del comparto e il deludente andamento macroeconomico del Paese.
Secondo il Credit Suisse questa volatilità continuerà, anche se la visione positiva sui fondamentali del settore non varia: costi di raccolta più bassi, commissioni più alte, un maggior controllo sulle spese operative e accantonamenti in calo compenseranno – secondo gli analisti del Credit Suisse - tassi ancora in flessione e un ulteriore indebolimento dei volumi.

SEGUI: Le raccomandazioni a Piazza Affari

Gli analisti del Credit Suisse hanno poi passato al setaccio alcuni bancari. Su Unicredit hanno deciso di tagliare da 6,6 euro a 6,1 euro il prezzo obiettivo, ribadendo l’indicazione “neutrale”. Gli esperti hanno ridotto di un 6% circa le stime sulla redditività della banca di Federico Ghizzoni.
banca_10Unicredit è finita anche sotto la lente di Rbc Capital Markets,
che ha alzato il rating a “sector perform” (neutrale) dal precedente “underperform” (farà peggio del mercato). Per gli analisti il contesto operativo rimane debole, ma il gruppo rimane ben capitalizzato. Il gruppo, inoltre, potrebbe sorprendere in positivo sul fronte dei dividendi.

Tornando al Credit Suisse e al suo report sui bancari italiani, il broker ha tagliato da 7,6 euro a 7 euro il target price su UBI Banca. Tuttavia, gli esperti – che hanno tagliato le stime sulla redditività della società - hanno confermato il giudizio “outperform” (farà meglio del mercato) sul titolo.

Credit Suisse, infine, ha confermato il suo “outperform” (farà meglio del mercato) e il target price di 2,8 euro su IntesaSanpaolo
. Il titolo della banca di Messina è la top pick del broker nell’area Italia, Spagna e Europa core. Agli analisti piacciono i conti del terzo trimestre e un potenziale di crescita sui risultati.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »