NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » 2 storie dopo le ultime semestrali

2 storie dopo le ultime semestrali

Sotto la lente 2 storie societarie dopo la recente diffusione dei relativi conti semestrali: Intek, che potrebbe aver terminato la sua ristrutturazione, e ePrice, oggetto di alcuni report con target non allineati

di Redazione Soldionline 21 set 2017 ore 14:16

Guido Bellosta, analista di LombardReport.com mette sotto la lente 2 storie societarie di aziende - non a grandissima capitalizzazione - che hanno diffuso nei giorni scorsi i propri conti semestrali.

Si tratta di Intek, che potrebbe aver terminato la sua ristrutturazione, e di ePrice, oggetto di alcuni report che incorporano target non allineati.

Di seguito il report dell'analista:

 

intek-group_1

INTEK: Il comunicato sulla semestrale tace su conversione azioni di risparmio, prestito convertendo e scorporo KME. A meno che il criptico comunicato di Intek non si riferisse a KME quando dice "prosegue l'attività di riorganizzazione del settore rame e dei suoi effetti strategici che potrà sfociare in accordi industriali con terzi ed anche alla cessione di alcuni comparti di business".

 

In ogni modo la semestrale testimonia che siamo al termine della ristrutturazione: il risultato del periodo negativo per 2,8 milioni è dovuto prevalentemente al saldo negativo della posizione finanziaria.

L'EBITDA infatti è cresciuta a euro 36,2 milioni ,oltre il 30% in più. INTEK CAPITALIZZA 140 MILIONI E PERCIO' L'EBITDA SEMESTRALE  E' MENO DI 4 VOLTE LA CAPITALIZZAZIONE). "Il patrimonio netto ammonta a 439 milioni e il patrimonio netto per azione è pari a 1,13 euro mantenendosi invariato rispetto al 31 dicembre" (tratto dal loro comunicato). Al 30 giugno Intek detiene  5.713.572 azioni ordinarie e solo 11.801 risparmio.

 

Ripetiamo: nel comunicato non si parla di prestito convertendo, né di conversione delle risparmio in ordinarie né della già citata (un anno fa da loro) operazione di scorporo di KME. Vedremo nella definitiva versione della semestrale se si fa accenno a queste cose. Rimane nel frattempo il piacere di vedere che la società Intek sta per entrare in utile, opera come colosso europeo nel settore del rame in Germania e che dovrebbe fortemente giovarsi d'ora in poi  della congiuntura europea favorevole. Intek oggi quota meno di un terzo del patrimonio e deve decidere cosa farà delle azioni di risparmio che offrono privilegi elevatissimi come rendimento. Ed anche incasserà liquidità con il prestito convertendo. Noi del LombardReport.com aspettiamo pazientemente gli eventi.

 

eprice_3EPRICE: Sei mesi fa avevamo intervistato l’amministratore delegato di ePrice segnalando che la società stava investendo pesantemente nel settore dei servizi. Non solo puntava a sviluppare le vendite online di elettrodomestici, settore nel quale domina, ma stava affiancando una rete di servizi di assistenza anche dopo la vendita. Una strategia che punta a coprire buona parte del mercato italiano. In un futuro chi comprerà una lavatrice da ePrice potrà avvalersi dei servizi di assistenza chiamando i tecnici in ogni momento. Sia la ristrutturazione delle procedure di vendita degli elettrodomestici online che la preparazione dei servizi di assistenza avrebbero provocato spese consistenti nel triennio 2016/2018. Giunse perciò come una regalo/sorpresa nei confronti degli azionisti la corresponsione di un imprevisto buon dividendo per l'esercizio 2016, distribuzione solo imputabile alla plusvalenza sulla vendita delle partecipazioni.

 

La semestrale al 30 giugno 2017 non ha componenti positive, anzi si nota un aggravamento del risultato negativo ordinario. Sappiamo però che tra uno/due anni si coglieranno tutti i frutti di questi investimenti. Come hanno reagito in borsa alla semestrale? L'azione è scesa da 3,8 a 3,2 euro mentre i target price sono diversissimi.

 

Twice Research poi fissato il target a 3,05 euro. Mediobanca invece il 15 settembre aveva fissato il target quasi al doppio: 5,4 euro. Sembra una situazione stranissima con due valutazioni totalmente differenti. Forse Twice è impaziente e giudica sulla base dei risultati della semestrale e Mediobanca invece tiene presente quanto sta facendo la società come investimenti che produrranno forti redditi dal 2018. Ma la differenza è abissale. Per noi... est modus in rebus

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.

Per altre raccomandazioni di borsa: LombardReport.com

lombardreport

Tutti gli articoli su: eprice , intek Quotazioni: INTEK EPRICE
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »