SoldiOnline

Il Post

Dal 20 gennaio al 28 febbraio 2014 potrà essere richiesta la nuova social card anche se si attende ancora dopo due anni l’erogazione dei fondi nelle 12 città coinvolte

Dal 20 gennaio al 28 febbraio 2014 sarà possibile fare domanda per accedere al sostegno economico per le famiglie in difficoltà economica. La legge di stabilità 2014 ha stanziato altri fondi per l’erogazione della social card, fondi disponibili entro gennaio con la fine delle operazioni di accredito sulle carte elettroniche dei cittadini beneficiari  il 25 gennaio prossimo.Il ministero dell’economia e delle finanze guidato da Fabrizio Saccommani ha reso noto in un comunicato stampa pubblicato il 17 gennaio 2014 on line, che l’erogazione della social card ordinaria 2014, di 80 euro bimestrali, per i primi mesi del 2014, quindi gennaio e febbraio, sarà erogata non appena terminate le verifiche e gli adempimenti previsti per legge. Si da anche una data precisa, il 25 gennaio 2014, come data ultima di conclusione delle operazioni di accredito sulle social card dei soggetti beneficiari, ossia genitori di minori di anni 3 e ultra65enni.L’ammontare mensile del beneficio sarà pari a: due membri importo 231 euro, tre membri importo 281 euro, quattro membri importo 331 euro, cinque o più membri importo 404 euro. La Social card verrà ricaricata dall’Inps ogni due mesi e ha durata di 12 mesi a partire dal primo beneficio.. Ottocento milioni sul piatto per la lotta alla povertà e l’inclusione lavorativa nei prossimi due anni. Il tesoretto è di tutto rispetto, visti i tempi. Ma è proprio il fattore tempo che si presenta come l’incognita maggiore per passare dalla teoria alla pratica: per assegnare solo i primi 50 milioni, stanziati dal Dl 5 del 9 febbraio 2012 e destinati alla nuova “social card”, da 231 a 404 euro al mese, non basteranno forse due anni.

LEGGI ANCHE – Social Card 2014: cos’è e come richiederla

La social card potrà essere richiesta da ogni cittadino italiano o comunitario, familiare di cittadino italiano o comunitario non avente la cittadinanza di uno Stato membro, che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, rifugiato politico o titolare di protezione sussidiaria.  I requisiti economici  per fare richiesta di  una social card sono: un ISEE, in corso di validità, inferiore o uguale a € 3.000,00; il patrimonio mobiliare, come definito ai fini ISEE, deve essere inferiore a € 8.000,00; eventuali trattamenti economici di natura previdenziale, indennitaria o assistenziale inferiori a 600 euro mensili; nessun componente il nucleo familiare deve essere in possesso di autoveicoli immatricolati nei 12 mesi antecedenti la richiesta; nessun autoveicolo di cilindrata superiore a 1.300 cc. o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc. immatricolati nei tre anni antecedenti; il valore ai fini ICI della abitazione di residenza deve essere inferiore a € 30.000,00 (per i nuclei familiari residenti in abitazione di proprietà); il patrimonio mobiliare come definito ai fini ISEE, deve essere inferiore a € 8.000,00

Per quanto riguarda i nuclei familiari che fanno richiesta devono avere almeno un minore fiscalmente a carico. Sulle caratteristiche di accesso incide anche la condizione lavorativa, in particolare se un membro della famiglia in età attiva (da 15 ai 66 anni) è senza lavoro. Ecco le due ipotesi. Almeno un componente che ha perso l’occupazione negli ultimi 36 mesi. Uno o più componenti con reddito da lavoro dipendente o da tipologie contrattuali flessibili. Il valore complessivo per il nucleo familiare di tali redditi, effettivamente percepiti negli ultimi 6 mesi, deve essere inferiore ai 4mila euro. Disagio abitativo, accertato dai competenti servizi del Comune; nucleo familiare costituito esclusivamente da genitore solo e figli minorenni; nucleo familiare con tre o più figli minorenni o con due figli e in attesa del terzo figlio, nucleo familiare con uno o più figli minorenni con disabilità superiore al 66%. A due anni dal varo la nuova social card resta incagliata: dei 50 milioni divisi tra le 12 città coinvolte (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona) dalla sperimentazione nemmeno un euro è ancora arrivato alle famiglie bisognose. Il ministero del Lavoro assicura l’avvio imminente, dopo il via libera alle graduatorie definitive.

Roma

A Roma sono circa 8 mila i nuclei familiari interessati, di cui la metà rientrerà nella sperimentazione budget complessivo 11,8 milioni di euro. L’obiettivo è erogare una prima tranche di fondi entro l’estate. Dal 20 gennaio al 28 febbraio ci sarà il bando per la raccolta di candidature.

Milano

A Milano sono circa 1420 nuclei familiari interessati, budget complessivo di 5,6 milioni di euro. Si punta a usare lo strumento già esistente delle borse lavoro.

Napoli

A Napoli sono circa 2089 nuclei familiari interessati, budget complessivo 8,9 milioni di euro.

Torino

A Torino  sono state raccolte 2 mila domande che avranno le risorse a febbraio,budget complessivo 3,8 milioni di euro.

Palermo

A Palermo la graduatoria è in fase di pubblicazione  sul sito del Comune. Si stimano 1440 beneficiari, budget complessivo di 6,1 milioni di euro.

Genova

A Genova su 991 domande raccolte al 31 luglio, le famiglie potenzialmente beneficiarie sono 695, budget complessivo di 2,6 milioni di euro.

Bologna

A Bologna sono 424 i nuclei familiari idonei, budget complessivo di 1,6 milioni di euro.

Firenze

A Firenze i nuclei familiari potenzialmente beneficiari sono 417sulle 516 domande raccolte, il budget complessivo è di 1,6 milioni di euro. Il reinserimento avverrà tramite progetto Polis di accompagnamento socio-lavorativo.

Bari

A Bari sono state selezionate 400 famiglie su 1.114, il budget complessivo è di 3 milioni di euro.

Catania

A Catania sono state selezionate 641 famiglie su 4.600, il budget complessivo è di 2,7 milioni di euro. Entro fine marzo sarà completata la graduatoria.

Venezia

A Venezia sono stati selezionati 210 nuclei familiari, il budget complessivo è di 1,1 milioni di euro. Il Comune userà strumenti già attivi come il patto sociale e il progetto Informalavoro.

Verona

A Verona si stima che verranno selezionate 281 nuclei familiari, budget complessivo di 1,1 milioni di euro.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

VN:D [1.9.1_1087]
Gradimento: 10.0/10 (19 voti)
Dal 20 gennaio al 28 febbraio 2014 potrà essere richiesta la nuova social card anche se si attende ancora dopo due anni l’erogazione dei fondi nelle 12 città coinvolte, 10.0 out of 10 based on 19 ratings
83 Commenti

83 risposte a “Dal 20 gennaio al 28 febbraio 2014 potrà essere richiesta la nuova social card anche se si attende ancora dopo due anni l’erogazione dei fondi nelle 12 città coinvolte”

  1. vincenzo misuraca dice:

    21 gen 2014 alle 16:55

    Sono interessato per la Social Card 2014 per la provincie Enna e comuni della stessa provincia .Grazie

  2. MONICA dice:

    22 gen 2014 alle 09:52

    MA NEI COMUNI DI PROVINCIA DI NAPOLI E’ POSSIBILE FARE QUESTA DOMANDA? O E’ ANCORA SOLO PER I 12 COMUNI?

  3. emiliano dice:

    22 gen 2014 alle 10:41

    e tutta una buggia non ci sono soldi e i comuni non conoscono nulla devono ancora coontrollare la 2013 ma stiamo tutti alla folca si sono mangiati tutti soldi e a noi speranze vuote cioe nulla

  4. emiliano dice:

    22 gen 2014 alle 10:46

    buggie il comune non conosce nulla tramite qualche telefonata si e venuti a conoscenza che il comune e in deficit e non anno ancora caricato la social card bebe e volevo aggiungere non perdete tempo ai caf che non sanno nulla tutto cio riguarda x napoli cari amici lettori

  5. Daniel dice:

    22 gen 2014 alle 10:49

    Ma anche nella provincia di Caserta è possibile fare la domanda?

  6. Alberto Galvi dice:

    22 gen 2014 alle 12:56

    Cari lettori la ‘legge di stabilità’ ha previsto un incremento degli stanziamenti tanto per il beneficio della carta acquisti ordinaria, applicabile a tutto il territorio nazionale, quanto per quella sperimentale applicabile nei Comuni con più di 250 mila abitanti (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona), nei limiti di un fondo pari a 50 milioni annui, e nei Comuni delle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia

  7. livia dice:

    22 gen 2014 alle 19:02

    Scusate ma mia madre ha solo una pensione di 495euro,con tre figli a carico maggiorenni ma disoccupati..viviamo nella provincia di caltanissetta,e non sappiamo se possiamo avere un’aiuto ..mio padre dopo una vita di lavoro,si e’suicidato, e non nascondo che spesso ho dei brutti pensieri anche io..ho. 29 anni e non posso avere ne un lavoro, ne aiuto dalla mia famiglia e figuriamoci dallo stato.mi manca pure la speranza che qualcosa nella mia vita possa cambiare.

  8. manuela dice:

    22 gen 2014 alle 20:30

    mia sorella vive con i miei due fratelli, uno senza lavoro l’altro invalido con pensione puo’ fare la domanda anche lei o solo chi ha minori in casa puo’ farla?

  9. Alberto Galvi dice:

    22 gen 2014 alle 20:49

    Cara lettrice i requisiti dei figli sono minorenni o con disabilità superiore al 66% o o tre o più figli a carico.

  10. Hounaida dice:

    22 gen 2014 alle 23:07

    Salve , io e mio marito siamo stranieri con permesso di soggiorno CE, siamo entrambi senza lavoro, abbiamo quattro figlie: una di 15 anni che frequenta il liceo, una di quattro anni, e due gemelle di 2 anni.Viviamo a Mazara del ValloTp Sicilia, abbiamo fatto la richiesta della baby card, ma non è stata accettata, poiché non siamo cittadini italiani. Ma, secondo la legge possiamo ottenerla?
    E per quanto riguarda la carta sperimentale, la possiamo richiedere, se si, a chi dovremmo rivolgergi?
    Grazie.

  11. eliso giuseppina dice:

    23 gen 2014 alle 07:29

    buongiorno come mai a angri provincia di salerno nn c’è niente della social card 2014 grazie

  12. Alberto Galvi dice:

    23 gen 2014 alle 10:46

    cara lettrice deve chiedere nel suo comune di residenza

  13. Alberto Galvi dice:

    23 gen 2014 alle 11:10

    Signora Hounaidala da quest’anno c’è Bonus Bebè 2014, che non vi è alcuna distinzione tra cittadini italiani e stranieri regolari: la decisione sulla concessione del finanziamento viene rimessa alla banca. il Bonus Bebè 2014 è per gli adottati e i nati nel 2012, 2013 e 2014? Il punto di riferimento sono le banche: per l’accesso agevolato al credito si può compilare la domanda direttamente nella filiale di uno degli istituti bancari che aderiscono all’iniziativa, il cui elenco completo è riportato sul già citato sito Fondonuovinati.it. Le banche presenti in lista sono numerosissime, i genitori dovrebbero quindi poter facilmente inoltrare domanda in filiali del proprio comune per accedere ai prestiti a condizioni vantaggiose garantiti dal Bonus Bebè 2014.

  14. Hounaida dice:

    23 gen 2014 alle 14:44

    Buongiorno, sign. Alberto Galvi,
    Forse non mi sono spiegata bene… io mi riferivo al comune di Mazara delVall provincia di Trapani, in Sicilia.
    Per quanto riguarda il bonus baby regionale per le gemelle nate nel 14 febbraio del 2012, sono stata eliminata (con ISEE di 3000 euro) la risposta è stata : “la regione non ha soldi” e inoltre è stata una risposta vocale e non una comunicazione scritta. …….
    Invece la domanda per la social card per bambini minori di tre anni… ( che a Mazara si presenta alla posta) è stata rifiutata per la mancanza della cittadinanza?! Cosa ne pensa?

  15. Rosyana dice:

    23 gen 2014 alle 16:45

    Salve in Basilicata e’ possibile richiedere la social card?

  16. Alberto Galvi dice:

    23 gen 2014 alle 19:45

    Signora Hounaidala da quest’anno ne avete diritto alla social card la questione effettiva sono i tempi di attuazione che sono lunghi come ha già letto nell’articolo

  17. grazia dice:

    24 gen 2014 alle 18:30

    ma a brindisi si pùò fare già domanda?….Evero che non bisogna avere un auto che non superi i 1300 di cilindrata,vale anche se in famiglia siamo in 5 tra cui 2 minorenni e tutti disocupati?

  18. tina dice:

    25 gen 2014 alle 07:02

    sono interessata alla nuova social card ma nn so se in calabria esiste.

  19. washim dice:

    25 gen 2014 alle 09:58

    io abito a trieste comune di muggia. voglio fare domanda per sociad card.ho una figlia che apena nata . io sono straniero carta di soggiorno per tempo illimitata. isee menu di 6000 euro. posso fare la domanda. come si fa . grazie

  20. Alberto Galvi dice:

    25 gen 2014 alle 15:52

    Washim anche gli stranieri possono richiederla la nuova Social Card

  21. Dario dice:

    26 gen 2014 alle 21:10

    Ma quindi se ho ben capito,per i piccoli comuni-residenti della provincia di Salerno,non si può inoltrare richiesta? E secondo Voi,è giusto una tale discriminazione? ma le povere persone con una pensione inferiore a 500 euro mensili,con un affitto da pagare,bollette e figlio invalido al 100×100 quindi disoccupato ed inabile al lavoro,come devono fare?

  22. angelo dice:

    27 gen 2014 alle 11:31

    salve io o 2 figli chiedo di fare la domanda della social card in comune e mi dicono che solo le grandi città possono usufruire e noi delle provincie siamo piu fessi.

  23. Alberto Galvi dice:

    27 gen 2014 alle 16:15

    Cari lettori La domanda per Social card, dal 20 gennaio al 28 febbraio che viene rilasciata dal Ministero dell’Economia e soggetta ad accrediti e bonifici ogni due mesi ad opera dell’Inps, può essere utilizzata per i pagamenti elettronici negli esercizi commerciali che espongono la dicitura “carta acquisti”; il meccanismo di funzionamento della social card prevede che l’Inps stessa la ricarichi ogni due mesi a fronte di una validità di 12 mesi a partire dal primo bonifico.

    Se si è interessati e si posseggono i requisiti su esposti bisogna scaricare l’apposito modulo dal portale online del Mef (o in alternativa recarsi presso un qualsiasi ufficio postale) e compilarlo in ogni parte inserendo generalità, codice fiscale e requisiti di reddito. In caso di dubbi sulla compilazione del modulo è possibile contattare gli uffici dell’Inps. La nuova social card riguarda sempre le 12 città in sperimentazione. La domanda si può fare anche presso gli sportelli attivati nei Municipi e negli uffici del Dipartimento delle Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute.

  24. CARMELA dice:

    30 gen 2014 alle 17:05

    Salve, vorrei avere delle spiegazioni.Come mai essendo senza lavoro già da tre anni e sono una convivente con tre figli non posso avere la social card ? Anche se ho figli non minorenni non mi tocca?Grazie mille

  25. Alberto Galvi dice:

    30 gen 2014 alle 18:28

    Cara signora Carmela la nuova social card 2014 viene concessa ai cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno, agli anziani di età superiore o uguale ai 65 anni o ai bambini di età inferiore ai tre anni (in questo caso il Titolare della Carta è il genitore) che siano in possesso di particolari requisiti.Possono fare domanda anche gli anziani di età superiore ai 65 anni e con determinati requisiti di reddito (reddito annuo complessivamente considerato non superiore ad € 6.781,76 per richiedenti tra i 65 e i 70 anni non compiuti oppure reddito di € 9.042,34 dai 70 anni in poi).PER MAGGIORI IFORMAZIONI LEGGI ANCHE – Social Card 2014: cos’è e come richiederla di cui trova l’accesso a metà di questa pagina web

  26. francesca dice:

    16 feb 2014 alle 16:36

    Buonasera, ho letto che per richiedere la social card 2014 c’è tempo fino al 28 febbraio.Vorrei sapere cosa devo fare dato che mio figlio nascerà nel mese di aprile: posso già farne richiesta oppure devo attendere che nasca? in quest’utlimno caso però sarei fuori termine…quindi?? la card è nominale?? Chiedo questo perché lo scorso mese ho già fatto richiesta della card per l’altra mia figlia che nn ha ancora compiuto 3 anni.. Posso usarne 1 per tutti e due??
    Ps: nè al patronato, nè presso gli uffici postali, hanno saputo darmi risposta!
    Grazie, Francesca.

  27. Alberto Galvi dice:

    16 feb 2014 alle 18:11

    Francesca non può fare la richiesta se suo figlio non è ancora nato.La domanda per Social card, dal 20 gennaio al 28 febbraio che viene rilasciata dal Ministero dell’Economia e soggetta ad accrediti e bonifici ogni due mesi ad opera dell’Inps, può essere utilizzata per i pagamenti elettronici negli esercizi commerciali che espongono la dicitura “carta acquisti”; il meccanismo di funzionamento della social card prevede che l’Inps stessa la ricarichi ogni due mesi a fronte di una validità di 12 mesi a partire dal primo bonifico.

  28. miryana dice:

    24 feb 2014 alle 23:24

    Io sto aspettando ancora che esce la graduatoria se vado al comune mi dicono che nn ne sanno nulla e mi devo recare all imps,l imps mi dice di andare al comune. booo !!!!!! Ma questa graduatoria visto che la domanda l ho fatta ad agosto 2013 uscira????

  29. ilenia dice:

    05 mar 2014 alle 16:35

    Ma nella pr di salerno xche nn si puo fare?

  30. Alberto Galvi dice:

    05 mar 2014 alle 18:30

    Cara lettrice per richiedere la social card 2014 c’era tempo fino al 28 febbraio La carta acquisti ordinaria è applicabile a tutto il territorio nazionale, quanto per quella sperimentale applicabile nei Comuni con più di 250 mila abitanti (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona), nei limiti di un fondo pari a 50 milioni annui, e nei Comuni delle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

  31. anna dice:

    07 mar 2014 alle 15:04

    non capio come si poa fare una scelta del genere dare aiuto a dodici citta e offendere le perone che vivono come quelli delle citta e non avere un aiuto
    voi delle itta mangiate noi dei comuni crepiamo

  32. anna dice:

    07 mar 2014 alle 15:11

    non capisco come si puo fare una scelta del genere dare aiuto a dodici citta e offendere le persone che vivono come quelli delle citta e non avere un aiuto
    voi delle citta mangiate noi dei comuni crepiamo se si doveva aderire ad un progetto come la social card doveva essere fatta in modo che le persone che hanno uno stato di poverta trattate nello stesso modo e non umiliarle cosi non siamo essere umani come loro e quando i nostri piccoli non possono mangiare gli diciamo non siete nate in una delle dodici citta e voi non potete avere aiuti digiuni provincia di caserta

  33. maria dice:

    12 mar 2014 alle 11:46

    salve sono maria sono una mamma con 2 figli minori e con il marito agli arresti domiciliari sono esaurita io non lavoro sono sfrattata di casa non so piu dove sbattere la testa non ce nessuna istituzione ke ci aiuta ora mio marito deve entrare dinuovo e io non o uno straccio di lavoro di questa carta social card non so niente come funsiona so solo ke lo fatta ma ancora non spunta niente vi prego di aiutarmi sono fuori di casa senza un lavoro il marito che ora entra in carcere piu di cosi non si puo spero che al piu presto arrivano buone notizie

  34. Sabrina Delogu dice:

    14 mar 2014 alle 16:38

    Volevo sapere se in Sardegna a (sassari) si può fare la domanda l’altra carta acquisti grazie

  35. Alberto Galvi dice:

    14 mar 2014 alle 18:54

    Cara lettrice la domanda per la social card si poteva fare dal 20 gennaio al 28 febbraio

  36. rosa genovese dice:

    26 mar 2014 alle 18:40

    ciao alberto io ti chiedo solo come devo fare per avere la social card a premettere che io avevo tutti i requisiti sono rimasta fregata io e tantissime persone da un caf non autorizzato non a mai presentato le nostre domande e non ci a dato ricevute come faccio o 3 figli e mio marito e senza lavoro sono di napoli rispondimi

  37. Alberto Galvi dice:

    26 mar 2014 alle 20:20

    Cara lettrice purtroppo c’era tempo di richiedere la social card 2014 entro il 28 febbraio 2014 per poi effettuare la ricarica ogni 2 mesi

  38. valeria dice:

    28 mar 2014 alle 16:45

    buonasera vorrei una informazione io ho tre bambini piccoli sono di catania volevo sapere se la legge di stabilita e uscita per il prestito per i nuovi nati … e un informazione per la carta sperimentale le domamde dal 20 al 28 era per la citta di roma… vorrei sapere se ci sono possibilita che le domande escono di nuovo… lei sa qualcosa se ci sono altre domande.. grazie

  39. valeria dice:

    28 mar 2014 alle 16:48

    Mi scusi se la disturbo do nuovo … volevo sapere che cosa sono il doppi assegni lei sa qualcosa??? Di che si tratta grazie

  40. Alberto Galvi dice:

    28 mar 2014 alle 19:20

    Cara lettrice adesso non si può fare la domanda per la social card per quanto riguarda i doppi assegni non so a cosa ti riferisci

  41. valeria dice:

    28 mar 2014 alle 19:54

    Buonasera e una cosa che a detto renzi
    .. e dicono che l’impis li da…. buonasera

  42. Evelin Battiston dice:

    11 apr 2014 alle 03:06

    La provincia di Treviso si può richiederla.?

  43. Evelin Battiston dice:

    11 apr 2014 alle 03:11

    Salve sono una mamma di 4 bambini a carico senza lavoro. Vorrei sapere se nella province di Treviso si può fare la richiesta della social card non ho reddito.distinti saluti

  44. Alberto Galvi dice:

    11 apr 2014 alle 08:23

    Cara lettrice per richiedere la social card 2014 c’era tempo fino al 28 febbraio.La carta acquisti ordinaria è applicabile a tutto il territorio nazionale

  45. enzo dice:

    15 apr 2014 alle 17:18

    mi sono recato più volte nel comunedi appartenenza per avere il modulo perla social card sperimentale, sto parlando delcomune dinapoli e mi hanno risposto che non ci sono e devo aspettare che finisce il ricorso per quella dell’anno precedente,tutto questo è vero.

  46. monica dice:

    24 apr 2014 alle 11:03

    salvema nel comune di oria brindisi questa socialcard nn viene data? la sperimentele parlo io come mai solo in citta come napoli bari ecc ecc e noi che abbiamo figli a carico e siam disoccupati perchè nn ci aiutano?

  47. barbara dice:

    25 apr 2014 alle 15:49

    e tutta una presa in giro c e gente che pur nn avendo nessun diritto ha percepito la card e chi invece aveva tt i reuisiti nulla ma x favore come fanno i controli

  48. Yarilis Nunez dice:

    07 mag 2014 alle 06:37

    Signore alberto galvi, io sn straniera in atessa della citadinanza mamma di tre figli la piu piccola ne ha due anni nata nel 2012, ed io tengo la social card però ho provata a pasarla piu di una volta e niente. Volevo sapere riguardo alla domanda k se doveva fare dal 20 gennaio al 28 febbraio riguardaba anke a me k gia sn due anni k l’usufrisco? Grazie.

  49. Alberto Galvi dice:

    07 mag 2014 alle 14:18

    Signora Yarilis la Social card ha durata di 12 mesi e dall’accettazione a partire dal primo bonifico viene ricaricata ogni due mesi (per un anno) in automatico le viene ricaricata di 80 euro, lei doveva fare la richiesta anche quest’anno. Il periodo dal 20 gennaio al 28 febbraio è per la richiesta delle social card e valeva anche per lei

  50. Yarilis Nunez dice:

    07 mag 2014 alle 15:23

    Signor alberto galvi, grazie della risposta ma, io nn lo sapevo queste cose scusate la mia ignoranza
    Pero vorrei sapere se ankora posso richiederla la social card? E come posso fare a chi rivolgliermi? Grazie gentilissimo.

  51. Alberto Galvi dice:

    07 mag 2014 alle 16:14

    Cara signora Yarilis per quest’anno non potrà richiederla sono scaduti i termini (dal 20 gennaio al 28 febbraio), comunque se vuole altre informazioni le conviene chiedere ad un Caf. La Social card può essere richiesta compilando il modulo scaricabile sito internet del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Una volta compilato, il modulo va consegnato in Posta. Il modulo può essere ritirato anche presso gli uffici postali. Se la richiesta verrà accettata, la carta vi verrà recapitata per posta.

  52. Yarilis Nunez dice:

    07 mag 2014 alle 20:32

    Grazie signor alberto galvi, siette stato molto gentile… allora andro a vedere cosa succede. Xk la bambina a gennaio dell’anno prossimo comple 3 anni.

  53. salvatore dice:

    10 mag 2014 alle 12:59

    Salve sn 1papa di 6 figli tutti minori di eta sono disoccupato vorrei sapere se in sicilia a licata provincia di agrigento si puo richiedere la social card sperimentale grz anticipatamente

  54. Alberto Galvi dice:

    10 mag 2014 alle 13:42

    Caro lettore per richiedere la social card 2014 (anche sperimentale)c’era tempo fino al 28 febbraio 2014 La social card sperimentale è applicabile nei Comuni con più di 250 mila abitanti (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona), nei limiti di un fondo pari a 50 milioni annui, e nei Comuni delle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

  55. salvatore dice:

    12 mag 2014 alle 23:45

    salve, una settimana fa mi sono recato alle poste per il ritiro della card. Sul sito delle poste me la ritrovo fra le carte prepagate in mio possesso, ossia una postepay e questa social card con già caricati sopra i soldi.
    Mi chiedo adesso che ho la card come faccio ad usarla visto che non ho neanche il pin? grazie

  56. Alberto Galvi dice:

    13 mag 2014 alle 07:51

    Caro lettore la carta acquisti e il pin ti vengono date in due buste separate, il pin ti viene recapitato a casa

  57. nabihi hicham dice:

    27 mag 2014 alle 12:25

    salve,signor Galvi vorrei per cortesia una risposta al piu’ presto grazie.sono in possesso della social card avendo una bimba di 3 anni e quest’anno è l’ultimo anno io ho ancora dei soldi sulla carta e l’isee scade a giugno,la domanda è. se arriva la fine del mese di giugno e ho ancora soldi sulla carta non me li bloccano posso utilizzarla finchè finiscono i soldi anche se passa la scadenza dell’isee.grazie

  58. Alberto Galvi dice:

    27 mag 2014 alle 13:21

    Caro lettore sulla tessera viene indicata una data di scadenza, come per una nornmale carta di credito

  59. Gianfranco dice:

    21 giu 2014 alle 13:28

    salve, ho moglie (disoccupata), io disoccupato, e figlia di pochi mesi. Viviamo grazie agli aiuti dei familiari. Esiste un elenco aggiornato dei comuni aderenti della Prov. di Caserta?
    Grazie

  60. Alberto Galvi dice:

    21 giu 2014 alle 13:51

    Caro lettore per richiedere la social card 2014 c’era tempo fino al 28 febbraio.Comunque Gianfranco ti conviene andare ai servizi sociali del tuo Comune e chiedere anche di soluzioni alternative

  61. Mura Pierpaolo dice:

    23 giu 2014 alle 09:33

    Salve gradire gentilmente una delucidazione,ma la Sardegna? Cagliari e regioni sarde non esistono? Grazie mille

  62. Alberto Galvi dice:

    23 giu 2014 alle 11:06

    Caro lettore la carta acquisti è applicabile anche in Sardegna. La carta acquisti ordinaria è applicabile a tutto il territorio nazionale, quanto per quella sperimentale applicabile nei Comuni con più di 250 mila abitanti (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona), nei limiti di un fondo pari a 50 milioni annui, e nei Comuni delle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

  63. fabio dice:

    23 giu 2014 alle 16:19

    salve vorrei sapere se a salerno è stata estesa la social card 2014?

  64. Alberto Galvi dice:

    23 giu 2014 alle 18:55

    Si caro lettore asalerno è stata estesa la social card 2014

  65. barbara dice:

    25 giu 2014 alle 19:48

    E vero oppure è un altra presa
    ingiro?

  66. Alberto Galvi dice:

    26 giu 2014 alle 07:09

    Cara lettrice la social card è vera però per richiederla c’era tempo quest’anno fino al 28 febbraio 2014

  67. GIUSEPPE dice:

    28 giu 2014 alle 17:35

    salve vorrei sapere se a Caltanissetta è stata estesa la social card 2014?

  68. Alberto Galvi dice:

    29 giu 2014 alle 15:32

    Caro Giuseppe la social card 2014 è estesa anche a Caltanissetta La carta acquisti ordinaria è applicabile a tutto il territorio nazionale, quanto per quella sperimentale applicabile nei Comuni con più di 250 mila abitanti (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona), nei limiti di un fondo pari a 50 milioni annui, e nei Comuni delle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

  69. antonietta dice:

    03 lug 2014 alle 15:11

    Salve ma se la social card sperimentale e estesa i tutta la sicilia come mai a licata provincia di agrigento non sa nessuno nulla ne in comu e ne al patronato?

  70. Alberto Galvi dice:

    03 lug 2014 alle 20:27

    Cara lettrice la social card è vera però per richiederla c’era tempo quest’anno fino al 28 febbraio 2014. Inoltre bisognava scaricare l’apposito modulo dal portale online del Mef (o in alternativa recarsi presso un qualsiasi ufficio postale) e compilarlo in ogni parte inserendo generalità, codice fiscale e requisiti di reddito. La domanda si può fare anche presso gli sportelli attivati nei Municipi e negli uffici del Dipartimento delle Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute.

  71. Raffaella dice:

    07 lug 2014 alle 09:47

    Salve io sono venuta a conoscenza che son due giorni di questa domanda,stamane sono andata al comune e non ne sanno nulla, possibile!Sono della puglia Manfredonia PV FG!
    Io sono disoccupata e anche mio marito ho due bimbi 5 e 12 anni e viviamo a casa dei miei genitori e sono separati ma nn divorziati definitivamente,mio padre e residente ancora a casa ,lavora solo mia madre!
    Domanda essendo che faccio la reddito a parte dalla mia famiglia posso beneficiare di questa domanda?

  72. Alberto Galvi dice:

    07 lug 2014 alle 19:42

    Cara lettrice la domanda andava fatta quest’anno fino al 28 febbraio 2014.agli La social card viene concessa anziani di età superiore o uguale ai 65 anni o ai bambini di età inferiore ai tre anni (in questo caso il Titolare della Carta è il genitore) che siano in possesso di particolari requisiti.Possono fare domanda anche gli anziani di età superiore ai 65 anni e con determinati requisiti di reddito (reddito annuo complessivamente considerato non superiore ad € 6.781,76 per richiedenti tra i 65 e i 70 anni non compiuti oppure reddito di € 9.042,34 dai 70 anni in poi).PER MAGGIORI IFORMAZIONI LEGGI ANCHE – Social Card 2014: cos’è e come richiederla di cui trova l’accesso a metà di questa pagina web

  73. vincenzo dice:

    08 lug 2014 alle 13:26

    se mio figlio e nato il 15 dicembre da quando mi accreditano i soldi sulla social card

  74. Alberto Galvi dice:

    08 lug 2014 alle 15:10

    Caro lettore bisogna aspettare il prossimo bando, quest’anno è scaduto il 28 febbraio 2014 la possibilità di richiedere la social card, e poi la ricarica avviene ogni 2 mesi

  75. cinzia dice:

    14 lug 2014 alle 08:46

    salve 2 domande: i comuni a sè fanno parte del progetto o no? io abito a fiumicino provincia di roma ma fiumicino è conune a sè.. sono andata al comune e non ne sanno nulla… come si fa a sapere se il proprio comune aderisce o meno? la seconda domanda è questa: io e il mio compagno siamo conviventi con 1 figlio di 9 anni. io e mio figlio abbiamo la residenza a fiumicino e il mio compagno benchè abita con noi ha la residenza a roma. essendo disoccupato e avendo la residenza a roma potrebbe fare la domanda, ma mi è stato detto di no perchè nostro figlio ha la residenza a fiumicino e quindi non compare nello stesso isee.. ma allora mi chiedo.. se è tutto dimostrabile perchè non deve essere accettata? allora due coniugi separati e disoccupati con figli a carico non debbono riceverla solo perchè hanno residenze diverse??? grazie.

  76. maurzio dice:

    14 lug 2014 alle 12:55

    salve questa carta sperimentale come dite voi c’e stato un tempo per farla..sono d’accordo ma visto che io sono della provincia di salerno e salerno non e stato nominato nelle citta scelte e normale che non faccio richiesta in quel periodo poi vado a leggere commenti che e incluso anche la campania etc etc mo che so che si potrebbe fare questa richiesta della carta sperimentale come dovro fare se lo adesso ho letto che include anche salerno?sul mio comune non sanno niente di questa carta sperimentale?come si potrebbe fare?datemi u n consiglio chiaro

  77. Alberto Galvi dice:

    14 lug 2014 alle 14:07

    Caro lettore ti conviene andare sul sito internet del ministero delle finanzeportale online del Mef o contattare gli uffici dell’Inps a te più vicino

  78. Alberto Galvi dice:

    14 lug 2014 alle 14:30

    Cara lettrice ti conviene chiedere all’Inps a te più vicino e comunque per quest’anno la scadenza è già arrivata il 28 febbraio scorso. Vai a visitare anche il sito del Ministero delle finanze,finanzeportale online del Mef. Per la questione della residennza credo purtroppo abbiano ragione dovete comparire nello steso Isee

  79. anna vanzillotta dice:

    25 lug 2014 alle 09:30

    volevo sapere se la carta acqisti sperimentale arrivera mai in calabria
    sarei interessata ..ho quattro figli minorenni sono separata e disoccupata.e sono in affitto..
    mi sono rivolta all’imps e al comune per avere informazione ma come al solito non mi hanno saputo dare una spiegaziopne…
    spero che lei mi puo dare una risposta o almeno informarmi se al momento ci sono delle agevolazioni delle domande da fare per aiutare un po la mia situazione…
    distinti saluti anna vanzillotta

  80. Alberto Galvi dice:

    25 lug 2014 alle 11:06

    Cara lettrice per quest’anno la data di scadenza è stata il 28 febbraio, comunque ti do un consiglio bisogna insistere con il proprio cumune di residenza andando all’assessorato dei servizi sociali

  81. ahmed dice:

    29 lug 2014 alle 15:00

    salve vorrei sapere se a treviso è stata estesa la sociale card 2014

  82. ahmed dice:

    29 lug 2014 alle 15:09

    salve vorrei sapere se a mogliano veneto è stata estesa la sociale card 2014

  83. Alberto Galvi dice:

    29 lug 2014 alle 15:33

    Caro lettore per quest’anno la data di scadenza per richiedere la social card è stata il 28 febbraio. Adesso ti conviene andare sul sito internet del ministero delle finanzeportale online del Mef o contattare gli uffici dell’Inps a te più vicino per avere informazioni sulla social card. Sicuramente a Treviso e provincia è attiva la carta acquisti ordinaria mentre la social card sperimentale è applicabile nei Comuni con più di 250 mila abitanti (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona), nei limiti di un fondo pari a 50 milioni annui, e nei Comuni delle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.


Lascia un commento