SoldiOnline

Il Post

La Befana, l’Analisi Tecnica e altre illusioni…

Il Caos favorisce le Menti preparate!

Il recente sondaggio ancora in corso su Soldi OnLine, in merito all’Analisi Tecnica e al suo futuro, mostra (al 12.9.2011) un significativo 53% di lettori che ritengono che l’AT vada affiancata a tecniche più innovative, e addirittura un 34% di lettori ritiene l’AT obsoleta! Con un totale di 87% di lettori che non si affiderebbero più soltanto all’AT, credo che il suo futuro sia segnato.

Ciò è utile soprattutto per le schiere di neo-traders e investitori che si stanno avvicinando a questo mestiere sulla base di schemi tradizionali, classici, antiquati di quanti non si sono mai evoluti da una metodologia nata oltre 60 anni fa.

Continua a leggere il resto del post qui

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

VN:F [1.9.1_1087]
Gradimento: 0.0/10 (0 voti)
4 Commenti

4 risposte a “La Befana, l’Analisi Tecnica e altre illusioni…”

  1. Fabio dice:

    14 set 2011 alle 07:48

    Nicola ciao, non esagerare che non ti si capisce quando scrivi cosi complesso. L’analisi tecnica funziona se la si sa usare, il tuo metodo funziona se lo si sa usare, l’analisi fondamentale funziona se la si sa usare. Questa regola vale per la finanza come per tutti gli altri aspetti della vita. Io capisco che tu hai bisogno di fare publicità al tuo sistema/libro ma non è che puoi riempire pagine e pagine di blog con cose dell’altro mondo. Spesso scrivi in modo molto interessante e ti seguo con ammirazione, ma altre volte…

  2. Nicola Antonucci dice:

    14 set 2011 alle 15:03

    Grazie Fabio per il pertinete commento.
    In effetti questo POST differisce dagli altri perché sono sceso a un livello più tecnico-scientifico (me ne scusino tutti, ma solo un po’… :-) ).
    Intendo dire che, a differenza di un certo “ecumenismo” che tu stesso pratichi, la complessità ha dimostrato l’assoluta impossibilità di prevedere (oltre brevi intervalli di tempo) andamenti di fenomeni complessi quale quello finanziario .
    Per chi volesse capire PERCHE’ e come si possono invece CAVALCARE i fenomeni compelssi… ecco arrivare la Mappa di Feigenbaum che reputo “semplice” pur essendo alquanto tecnico-scientifico.
    La promozione del libro non mi spinge a scrivere “certe cose complesse”, piuttosto è l’amore per certe discipline complesse che mi ha portato a scrivere il libro… :-)
    La sua promozione viene da sé…
    Tutto qui.
    Grazie ancora per la costruttiva sincerità argomentata!
    Nicola

  3. Fabio dice:

    14 set 2011 alle 19:33

    preso da wikipedia: L’ecumenismo è il movimento che tende a riavvicinare e a riunire tutti i fedeli cristiani e quelli delle diverse Chiese. Il punto di partenza è la comune fede nella Trinità: in Dio Padre, in Gesù Cristo Figlio e in Dio Spirito Santo.

  4. Nicola Antonucci dice:

    14 set 2011 alle 21:27

    Definizione di Ecumenismo assolutamente esatta. Usandola però in senso lato (nonché scherzando, tra di noi…!)… L’ecumenismo è il movimento che tende a riavvicinare e a riunire tutti gli operatori finanziari e quelli delle diverse Tecniche di Analisi. Il punto di partenza è la comune fede nel Dio Unico e Assoluto: il Modello Classico della Finanza (a partire da L.Bachelier, 1900…)
    :-)
    Con simpatia…
    Nicola