NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Psicologia e finanza » La strada verso la rovina

La strada verso la rovina

Ecco come battere con sicurezza "la strada verso la rovina". Le 20 regole da seguire se si vuole perdere tutto. Come trattare le informazioni e il rischio, come approcciare i mercati. Per chi vuole finire male…

di Lars Tvede

1. Scegliere di specializzarci in un ristretto numero di mercati, e negoziare sempre in questi.

2. Basare la raccolta di informazioni su questi mercati su un'accozzaglia casuale di soffiate, rumor e buoni consigli di conoscenti e tassisti.

3. Accordare massima credibilità alle informazioni che vanno nella direzione che desideriamo.

4. Interpretare le informazioni in modo da confermare quello che abbiamo fatto.

5. Comprare quando il vicino di casa e tutti gli altri comprano e vendere quando il mercato crolla.

6. Nessuno ama essere fuori dal mercato, soprattutto vendendo allo scoperto. Per questa ragione la maggior parte del tempo pensiamo che il mercato salirà.

7. Essere sicuri di riuscire a ricevere molte briciole di informazioni, ma mai con una prospettiva.

8. Coltivare la pratica del considerare i prezzi in modo casuale (sugli schermi dei computer o sulle liste di titoli) anziché in prospettiva.

9. Non definire una politica di esposizione al rischio, e cercare di cogliere tutte le occasioni.

10. Chiudere le posizioni di lungo periodo dopo una settimana perché hanno portato un utile.

11. Mantenere gli investimenti di breve periodo che danno delle perdite...

12. …ridefinendoli "investimenti di lungo periodo".

13. Usare una piramide inversa quando le cose vanno bene. In ossequio alla stessa logica, comprare anche tante azioni in un trend ribassista per "migliorare la media".

14.Usare la stessa tattica indipendentemente dal fatto che il mercato sia in un trend, in un'area di consolidamento o stia attraversando un'inversione di tendenza.

15. Spostare gli ordini con un limite di prezzo quando il mercato è contro di noi perché speriamo in un'inversione.

16. Affidarsi di più alle opinioni degli altri che ai fatti.

17. Usare i prezzi di mercato come indicatore fondamentale del valore sottostante.

18. Nascondere le perdite con operazioni di copertura, anziché chiudere le posizioni.

19. Giudicare ogni investimento isolato dall'altro.

20. Dimenticare che il mercato finanziario è il più duro al mondo.

Ricordate queste 20 (anti)regole e, prima di ritrovarvi troppo immersi nel mercato, guardatevi allo specchio e ripetetevi l'antico adagio: "Se non sapete chi siete, la Borsa è il posto peggiore per ritrovare voi stessi".


di Lars Tvede
Tratto da Psicologia e finanza, Etas, 2001


Collabora con noi. Chiunque può collaborare allo sviluppo di Soldionline. L'unica condizione è avere delle conoscenze e delle idee, e la voglia di condividerle con gli altri. E che queste idee riguardino la finanza e i suoi dintorni. Per proporsi basta scrivere a marcodelugan@soldionline.it.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: psicologia e finanza , lars tvede
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »