NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Libri di finanza » Tally 2.0: software per gestire le opzioni MIBO. La nostra recensione

Tally 2.0: software per gestire le opzioni MIBO. La nostra recensione

Ci sono operazioni, e la gestione della posizione che da esse deriva, che necessitano obbligatoriamente di un supporto. Tally 2.0, che abbiamo avuto la possibilità di recensire, soddisfa questa esigenza

di Mauro Introzzi

Ci sono operazioni, e la gestione della posizione che da esse deriva, che necessitano obbligatoriamente di un supporto. Per non perderci la testa ma anche (anzi, soprattutto) per non perderci dei soldi.
Più le operazioni sono complesse, poi, e più questi supporti sono necessari, tanto da rappresentare il confine tra un successo e un fallimento. Avere un qualcosa che ci aiuti nella gestione di alcuni strumenti derivati, poi, è vitale.

TALLY 2.0: PER GESTIRE PORTAFOGLI DI MIBO
Questa è la molla che in tutta probabilità, ha spinto Francesco Caranti (che i lettori di Soldionline.it ricordano certamente per il celebre e seguitissimo Corso Opzioni pubblicato negli anni scorsi) a creare e lanciare un nuovo software, ribattezzato Tally 2.0, che gestisca i portafogli di opzioni MIBO, quelle sull’indice principale di Piazza Affari. Francesco non è nuovo a queste iniziative e qualche mese fa ci mandò la recensire il suo “Corsaro” (qui la nostra recensione).

La sua predilezione per le put e le call nostrane sull’indice Ftsemib, più volte dichiarata nella sua letteratura, nasce dalla semplice considerazione che un sottostante vale come un altro perché ciò che realmente porta il trader al successo non è tanto la performance di un indice rispetto a un altro, ma, semplicemente, una corretta gestione del portafoglio e, naturalmente, l’individuazione delle tre direzioni del mercato: long / flat / short.

TALLY 2.0: COME INSTALLARLO
Innanzitutto qualche indicazione tecnica. Tally 2.0 è un programma snello e veloce che si interfaccia con la piattaforma di primaria banca tramite DDE in tempo reale. Necessita di una procedura di autenticazione crittografica dato che ogni licenza è pc_depending e di un breve setup di parametrizzazione iniziale coi protocolli della banca. Nulla di troppo difficile, tutto spiegato nella schermata iniziale del programma (in cui l’autore si è travestito da James Bond sfruttando le doti dell’abile cognato caricaturista):

tally-caranti-bond

TALLY 2.0: COSA RISOLVE
Con Tally 2.0 l’autore dichiara di aver decisamente risolto ciò che ancora secondo lui mancava  in termini di visione totale dell’investimento.
In effetti, dopo le nostre prove in redazione, abbiamo come non sia trascurato alcun aspetto contabile e gestionale del proprio investimento in Opzioni, anche e specialmente per portafogli alla portata economica del piccolo investitore.

Uno dei punti di forza dell’applicativo, che probabilmente mancava in alcuni dei più diffusi sistemi di controllo delle MIBO, è un monitoraggio integrato e definitivo: ogni piccolo aspetto contabile è effettivamente  trattato in modo meticoloso.

TALLY 2.0: QUALI INFORMAZIONI FORNISCE
Tra le informazioni disponibili quelle che rispondono ad alcune domande da farsi quando si investe in un portafoglio di opzioni, come:
- Quali sono i rapporti tra il capitale investito in posizioni corte e in posizioni lunghe?
- Qual è il saldo liquidabile spot?
- Qual è la rivalutazione/svalutazione di uno strumento rispetto a un altro?
- Qual è il differenziale capitale investito/margine di garanzia/riserve di capitale?
- Qual è la proiezione del gain/loss alla scadenza tramite simulazione?

Il vero ‘risultato’ di tutto il lavoro è il Monitor. Da qui si ha l’esatta visione dell’intera situazione contabile del proprio portafoglio. Eccolo splittato in 2 immagini per chiarezza espositiva:

pimgpsh_fullsize_distr_1

pimgpsh_fullsize_distr_2

TALLY 2.0: GUIDA E DEMO
Come in software analoghi a fare la differenza tra un prodotto user friendly e uno poco usabile c’è anche il materiale di supporto: guide e tutorial. Anche sotto questo punto di vista Tally 2.0 è ben coperto, grazie a un pdf scaricabile di oltre 30 pagine e un elaborato “a fumetti” per rendere più scorrevole e accattivante una spiegazione tecnica che avrebbe rischiato di risultare pesante.

Sul sito di Carati (www.francescocaranti.net) la possibilità di provare anche una Demo.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: opzioni
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Un reddito uguale per tutti, ricchi e poveri, non soggetto a condizioni o prove. E nemmeno a promesse di impegno lavorativo. E' questo, il reddito di cittadinanza Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »