NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Grandi Investitori » 5 cose su Buffett che (forse) non sapete

5 cose su Buffett che (forse) non sapete

Non solo Berkshire Hathaway, ma anche un “piccolo” portafoglio personale. Affari e beneficenza. Dividendi da capogiro. E che anche lui, una volta, è stato poco razionale.

di Marco Delugan 3 ott 2017 ore 14:57

Famoso per la sua serafica razionalità, anche a lui è capitato di sbottare e investire sull’onda delle emozioni. Lo si indentifica con la sua creatura finanziaria, la Berkshire Hathaway, ma anche lui ha un “piccolo” portafoglio personale di cui si sa poco. Tanti affari, ma anche beneficenza. E tanti, tantissimi dividendi.

Ne ha scritto Matthew Frankel su Motley Fool a fine settembre di quest’anno.

LEGGI ANCHE: Le 7 regole d'oro di Warren Buffett


ANCHE A BUFFETT E’ CAPITATO DI SEGUIRE LE EMOZIONI

warren-buffett_6Nel 1964 Warren Buffett stava per vendere tutte le azioni della Berkshire Hathaway in suo possesso. Le aveva acquistare due anni prima, con l’obiettivo di guadagnarci un po’ nel breve periodo. 

Ma proprio in quell’anno il management della Berkshire diede avvio a uno operazione di buyback e offri 11,50 dollari per azione. A quel prezzo Buffett avrebbe guadagno circa il  50% e decise di accettare. Ma quando arrivò la proposta scritta, l’offerta era scesa a 11,375 dollari. Sarebbe stato comunque un ottimo affare, ma il cambio dei piani mandò Buffett su tutte le furie. Così acquistò abbastanza azioni per prendere il controllo dell’azienda e licenziò il manager colpevole di aver cambiato le carte in tavola. 

Oggi la Berkshire vale 275 dollari. Tutto sommato un’ottimo risultato, anche se Buffett lo considera uno dei peggiori investimenti della sua carriera. In fondo è stato un gesto molto emotivo, cosa che Buffett sconsiglia di fare.

 

BUFFETT HA UN PICCOLO PORTAFOGLIO PERSONALE

Il 99% della ricchezza di Warren Buffett è investito nella Berkshire Hathaway. E quando si sente parlare del portafoglio di Buffett, quello di cui si parla veramente e quasi sempre il portafoglio di Berkshire.

Ma l’1% della sua ricchezza l’oracolo di Omaha lo tiene nel suo portafoglio personale. Ha sempre parlato poco dei suoi investimenti privati. Ma da quello che si sa, almeno per le partecipazioni più importanti, i titoli presenti nel portafoglio di Berkshire lo sono anche nel suo. Magari non nelle stesse proporzioni, ma ci sono.

 

BUFFETT FILANTROPO

Nel corso della sua vita Buffett ha donato circa 30 miliardi di dollari a organizzazioni benefiche. E sembra che stia meditando di lasciare tutto a qualche charity americana.

Di questa attività filantropica fa parte anche il pranzo con Buffett che la Glide Foundation mette all’asta ogni anno. Il vincitore dell'asta può portare con se sette amici. Il pranzo si tiene alla Smith&Wollensky steakhouse di New York.
Nel 2016 il pranzo è costato 3,4 milioni i dollari; nel 2017, 2,69. 

Dal 2000, anno in cui è cominciato tutto questo, a oggi, l’associazione ha incassato dai pranzi con Buffett 26 milioni di dollari.

 

BERKSHIRE GUDAGNA 6.731 DOLLARI AL MINUTO IN DIVIDENDI

Nella seconda parte del 2017 il portafoglio della Berkshire Hathaway’s ha generato 882.000.000 di dollari in dividendi. Che al minuto fa 6.731 dollari

La gran parte di questi dividendi viene da titoli come Coca Cola, Wells Fargo e Kraft Heinz. 

LEGGI ANCHE: Come investire sui dividendi azionari


UNA STRATEGIA DI LUNGO PERIODO

A parte la straordinaria performance sui dividendi azionari, il portafoglio della Berkshire Hathaway si comporta in maniera strana. O almeno così potrebbe sembrare a prima vista. Nei periodi in cui la borsa va particolarmente forte, infatti, il portafoglio Berkshire cresce meno del mercato. Mentre cresce più del mercato nei periodi difficili.

Dal 1965 a oggi, per 11 volte la performance annuale dello S&P 500 è stata negativa. Ma negli stessi anni la Berkshire ha battuto il mercato, e spesso con margini molto rilevanti. Nel 2000, ad esempio, anno della crisi delle dot com, l’indice Usa ha perso il 9,1%, mentre la Berkshire saliva del 27%.

E considerando l’intero periodo che va dal 1964 al 2016, lo S&P 500 ha generato un ritorno totale - comprensivo dei dividendi reinvestiti - del 12.717%; Berkshire (Buffett reinveste sempre i dividendi) del 1.972.595%. E questo nonostante abbia fatto ogni tanto peggio dell’indice di riferimento.

Tutti gli articoli su: warren buffett
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Un reddito uguale per tutti, ricchi e poveri, non soggetto a condizioni o prove. E nemmeno a promesse di impegno lavorativo. E' questo, il reddito di cittadinanza Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »