NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Basi Investimento » Il manuale per gestire i risparmi

Il manuale per gestire i risparmi

Esistono diversi modi per gestire i propri risparmi, ma ogni modus operandi deve partire dall’identificazione di quello che meglio soddisfa le proprie esigenze

di Redazione Soldionline 20 dic 2011 ore 15:53
Prende il via oggi un mini corso, sviluppato in collaborazione con MoneyController sulla gestione dei risparmi e sui rischi degli investimenti

CALCOLA la rischiosità del tuo portafoglio

PRIMA PUNTATA - Come gestire i risparmi

Alcune premesse
Esistono diversi modi per gestire i propri risparmi, ma ogni modus operandi deve partire dall’identificazione di quello che meglio soddisfa le proprie esigenze.
Si risparmia perché “non si sa mai”, “per l’acquisto di un bene” o “perché servirà ai miei figli”, ma in sostanza si investe il denaro risparmiato per guadagnare un interesse.

A seconda degli orizzonti temporali di riferimento si possono individuare principalmente due tipi d’investitori: “cassettisti” e “speculatori” ma bisogna sempre ricordare che in finanza non esistono investimenti privi di rischio. Ma il rischio può, a sua volta, essere un’opportunità visto che dev’essere congruamente remunerato.

Definire gli obiettivi
Per prima cosa ogni investitore deve definire i propri obiettivi. Le scelte successive saranno subordinate a questi.
Gli obiettivi possono essere declinati sotto 3 grandezze:
• obiettivo temporale – per quanto tempo voglio investire il mio denaro prima di disinvestire per utilizzi diversi?
• obiettivo di rendimento - quanto mi aspetto o desidero guadagnare nel periodo di tempo stabilito?
• obiettivo di rischio - quanto sono disposto a rischiare (possibilità di guadagnare meno del rendimento dei titoli free risk, come i BOT, o anche di perdere parte del capitale investito) per avere la possibilità di guadagnare di più di un investimento a “rischio zero”?

Nelle prossime puntate, online ogni martedì, analizzeremo ognuno di questi obiettivi.

logo-moneycontroller
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »