NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Sta cambiando l’ARIA

Sta cambiando l’ARIA

Le banche di investimento vanno in cerca di dati più concreti. Un esempio è l’indice che la Banca Morgan Stanley chiama ARIA e che misura i dati relativi all’attività economica

di Valter Buffo 16 mag 2017 ore 09:00

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

Le grandi banche internazionali di investimento, allo scopo di offrire ai loro Clienti ricerca “primaria”, ovvero basata su dati raccolti dalle banche stesse, hanno deciso da molti anni di spendere soldi in sondaggi: tra questi, sono numerosi quelli che offrono al pubblico, semplicemente, una fotografia degli stati d’animo, stati d’animo che poi a loro volta sono influenzati da quello che le stesse banche di investimento dicono agli intervistati. Il classico esempio sono gli indici PMI in Europa, che riflettono sempre quello che era già scritto sui quotidiani una settimana prima. Ma non tutti i sondaggi sono puri e semplici sondaggi di opinione (ottimisti contro pessimisti): in qualche caso le banche di investimento vanno in cerca di dati più concreti. Un esempio è l’indice che la Banca Morgan Stanley chiama ARIA e che misura i dati relativi all’attività economica, come investimenti, spesa per consumi, spesa per abitazioni, eccetera. Nei due grafici sotto, vedete prima l’indice nel suo insieme, e poi le quattro principali componenti. A noi questo grafico serve per mettere in luce ancora una volta il rischio che si possa creare nel 2017 una situazione con inflazione che sale e crescita delle economie che scende: in questo senso, i dati di ieri mattina dalla Cina, e poi il dato per lo Empire State prodotto dalla federa Reserve ieri nel pomeriggio suonano come due conferme. Stiamo parlando del rischio di stagflazione, al quale SoldiOnline.it ha già dedicato due precedenti interventi (Deflazione? Inflazione? Stagflazione? e poi anche Scenario reflazione oppure stagflazione? ). Recce’d vi anticipa che da qui a breve sarà questo, e non Trump, il tema dominante.

CONCLUSIONE   Recce’d segnala che a breve sui mercati tornerà a dominate il rema della crescita economica. Che non c’è

 

morgan-stanley-aria
Fonte: MS

 

aria-indice

Fonte: MS

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 16 maggio 2017, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.     La settimana si apre con il dollaro debole, verso 1,1000 contro euro
  2.     La settimana si apre con il petrolio forte, verso i 50$
  3.     La settimana si apre con l’indice Empire State negativo, per la prima volta dall’Elezione Presidenziale
  4.     SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo ci dedichiamo ai Mercati Emergenti ed alle materie prime
  5.     SEZIONE L'ANALISI    questa settimana per il nostro approfondimento il tema è la Cina, che per noi oggi è il fulcro dell’intero quadro finanziario internazionale

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »