NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Petrolio: appiccicoso come l’olio?

Petrolio: appiccicoso come l’olio?

Vi segnaliamo che tra i tanti indici che nell’inverno 2017 sono andati in letargo, uno è il prezzo del petrolio greggio: un segnale da decifrare con attenzione

di Valter Buffo 17 feb 2017 ore 08:52

Commento giornaliero di www.recce-d.com


In diversi interventi, questa settimana, Recce’d ha portato all’attenzione di chi legge SoldiOnline.it le anomalie che caratterizzano questo avvio del 2017, che per alcuni toni ed atteggiamenti a noi ricorda quello del 2015 (le cose andarono poi a finire come tutti ricordano). Abbiamo ammesso, ieri, di essere in difficolta: la (parziale) consolazione è che non siamo soli. Abbiamo portato l’esempio di Larry Fink, il capo di Blackrock (che è il più grande gestore di Fondi Comuni al mondo): Larry ha dichiarato pochi giorni fa “Sono piuttosto confuso”:

Larry Fink said at the Yahoo! Finance All Markets Summit on Feb. 8 that he sees a greater chance that the 10-year U.S. yield dips below 2 percent again, though he also said it could climb to 4 percent.

Il rally di Borsa, come abbiamo evidenziato ieri mattina, non trova corrispondenza nel comportamento del mercato obbligazionario, che ad oggi non anticipa una fase di crescita più intensa. E che al momento non riflette i rialzi dei tassi ufficiali che la Fed ha annunciato per il 2017. Ma non è la sola anomalia: una seconda, significativa caratteristica  di questo 2017 è che il petrolio non va da nessuna parte, nonostante sia stato raggiunto, dopo anni ed anni di attesa, l’accordo OPEC sui tagli alla produzione ( e nonostante l’ondata di ottimismo trumpiano in Borsa). Proprio questa settimana è stato annunciato che i tagli OPEC sono stati realizzato al 90%, quindi l’iniziativa è stata un successo al di là di ogni previsione. Ebbene, nonostante tutto questo sforzo globale, il petrolio non si è mosso dai 52-53$. Recce’d approfondirà, nella sezione L’Analisi del suo The Morning Brief, questo tema per tutta la settimana prossima: oggi vogliamo però anticipare qui alcune veloci considerazioni su questo tema attualissimo. Come vedete dal primo dei due grafici qui sotto, l’effetto dei tagli alla produzione è stato quello di riportare l’offerta di petrolio a livelli inferiori alla domanda: se però osservate il secondo grafico sotto, potete vedere che, almeno per una parte, i tagli OPEC sono stati compensati da una crescita della produzione degli Stati uniti, Paese dove infatti le scorte di petrolio nelle ultime settimane sono decisamente aumentate. Che cosa sta succedendo?


LEGGI ANCHE: Petrolio, tutto quello da sapere

 

CONCLUSIONE   Recce’d oggi vi segnala che tra i tanti indici che nell’inverno 2017 sono andati in letargo, uno è il prezzo del petrolio greggio: un segnale da decifrare con attenzione

effetto-dei-tagli-alla-produzione-su-petrolio

tagli-opec-sono-stati-compensati-da-una-crescita-della-produzione-degli-stati-uniti
Fonte: Berman, OilPrice

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 17 febbraio 2017, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.     Sui mercati abbondano falsi segnali e reazioni anomale: oggi si chiude una settimana carica di tensioni più di ogni altra nel 2017
  2.     Dagli Stati Uniti ieri sono arrivati altri dati macroeconomici (dopo quelli di mercoledì) più elevati delle previsioni: ma il dollaro che cosa ci fa a 1,0700 contro euro?
  3.     Oggi, i dati dal Regno Unito per le vendite al dettaglio: attenzione alla sterlina GBP
  4.     SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana abbiamo analizzato sul piano della operatività di portafoglio il cambio del dollaro USA, con una serie di approfondimenti
  5.     SEZIONE L'ANALISI    questa settimana abbiamo analizzato la situazione della sterlina GBP, che a noi sembra tra le valute più forti in circolazione

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà

 

Tutti gli articoli su: recced , petrolio , greggio
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Surroga mutuo, come funziona la portabilità (e quanto si risparmia)

Surroga mutuo, come funziona la portabilità (e quanto si risparmia)

La surroga (o surrogazione) del mutuo permette una piena portabilità del proprio mutuo ipotecario da una banca a un’altra. Privista dalla legge è una pratica totalmente gratuita Continua »