NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Perché le borse europee battono Wall Street?

Perché le borse europee battono Wall Street?

L’orgoglio ipertrofico di noi europei, ci porta ad attribuire la bella sovraperformance in essere da dieci mesi a questa parte, ad una serie di fattori

di Gaetano Evangelista 18 mag 2017 ore 10:06

L’orgoglio ipertrofico di noi europei, ci porta ad attribuire la bella sovraperformance in essere da dieci mesi a questa parte, ad una serie di fattori: le incertezze negli Stati Uniti portate dall’amministrazione Trump, il possente stimolo della BCE di Draghi, una crescita economica obiettivamente da alcuni trimestri più consistente e convincente di quella degli Stati Uniti; e, in ultima analisi, un flusso di dati macro sistematicamente migliori delle aspettative. L’esatto opposto di quanto si sperimenti in USA.

eurostoxx-vs-s-p500

 

cesi-euro-cesi-usd

 

Ognuna di queste spiegazioni coglie un aspetto rilevante, ma la sensazione che nessuno di essi sia decisivo. Donald Trump ha fatto della retorica muscolare il suo cavallo di battaglia. I mercati finanziari si erano orientati a favore di una ripartenza del dollaro, sulla scia di aumenti dei tassi che si sarebbero resi tanto brutali quanto inevitabile, sulla scorta del solco nelle finanze pubbliche che sarebbe stato generato dall’aumento degli stanziamenti in infrastrutture e Difesa. Così non è stato, per il momento.
Dunque abbiamo assistito ad un declino del dollaro, che ha zavorrato Wall Street, rispetto agli altri listini mondiali. In modo spettacolare.



dollar-index-msci-world-ex-usa

 

Nella figura in alto il Dollar Index (linea verde, ovviamente, scala di sinistra) tende a confondersi con il rapporto fra S&P500 e MSCI World ex USA (linea blue), tanto sono somiglianti le due misure. Si potrebbe argomentare che un biglietto verde fiacco aiuti l’export americano e possa stimolare le multinazionali quotate sui listini americani. La realtà è opposta: la borsa americana sovraperforma quando il dollaro è pimpante – dopotutto quella americana è un’economia abbastanza “chiusa”.

 

Quando invece il dollaro perde terreno, come è occorso definitivamente da marzo in poi, la borsa americana fa fatica, e soccombe davanti a quelle europee. Malgrado in quest’ultimo caso un cambio forte.
Per sapere dunque fino a quando Wall Street resterà appannata, basterà stabilire quando cesserà la svalutazione del dollaro. Moriremo cambisti…

 

Per provare gratuitamente le strategie di Gaetano Evangelista: http://www.ageitalia.net/form_provagratuita.asp

ageitalia_logo

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: wall street
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

Il REI è il nuovo sussidio contro la povertà. Verrà erogato dal gennaio 2018 sulla nuova Carta Rei. Vediamo a chi spetta, requisiti e importo del reddito di inclusione sociale Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »