NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Oltre il muro ci aspetta il 3?

Oltre il muro ci aspetta il 3?

E’ andata come tutti prevedevano: altri annunci, ma nessuna misura concreta. Ieri la nuova Amministrazione Usa ci ha spiegato cosa vuole fare, ma non ci ha detto come

di Valter Buffo 27 apr 2017 ore 09:25

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

E’ andata come tutti prevedevano: altri annunci, ma nessuna misura concreta. Ieri la nuova Amministrazione Usa ci ha spiegato cosa vuole fare, ma non ci ha detto come: resta quini del tutto da risolvere il problema di come saranno trovare le risorse per finanziare il taglio delle tasse annunciato da Cohn e Mnuchin ieri sera:  la questione non è secondaria ma è di primaria importanza. La promessa elettorale del nuovo Presidente, quella di riportare la crescita degli Stati Uniti al 4% (MAGA: Make America Great Again), aveva infatti come leva principale, se non unica, quella di un taglio all’imposizione fiscale, che però deve essere compensato da qualche altra voce di bilancio. In particolare, alle minori entrate potrebbero corrispondere minori uscite, ovvero minore spesa pubblica, ma in quel caso ci sarebbe immediatamente un contributo negativo alla domanda interna, e perciò anche alla crescita; oppure, alle minori entrate potrebbe corrispondere un maggiore deficit dello Stato, ma in quel caso salirebbe di molto il costo del debito, ed anche qui ci sarebbe un freno alla crescita. La terza alternativa va contro le leggi attuali, ed è quella di forzare la Federal Reserve a finanziare la manovra stampando nuova moneta: qui i problemi di implementazione sarebbero ancora maggiori, perché al Congresso la maggioranza Repubblicana è decisamente contraria. In conclusione: nella nostra valutazione gli annunci di ieri spostano poco o nulla. Il problema del  (primo grafico sotto) resta quello centrale, e l’obbiettivo di crescita al 3% (secondo grafico sotto) non si è avvicinato.

CONCLUSIONE   Recce’d segnala che gli annunci di ieri sui tagli alle tasse negli USA lasciano aperta la questione: come verranno finanziati?

deficit-pubblico-usa

obbiettivo-di-crescita-al-3-usa

Fonte: BBG

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 27 aprile 2017, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.     Oggi ascolteremo le valutazioni sia della Bank of Japan che della BCE
  2.     Oggi anche le trimestrali di Amazon, Microsoft e Google
  3.     Attenzione al dollaro euro, sempre a 1,0900, ed anche al petrolio, sempre a 49$
  4.     SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo ci occuperemo dell’Europa: deve stare nei nostri portafogli di investimento? E come?
  5.     SEZIONE L'ANALISI    questa settimana il tema è la politica fiscale, e delle tasse in particolare, negli Stati Uniti, in attesa dei dettagli che fornirà Donald J. Trump, annunciati per oggi

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Un reddito uguale per tutti, ricchi e poveri, non soggetto a condizioni o prove. E nemmeno a promesse di impegno lavorativo. E' questo, il reddito di cittadinanza Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »