NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » La sterlina inglese: come funzionano i mercati

La sterlina inglese: come funzionano i mercati

Il comportamento della sterlina GBP la settimana scorsa offre un ottimo spunto per ritornare su un tema che a noi di Recce’d è molto caro, e che l’investitore finale troppo spesso trascura.

di Valter Buffo 20 set 2017 ore 09:01

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

Il comportamento della sterlina GBP la settimana scorsa offre un ottimo spunto per ritornare su un tema che a noi di Recce’d è molto caro, e che l’investitore finale troppo spesso trascura. I mercati finanziari sono fatti di uomini e strutture: questi uomini, e queste strutture, inseguono loro obbiettivi, e non sempre, anzi di rado, gli obbiettivi degli uomini e delle strutture che operano nel mercato finanziario, e nel mercato del risparmio in particolare, coincidono con gli obbiettivi del risparmiatore finale.

Perché? Perché oggi il mercato è costruito in questo modo, è strutturato in questo modo, ed anche perché chi ha l’Autorità pubblica per regolarlo vuole (assolutamente) proteggere queste strutture, mettendole al riparo sia dalla competizione sia da ogni tipo di cambiamento, anche piccolo. Si chiama coincidenza di interessi, sovrapposizione di interessi, difesa corporativa. Un esempio evidente è offerto come si diceva proprio dalla sterlina GBP che ha messo a segno, nelle ultime settimane, uno spettacolare rialzo: spettacolare, ma non inatteso, almeno per gli amici che seguono con regolarità il lavoro di Recce’d. Dove sta allora è un punto di interesse? Presto spiegato. NESSUNO, ma proprio NESSUNO, tra gli analisti delle banche di investimento aveva anticipato questo movimento.

Come mai? Tutti ottusi? Tutti ciechi? No, naturalmente no, e la spiegazione è diversa: tra le banche di investimento si sceglier sempre una storia da raccontare, una “narrativa” e ci si allinea tutti a quella storia, perché smarcarsi significa correre un rischio. La storia che prevale non è necessariamente la più fondata: è solo quella che si vende meglio in quel momento, che cavalca nel modo più efficace il sentimento diffuso, la psicologia degli investitori.

Poi, da un giorno all’altro, accade che la forza del mercato costringe questi analisti, queste banche di investimento, a rivedere in modo radicale le proprie previsioni e a stravolgere la storia: ad esempio ieri lo ha fatto RBS a proposito della sterlina GBP (tabella), ma naturalmente sempre DOPO che il mercato ha già cambiato direzione (nel primo grafico sotto). Ci sono numerosi altri episodi come questo in passato, ed altri ne vedrete ne prossimo futuro.


rbs-sterlina-gbp

CONCLUSIONE: Spesso le banche d'investimento si uniformano a una narrativa comune, ma il mercato li costringe poi a rivedere le proprie posizioni. Come nel caso dell’improvviso, ed ampio, cambiamento nelle previsioni "di consenso” sulla sterlina inglese

 

playing-catchup

Fonte: MW

 

rate-path-redrawn

Fonte: BBG

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 20 settembre 2017, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.    Tutto fermo a 2500 di S&P 500. Si attende Yellen stasera
  2.    Alle Nazioni Unite, Trump dichiara che l’economia degli Stati Uniti si trova a un “all-time high”. Tra poche ore, Yellen dirà che non è vero
  3.    Tutto fermo in Asia questa mattina in attesa della Fed, ma pure della Bank of Japan domani
  4.    SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana sul piano operativo ci occupiamo del settore banche: il nostro SHORT dovrebbe forse aumentare proprio in questo momento?
  5.    SEZIONE L'ANALISI    questa settimana il tema del nostro approfondimento è illustrare ai Clienti le numerose ragioni per le quali la attuale situazione di mercato NON E’ SOSTENIBILE A LUNGO

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Tutti gli articoli su: recced , sterlina
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Un reddito uguale per tutti, ricchi e poveri, non soggetto a condizioni o prove. E nemmeno a promesse di impegno lavorativo. E' questo, il reddito di cittadinanza Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »