NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Il segreto meglio custodito di Wall Street

Il segreto meglio custodito di Wall Street

Il segreto meglio custodito di Wall Street è rappresentato dallo strumento che ha consentito di salire a bordo del bull market, poche settimane dopo l’inaugurazione, a marzo 2009: la Advance-Decline Line.

di Gaetano Evangelista 20 apr 2017 ore 15:45

Il segreto meglio custodito di Wall Street è rappresentato dallo strumento che ha consentito di salire a bordo del bull market, poche settimane dopo l’inaugurazione, a marzo 2009: la Advance-Decline Line.
Costruita semplicemente sulla base dei dieci settori “GICS” principali dell’indice S&P, la A-D Line cresce quotidianamente sulla base della differenza netta fra settori in rialzo e settori in ribasso al termine di ogni seduta; prescindendo dall’entità della variazione e dal differente peso che ciascun settore riveste.
In questo modo, per definizione, la A-D Line potrà oscillare di non più di 10 punti, da una seduta all’altra: un modo “democratico” di misurare lo stato di salute dell’intero listino azionario (americano, in questo caso); anche perché la misura dell’ampiezza di mercato è facilmente replicabile domesticamente.

 

a-d-line

 

Come si può apprezzare, la A-D Line dello S&P500 ha tagliato verso l’alto la coppia di medie mobili a fine aprile 2009: poche settimane dopo un minimo storico, per rilevanza. Da quel momento in poi difatti Wall Street non si è più voltata indietro, e ha proseguito per otto splendidi anni, senza mai registrare un formale bear market. Manna dal cielo, per gli investitori.
Ogni incertezza, ogni consolidamento di mercato è stato confermato dalla A-D Line: sempre contenuta dalle medie mobili proposte. A ben vedere, ogni ripiegamento ha fornito agli investitori delle opportunità secondarie di ingresso: è successo a luglio 2010, ad agosto 2011, a maggio e novembre 2012 e, più di recente, a settembre 2015 e a febbraio dello scorso anno.

 

a-d-line-dello-s-p500

 

Anche a novembre, poco prima delle elezioni presidenziali USA, la A-D Line ha chiarito che si trattava di una innocua correzione, e che conveniva prendere coraggio e saltare a bordo. Proficuamente, visto come è andata fino all’inizio del mese passato.
Siamo alle solite. Wall Street non ha migliorato i massimi storici da più di un mese e mezzo; ma la A-D Line si muove ancora al di sopra dell’argine. Non possiamo che classificare questa pausa come correttiva, fino a prova contraria.
Naturalmente arriverà il giorno in cui l’argine sarà abbattuto, e otterremo un segnale di inversione di tendenza, come occorso spettacolarmente dieci anni fa. Ma fino ad allora, la strategia resterà immutata: si compra sui supporti, salvo liquidare al loro eventuale abbattimento.

 

A cura di Gaetano Evangelista (www.ageitalia.net e www.smartTrading.it)

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: wall street , s p 500
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il congedo matrimoniale dal lavoro

Il congedo matrimoniale dal lavoro

Grazie al congedo matrimoniale il lavoratore, dopo aver contratto un matrimonio di validità civile, può assentarsi dal lavoro senza utilizzare le sue ferie Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato: istruzioni per l'uso

730 precompilato: istruzioni per l'uso

Dal 18 aprile 2017 sul sito delle agenzie delle entrate sarà disponibile il modello 730 precompilato. Una semplificazione per la dichiarazione dei redditi Continua »