NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » E’ stato solo un “Trump Bump”?

E’ stato solo un “Trump Bump”?

Potrebbe essere utile ricapitolare a che cosa reagiranno i mercati finanziari domani, quando Donald J. Trump terrà il suo primo discorso al Congresso

di Valter Buffo 27 feb 2017 ore 09:05

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

Potrebbe essere utile, per i lettori di SoldiOnline.it, ricapitolare a che cosa reagiranno i mercati finanziari domani, quando Donald J. Trump terrà il suo primo discorso al Congresso. Discorso attesissimo, come non mai, perché sarà l’occasione in cui Trump sarà costretto a passare dal linguaggio di twitter (immagine di apertura di questo articolo) fatta di slogan e brevi affermazioni, ad un discorso dettagliato ed articolato. Sarà quindi obbligato alla coerenza. Vediamo qui sotto alcuni dei suoi interventi della settimana scorsa, che più sotto commentaimo: la lingia inglese in questo caso ci serve per evitare “distorsioni”.

President Donald Trump told an audience of conservative activists that his tax plan will “massively lower” taxes for the middle class as well as reduce rates on American businesses. “We’re going to massively lower taxes on the middle class, reduce taxes on American businesses and make our tax code more simple”. Trump said last week that he would release a tax proposal following a separate plan to undo President Barack Obama’s health-care law. He said the health-care plan would come “sometime in early March, mid-March.” Donald Trump on Thursday continued to disparage the U.S. economy, painting a dystopian picture of massive job loss, violent inner cities and rising drug abuse. “I inherited a mess at home,” he said. “Democrats screwed things up royally.”

Ci sono varie affermazioni, qui sopra, che il Congresso vorrà verificare nel dettaglio:

  1.  i tempi della riforma di Obamacare;
  2.  i tempi della nuova proposta sulle tasse;
  3.  lo stato attuale dell’economia USA. Il mercato sarà attentissimo, e la Borsa in particolare, visto il recente andamento al rialzo, a proposito della quale il Wall Street Journal ha commentato così venerdì scorso mettendo in prima fila il ruolo di Trump:

Equities have climbed to a series of records in the wake of Trump’s election, largely on expectations that the policies he is expected to pursue, including massive corporate tax cuts and both environmental and financial deregulation, will accelerate economic growth and boost corporate profits. However, few details have been forthcoming, and skepticism is growing that Trump can pass a tax-code overhaul before Congress leaves for its August recess. Talk about tax reform has been a big driver of recent gains, and the market may be losing patience with this lack of policy specifics or progress.

Il brano sopra spiega con chiarezza che se nelle parole di Trump domani in Congresso i mercati dovessero leggere l’anticipazione di uno slittamento dei tagli alle tasse oltre la pausa estiva, questo potrebbe avere implicazioni negative e non solo nell’immediato.

CONCLUSIONE   Recce’d oggi vi segnala che l’appuntamento di domani, dal punto di vista dei mercati finanziari, è il più importante della Presidenza Trump

seeing-further-room-to-run
Fonte: Oppenheimer

gallup-s-us-economic-confidence-index
Fonte: Bloomberg

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 27 febbraio 2017, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.     Lo yen giapponese ha aperto la settimana ai massimi del 2017, con il Nikkei in calo dello 1%
  2.     Il Mondo sta con il fiato sospeso in attesa delle parole di Trump domani al Congresso
  3.     La Borsa di Milano ha chiuso, venerdì scorso, con l’indice appoggiato su di un livello delicatissimo
  4.     SEZIONE L'OPERATIVITA'    questa settimana vedremo i segnali operativi che ci arrivano dai mercati delle obbligazioni in questo periodo: perché Trump con le obbligazioni … non funziona?
  5.     SEZIONE L'ANALISI    questa settimana approfondiremo ulteriormente per i nostri Clienti il tema delle materie prime, che ha suscitato un ampio interesse la settimana scorsa

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: recced , donald trump
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Un reddito uguale per tutti, ricchi e poveri, non soggetto a condizioni o prove. E nemmeno a promesse di impegno lavorativo. E' questo, il reddito di cittadinanza Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »