NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Come utilizzare l'analisi tecnica nell'attuale scenario

Come utilizzare l'analisi tecnica nell'attuale scenario

Il grande mumbo jumbo dell’analisi tecnica, come ci viene propinato ormai dovunque, ha un difetto enorme: è formale ed eccessivamente amante della precisione, anzi ossessivo sotto questo profilo a dir poco

di Emilio Tomasini 13 set 2017 ore 10:29

Il grande mumbo jumbo dell’analisi tecnica, come ci viene propinato ormai dovunque, ha un difetto enorme: è formale ed eccessivamente amante della precisione, anzi ossessivo sotto questo profilo a dir poco. Se la regina delle resistenze passa a 25.746 del Ftse All Share devi stare attento che venga rotta e la chiusura sia superiore e che il minimo della barra successiva non tocchi la chiusura della barra precedente e la media mobile confermi e i volumi confermino e anche il breadth di mercato e ci sia quindi la conferma della conferma della conferma. Quando tutto è confermato il trend rialzista è già finito e tu hai comprato il giorno dopo che è finito.


analisti-graficiNo grazie.


Dopo che ha passato gli ultimi 25 anni hai capito una cosa: conviene anticipare il breakout del massimo a 25.746 del Ftse All Share e giocarsi la carta del rialzo proprio ora per una serie di ragioni che vado ad elencare:

 

  1.     Lo stop loss è vicino, ovvero non siamo appiccicati ad un massimo pluriannuale come 3 in una sedia, qui gran parte dei titoli azionari sta fuoriuscendo da una congestione stretta oppure è in fase di bottom up, pattern questi relativamente tranquilli con stop loss relativamente vicini. Compra te sui massimi dei massimi e dimmi dove vai a mettere lo stop loss.
  2.     In ogni caso siamo sempre al di fuori di una congestione stretta poco sotto il massimo pluriannuale di 25.746 del Ftse All Share, quindi possiamo prevedere che il massimo pluriannuale di 25.746 agirà da magnete attirando i prezzi verso di sé. Poca cosa diranno i lettori, ma se sommiamo la possibilità di rischiare poco a quella di guadagnare un tozzo di pane anche nella ipotesi avversa che non sia vero quello che Tomasini scrive ovvero non è vero che siamo alla vigilia di un grande rialzo. Del resto a Tomasini importa guadagnare e di fare bella o brutta figura, capirete, non è un argomento che gli possa davvero stare a cuore. Insomma, se compriamo ora abbiamo davanti uno scenario in cui se va male non ci massacriamo anzi forse pareggiamo o paghiamo le commissioni e se ci va bene ci prendiamo tutto il grande rialzo bello bello.
  3.     E’ adesso che molti titoli registrano entrate sospette in acquisto con volumi strepitosi, vedere il caso dell’azione EPrice che ha sviluppato il massimo storico del numero di pezzi scambiati proprio oggi. E’ adesso che stiamo passando dall’accumulazione al rialzo e questa fase è facilmente identificabile perché basta guardare i prezzi e i volumi, niente di più, e mettersi in coda ai compratori istituzioni. Siamo o non siamo nell’epoca dei PIR come nel 1986 eravamo nell’epoca dei fondi di investimento ?

 

Andiamo con la lista della spesa, ma prima vogliamo ricordare che ormai il portafoglio dell’Indipendente di Borsa è pieno come un ovetto con percentuali di rendimento raramente sotto le due cifre e questo è significativo se lo si rapporta alla situazione di mercato: se anche l’indice generale non è partito ci sono titoli che fanno faville!

EL.EN: fare analisi multi-time frame su un titolo sottile molte volte significa semplicemente guardare il grafico. Se notate sul mensile abbiamo un uncino poderoso con ottimi volumi (siamo a metà mese ed abbiamo già scambiati più del 50% della barra precedente dei volumi), mentre sul daily abbiamo un 1-2-3 Ross hook con dei volumi che ti dicono chiaramente che qualcuno di grosso sta comprando a man bassa. Noi ci dobbiamo astenere perché siamo purtroppo troppo seguiti per dare buy su titoli di questa stazza ma trader avvisato mezzo salvato (segnalazione).

 

el-en-analisi-tecnica

 

ELICA: spettacolare il breakout sul daily, anche in questo caso ci asteniamo, ma la segnalazione è tutta buona... anzi... buonissima

 

elica-analisi-tecnica

 

EMAK: le azioni Emak sono già state attenzionate diverse volte e il pattern sul mensile è luminoso con volumi in aumento e un uncino grande come una casa. Sul daily abbiamo i volumi che la dicono lunga su dove voglia andare il titolo... è una segnalazione.

 

emak-analisi-tecnica

 

EPRICE: ieri massimo storico dei volumi scambiati fate voi...

eprice-analisi-tecnica

 

OVS: anche questo un titolo sotto osservazione da diverso tempo per il suo tradizionale pattern di rottura del massimo del collocamento. Ieri ha inaspettatamente strappato e quindi COMPRIAMO BUY UFFICIALE A 6.51 LIMITE (ripeto LIMITE e non STOP) sperando che oggi o domani ritracci fino al punto del breakout. Se non ritraccia il prossimo uncino o congestione sarà nostro.

ovs-analisi-tecnica

 

Attenzione anche a PRIMA INDUSTRIE, RENO DE MEDICI, SABAF, TAMBURI.

 

Per altre raccomandazioni di borsa: L’Indipendente di Borsa

indipendentediborsa

 

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Tutti gli articoli su: el en , elica , emak , eprice , ovs
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »