NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » BCE, FBI e UK: e se domani arrivasse il Triplete?

BCE, FBI e UK: e se domani arrivasse il Triplete?

Per i mercati domani 8 giugno sarà una giornata particolarissima. Saranno 3 gli eventi che potrebbero cambiare le sorti dei mercati per i prossimi mesi. Ecco perché

di Valter Buffo 7 giu 2017 ore 10:05

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

La stampa specializzata e non, negli ultimi giorni, è stata così tanto distratta dal conflitto interarabo tra Qatar e resto del Mondo, etichettato da tutti come “rischio geopolitico” (Recce’d ne scriverà salvo sorprese domani mattina su SoldiOnline.it) da dimenticare che per i mercati domani 8 giugno sarà una giornata particolarissima. Eppure, a memoria, ci sembra di non ricordare la coincidenza, in una sola giornata e a mercati aperti, di tre eventi così tanto influenti sui mercati stessi.

Rivediamoli rapidamente:

 

1. Riunione della BCE all’ora di pranzo in Europa: la prima dove sarà necessario parlare, in modo aperto, di marcia indietro, di svolta, di uscita dalle politiche monetarie ultra-espansive, e quindi, anche di dopo-Draghi

2. Nel pomeriggio europeo, l’audizione al Senato USA dell’ex Direttore della FBI Comey, licenziato da Donald J. Trump due mesi fa, a proposito dei fatti che hanno determinato, lo scorso 17 maggio, quella che ad oggi è la seduta più negativa del 2017 a Wall Street e poi nel Mondo

3. Infine, in serata, i risultati delle Elezioni Generali nel Regno Unito, il cui esito non è meno incerto di quello del Referendum Brexit, delle Presidenziali USA, del Referendum italiano; e le cui conseguenze ovviamente vanno subito a toccare il cammino di Brexit (un secondo Referendum resta del tutto possibile)

 

analisi-graficiI mercati finanziari ci arrivano nelle peggiori condizioni possibili, con l’acceleratore schiacciato “a palla sul rischio” a fronte di un contesto sottostante, quello dell’economia reale, che sembra andare al momento nella direzione opposta, ovvero verso una moderazione della crescita se non verso un vero e proprio rallentamento (primo grafico sotto). Ma soprattutto, con una serie di segnali in stridente contrasto con l’euforia di Borsa, che vanno dall’oro allo yen, dal petrolio ai rendimenti dei Titoli di Stato, tutti su posizioni decisamente “ribassiste”. I tifosi del “rialzo senza fine” si augurano, ovviamente, che domani si realizzi un Triplete, in grado di fare ripartire un rally che da marzo in avanti, ovvero per gli ultimi tre mesi, è stato piuttosto contenuto per non dire assente: è chiaro per tutti che il Trump Trade è morto, a chi fa il tifo per i rialzi serve altra benzina.

Gli investitori finali, e quelli come Recce’d che non ci guadagnano, spingendo sul pedale della “euforia irrazionale”, si augurano invece che i fatti di domani possano aiutare i mercati finanziari a tornare verso le loro naturali dinamiche interne, e fuori dalla fase di RISK ON.


CONCLUSIONE: Molti per domani si augurano un Triplete che allunghi la festa: Recce’d al contrario si augura che i fatti di domani salvino i mercati dal delirio RISK ON

 

grafico-consumer-spending2014-2017

Fonte: FRED

 

trump-trade-conseguenze

Fonte: Credit Suisse

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 7 giugno 2017, abbiamo trattato i seguenti temi:
1. Lo yen resta anche stamattina in Asia sotto 110. Che tipo di segnale è?
2. Petrolio sempre debole, a 47 dollari stamattina in Asia
3. Ieri Borse deboli
4. SEZIONE L'OPERATIVITA' questa settimana sul piano operativo ci occupiamo del nostro SHORT sul settore dei Financials, anche europei
5. SEZIONE L'ANALISI questa settimana il tema del nostro approfondimento è il comparto obbligazionario, dove domina una calma artificiale, che a molti (e a noi) sembra promettere a breve una sorpresa

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

DIS COLL: l'indennità di disoccupazione per i co.co.co.

La DIS COLL è l'indenità di disoccupazione per i lavoratori parasubordinati. E' stata introdotta nel 2015 e più volte prorogata fino a diventare strutturale nel 2017 Continua »