NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Un mercato in mano ai ragazzacci

Un mercato in mano ai ragazzacci

Il mercato italiano in un momento di scambi rarefatti e book vuoti ha fatto lo scherzetto a noi poveri investitori e dopo aver pulito tutti gli stop loss è tornato al punto di partenza

di Emilio Tomasini 3 gen 2018 ore 10:38

A cura di Emilio Tomasini - L’Indipendente di Borsa

 

Dei ragazzacci, ecco che cosa sono. Birbanti! Il nostro indice Ftse All Share nel momento in cui gli scambi sono rarefatti e i book vuoti ha fatto lo scherzetto a noi poveri investitori con una bella finta e magicamente dopo aver pulito tutti gli stop loss che gli incauti avevano lasciato partendo per le piste da sci è ritornato al punto di partenza.

Se qualcuno mi chiedesse ancora perché eseguiamo sull’Indipendente di Borsa gli stop loss in chiusura potrei stampare il grafico di oggi e mandarglielo per posta raccomandata. Siamo alla beffa, questo gioco dello “sciacquone” avviene spesso sul nostro mercato e dobbiamo imparare ad approfittarne comprando quando tutti gli altri vendono. Per questo esistono i sistemi controtrend, non per altro.


Di seguito il grafico del Ftse All Share con la classica barra di rovesciamento detta dello “sciacquone”:

ftse-all-share

Il quadro rimane sempre lo stesso, niente di nuovo, siamo semplicemente appesantiti dalla quantità di cibo ingurgitata durante le festività natalizie. Siamo in una congestione dentro la congestione e non è ancora venuto il momento per dire se romperemo al rialzo o romperemo al ribasso. Dopo la chiusura di oggi sicuramente avremo una settimana scoppiettante, anche approfittando dell’assenza di Lorsignori istituzionali. La borsa per questa settimana è in mano ai ragazzacci! Aspettiamocene delle cotte e delle crude.


In questa edizione parliamo solo di un titolo: Falck Renewables. Lo abbiamo attenzionato in tempi non sospetti, al punto di breakout di una lunga ed uggiosa congestione che lo vedeva rantolante ed esiste un articolo su SoldiOnline del 19 dicembre scorso "3 titoli interessanti sotto il profilo operativo".

 

Ora il titolo gode di ottima forma, anzi è l’unico “missile” della nostra Borsa. Che fare? Se siete dentro il consiglio più ovvio è di seguire il trade  con un bel trailing stop, quando si inerpica dell’8 per cento come ieri anche con chiusura sotto il minimo della barra precedente, magari in momenti più tranquilli anche il minimo di 3 barre precedenti. E questo nell’ipotesi che ci aspettiamo un gennaio 2018 al rialzo e un febbraio non malaccio secondo la vecchia regola delle 3 barre rialziste. Poi quando il guadagno si cumula è bene cercare di uscire, portare a casa, e rientrare in tempi  migliori. Non c’è niente di male a spaccare un trade in due o in tre lasciando qualche manciata di punti sul terreno ma evitando di mettere a rischio i profitti accumulati.

 

falck-renewables-grafico_1

 

Per altre raccomandazioni di borsa: L’Indipendente di Borsa

indipendentediborsa

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
Tutti gli articoli su: falck renewables , analisi tecnica
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Circa 10 euro come paga oraria minima per tutti i lavoratori dipendenti non coperti dai CCNL. Il salario minimo legale è uno dei punti più importanti del progremma del PD Continua »

da

ABCRisparmio

APE social 2018: come funziona, domanda e requisiti

APE social 2018: come funziona, domanda e requisiti

Ape social è un'indennità di accompagnamento alla pensione di vecchiaia. Vediamo a chi spetta, quali sono i requisiti e come fare la domanda Continua »