NAVIGA IL SITO
Home » Analisi di Scenario » Ai risparmiatori cibo spazzatura!

Ai risparmiatori cibo spazzatura!

La stampa specializzata di tutto il mondo ha dato un grande spazio alle decisioni annunciate dalla Amministrazione Trump in materia di regolamentazione dei mercati finanziari, del settore bancario e del settore del risparmio gestito.

di Redazione Soldionline 8 feb 2017 ore 09:06

Commento giornaliero di www.recce-d.com

 

La stampa specializzata di tutto il mondo ha dato un grande spazio alle decisioni annunciate dalla Amministrazione Trump in materia di regolamentazione dei mercati finanziari, del settore bancario e del settore del risparmio gestito. In Italia, l’attenzione è stata scarsa, per non dire nulla, e quindi ci è sembrato utile oggi proporre ai lettori di SoldiOnline un rapido aggiornamento sul tema, con particolare riferimento alla regolamentazione del settore del risparmio, sulla cui rapida evoluzione noi vi aggiorniamo anche attraverso la Home Page del sito nella sezione Disruption. Come forse sapete Trump ha annunciato venerdì 3 febbraio uno stop alla normativa chiamata Fiduciary Rule, che ha per scopo imporre al consulente finanziario di “mettere l’interesse del Cliente investitore davanti a tutto”. La nuova normativa USA, quindi, di fatto costituisce una pubblica, e clamorosa, affermazione del fatto che fino ad oggi chi svolge compiti di consulenza finanziaria centrati sulla “vendita di prodotti” (Fondi Comuni ed assicurazioni) ha nella gran parte dei casi messo davanti all’interesse di chi investe l’interesse della sua Rete di distribuzione ovvero di promozione finanziaria ovvero di bankers ovvero di private banking. Accade negli Stati Uniti, come in Europa, come anche in Italia. Trump ha detto invece la settimana scorsa che bisogna pensarci ancora su: che forse, è meglio per ora andare avanti così. Facile immaginare quali siano state le pressioni sulla Amministrazione per bloccare questa regola, da che parte arrivano e quali interessi proteggono: di certo non quelli di chi investe, del risparmiatore e del Cliente investitore. E’ curioso, da questo punto di vista legger che lo ammette anche il consigliere economico di Trump, Gary Cohn, attraverso queste parole che sono state riportate dal Financial Times venerdì 3 febbraio:

President Donald Trump has begun killing off an Obama-era retirement-savings rule unpopular with Republicans and some financial-industry executives who say it would harm consumers more than help…“We think it is a bad rule. It is a bad rule for consumers,” said White House National Economic Council Director Gary Cohn in an interview with The Wall Street Journal on Thursday. “This is like putting only healthy food on the menu, because unhealthy food tastes good but you still shouldn’t eat it because you might die younger.”

Forse, in tutta la nostra carriera non abbiamo mai letto una giustificazione di questo tipo: Cohn dice che “mettere solo cibo salutare nel menù, nonostante il fatto che quello non salutare sia più gustoso, solo per il fatto che potresti morire prima” è sbagliato. Il pezzo di oggi si conclude qui: non ci sembra utile aggiungere altro. Ai nostri lettori che sono anche risparmiatori vogliamo però dire che c’è speranza come vedremo meglio

domani.
 
CONCLUSIONE   Recce’d oggi vi racconta perché a molti investitori viene proposto il cibo spazzatura invece di quello di Masterchef

decisione-del-presidente-trump-di-bloccare-le-nuove-leggi

visa-and-goldman

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 8 febbraio 2017, abbiamo trattato i seguenti temi:

  1.     Tutto il mondo attende il dollaro USA: che direzione prenderà?
  2.     Scende fino a 51$ stamattina in Asia il petrolio sul Nymex
  3.     Borsa USA in fase tecnica, sempre per fare segnare “nuovi massimi” ma solo con micro-movimenti di nessun significato
  4.     SEZIONE L'OPERATIVITA'    Oggi vediamo da vicino la delusione nei dati trimestrali di Amazon pubblicati la settimana scorsa
  5.     SEZIONE L'ANALISI    Ieri i dati della bilancia commerciale USA, che Trump ha certamente analizzato nei minimi dettagli

 

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà

 

Tutti gli articoli su: recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Un reddito uguale per tutti, ricchi e poveri, non soggetto a condizioni o prove. E nemmeno a promesse di impegno lavorativo. E' questo, il reddito di cittadinanza Continua »

da

ABCRisparmio

Carta Postepay: cos'è e come funziona

Carta Postepay: cos'è e come funziona

La prepagata di Poste Italiane permette di fare tante cose, anche su internet. E in ottima sicurezza. Cos'è e come funziona la carta Postepay. Continua »