Azionisti Mps, cosa succederà?

A causa del burden sharing, ossia della condivisione degli oneri prevista nell'ambito della direttiva europea BRRD, gli attuali azionisti sono destinati ad essere fortemente diluiti

Data News 06/07/2017

di Mauro Introzzi

Buongiorno,

sono un azionista MPS e nonostante abbia letto praticamente tutti gli articoli su quello che sta avvenendo a questa banca, non ho ancora capito che fine faranno gli azionisti come me: perderemmo tutto? Sono avvantaggiati solo gli obbligazionisti?

Grazie

 

Gentile lettore buongiorno e grazie della sua mail, che ci permette di fare chiarezza sul destino degli azionisti Monte dei Paschi di Siena dopo l'ok della Commissione Europea al piano di salvataggio dell'istituto e nell'imminenza del ritorno in borsa di Mps (previsto comunque non prima della metà di settembre).

A causa del burden sharing, ossia della condivisione degli oneri prevista nell'ambito della direttiva europea BRRD (quella che ha previsto anche il bail in), gli attuali azionisti sono destinati ad essere fortemente diluiti. Questa diluizione, nel caso in oggetto, sarà così netta e perentoria che la partecipazione degli attuali possessori di azioni Monte dei Paschi di Siena sarà praticamente azzerata.

Si stima infatti che, a ricapitalizzazione di Stato avvenuta e obbligazionisti subordinati retail sistemati (qui come funziona il burden sharing Mps) ai vecchi azionisti rimarrà solo il 3% della nuova Montepaschi. Il ministero del Tesoro sarà titolare di una partecipazione di circa il 70% mentre i fondi attualmente possessori delle obbligazioni subordinate saranno azionisti per una quota del 27% circa.

 

LEGGI ANCHE: Piano 2021 di Mps


Articoli correlati
Outbrain
Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
Leggi articolo sul sito

© Copyright 2017 Arnoldo Mondadori Editore Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152
Tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.