Occupazione Usa: in calo di 33mila i posti di lavoro a settembre

Data News 06/10/2017

di Mauro Introzzi

Secondo quanto dichiarato del ministero del lavoro americano nel mese di settembre 2017 sono stati persi dall’economia Usa 33mila posti di lavoro. Delusi gli analisti, che prevedevano una crescita, con stime comprese tra 75 mila e 130mila unità. A pesare sul dato gli uragani di queste ultime settimane, Harvey e Irma, che hanno frenato alcune assunzioni.
Si tratta della prima contrazione degli ultimi 7 anni.

Il tasso di disoccupazione è calato al 4,2% dal 4,4%, precedente. In questo caso gli economisti si attendevano una conferma. Si tratta del minimo dal dicembre 2000.

Lo stipendio medio orario è salito di 12 centesimi (lo 0,5%) a 26,55 dollari, rispetto a agosto. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, l’incremento è stato del 2,9%.

La settimana lavorativa media è rimasta invariata a 34,4 ore.

Le nuove buste paga di agosto e  luglio sono state riviste. Le prime da +156mila a +169mila e le seconde da +189mila a +138mila.


Articoli correlati
Outbrain
Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
Leggi articolo sul sito

© Copyright 2017 Arnoldo Mondadori Editore Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152
Tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.